• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Europa league > Europa League, SPECIALE CM.IT: il punto sulla qualificazione delle italiane

Europa League, SPECIALE CM.IT: il punto sulla qualificazione delle italiane

Dopo l'andata, due squadre su quattro vedono gia' gli ottavi. Per Lazio e Napoli esiste solo la vittoria


Giovedi' di Europa League
Hervé Sacchi

27/02/2014 14:29

EUROPA LEAGUE SPECIALE NAPOLI JUVENTUS FIORENTINA LAZIO / ROMA - Si conclude oggi il programma dei sedicesimi di finale di Europa League. Quattro italiane in gara, due praticamente già qualificate: Fiorentina e Juventus - che salvo sorprese saranno avversarie agli ottavi - hanno ipotecato la qualificazione rispettivamente contro Esbjerg e Trabzonspor. Il Napoli ha conseguito un buon 0-0 in trasferta, ma al 'San Paolo' può solo vincere. Stesso discorso per la Lazio che ha trovato un poco conosciuto Ludogorets, che si è rivelato uno degli avversari più tonici di questa competizione. Andiamo a capire nel dettaglio, attraverso informazioni e statistiche, il destino delle italiane.


NAPOLI-SWANSEA
(ore 19): Con Higuain squalificato in Serie A, Benitez non si fa problemi. Dentro l'argentino e, di fatto, la squadra migliore per supportarlo. Il Napoli ha bisogno della vittoria, unico risultato che permetterebbe di passare il turno, assieme a uno 0-0 che prolungherebbe la disputa ai supplementari ed eventualmente ai rigori. Il Napoli può contare su un bilancio ottimo: in casa, contro le squadre inglesi, ha ottenuto due pareggi e quattro vittorie - di cui tre consecutive contro Manchester City, Chelsea e Arsenal.

NAPOLI (4-2-3-1): Reina, Maggio, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Behrami, Inler; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. All. Benitez
SWANSEA (4-2-3-1): Vorm; Rangel, Chico, Williams, Davies; Britton, Canas; Dyer, Shelvey, Hernandez; Bony. All. Monk


LUDOGORETS-LAZIO (ore 19): I tifosi biancocelesti sperano che il portiere Stoyanov abbia esaurito le prodezze tra i pali nella partita d'andata, terminata con la vittoria dei bulgari per 1-0. La Lazio ha bisogno necessariamente della vittoria per passare il turno, mentre qualsiasi altro risultato regalerebbe una gioia agli uomini di mister Stoev e, ovviamente, ai fans locali. Reja dovrebbe lasciar riposare Klose, in vista dell'impegno di campionato contro la Fiorentina. Out anche Cavanda, squalificato. In avanti, attacco a tre composto da Candreva e Keita, con Perea riferimento centrale.

LUDOGORETS(4-2-3-1): Stoyanov; Minev, Mantyla, Moti, Junior; Fabio Espinho, Zlatinski; Aleksandrov, Marcelihno, Misidjan Vura; Bezjak. All. Stoev.
LAZIO (4-3-3): Marchetti; Konko, Biava, Ciani, Radu; Onazi, Ledesma, Biglia; Candreva, Perea, Keita. All. Reja.


TRABZONSPOR-JUVENTUS (ore 21.05): Il vantaggio maturato all'andata rassicura la Juventus. Attenzione che a Trebisonda il clima è molto caldo, come nella maggior parte degli stadi turchi. Il tifo di casa cercherà di supportare una formazione che, contro le italiane, non ha mai sfigurato: il bilancio è di tre pareggi, una vittoria e una sconfitta nelle gare casalinghe. E' invece di una vittoria, un pareggio e due sconfitte il rendimento in Turchia della Juventus. Turnover in avanti per Conte, che vara la coppia Osvaldo-Giovinco. Peluso occuperà l'out di sinistra, mentre dietro riposa Barzagli con Ogbonna che torna titolare in coppa assieme a Caceres e Bonucci. Dentro anche Vidal, vista la squalifica rimediata in campionato.

TRABZONSPOR (4-1-4-1): Kivrak; Bosingwa, Yumlu, Demir, Keles; Bourceanu; Adin, Colman, Zokora, Hurmaci;Paulo Henrique. All. Mandirali
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Ogbonna; Isla, Vidal, Marchisio, Pogba, Peluso; Osvaldo, Giovinco. All. Conte


FIORENTINA-ESBJERG
(ore 21.05): I viola vantano un 3-1 maturato in Danimarca. Montella, nonostante un leggero calo di rendimento in campionato, deve formalizzare la pratica. Nel primo turno di campionato dopo la sosta, l'Esbjerg ha battuto il Nordsjaelland per 2-1. Difficilmente arriverà l'impresa, ma gli uomini di Niels Frederiksen hanno avuto subito modo di ritrovare il giusto entusiasmo. Montella sfrutterà il fattore Gomez, per lui prima gara da titolare al centro dell'attacco dopo l'infortunio al ginocchio. Dentro ovviamente anche Borja Valero che, in campionato, dovrà stare fuori per quattro turni. Potrebbe scendere in campo anche Diakité, anch'egli squalificato per la prossima partita contro la Lazio.

FIORENTINA (4-3-3): Neto; Tomovic, Diakité, Savic, Pasqual; Aquilani, Borja Valero, Mati Fernandez; Matos, Gomez, Vargas. All. Montella
ESBJERG (4-4-1-1): Dubravka; Knudsen, Jakobsen, Askou, Ankersen; Rasmussen, Andreasen, Nielsen, Levka; Diouf; Pusic. All. Frederiksen




Commenta con Facebook