• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Giovinco: "Polemiche? Succede se abitui a vincere. Gioco poco, ma valgo di piu'&q

Juventus, Giovinco: "Polemiche? Succede se abitui a vincere. Gioco poco, ma valgo di piu'"

L'attaccante bianconero risponde ai fischi e lancia una provocazione dopo le ultime vicende arbitrali


Sebastian Giovinco (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

26/02/2014 09:03

JUVENTUS INTERVISTA GIOVINCO POLEMICHE / TORINO - Fischi alle spalle, testa all'Europa ed alla corsa scudetto. Sebastian Giovinco 'cancella' la contestazione dello 'Juventus Stadium' ed ai microfoni di 'Tuttosport' lancia la personale volata sui due fronti: "Quando ti fischiano è brutto, ma fa parte del gioco. Sono sereno perché cerco sempre di fare il meglio. Alcune volte mi riesce, altre no. Nello spogliatoio si è subito esaurito tutto con qualche battuta. Sono un istintivo, a volte dovrei pensare di più prima di agire. Ho apprezzato il gesto di Conte, ma si sarebbe comportato così con chiunque, non sono il suo 'figlioccio'".

VALORE - "Ho giocato solo 320 minuti, ma penso di valere di più. La valutazione da fare è un'altra: chi gioca con maggiore continuità ha un rendimento altissimo". 

TEVEZ E LLORENTE - "Stanno facendo benissimo. Sono grandi giocatori. Tevez non mi ha stoppato, vedo sempre il bicchiere mezzo pieno: non tutti i mali vengono per nuocere. Mi ha impressionato la sua cattiveria. E' umile e positivo, ma la cattiveria fa la differenza in campo".

OSVALDO - "Non mi sono posto domande e quindi non mi sono dato risposte sul suo arrivo. Abbiamo giocato insieme sia in Under 21 che in Nazionale. E' un grande giocatore, abile tecnicamente. Se mi stupisce la sua tranquillità alla Juventus? Forse non si è integrato ancora bene... Oppure è perché Chiellini si è allenato tanto da solo... (ride, ndr). Quando ti appiccicano un'etichetta è difficile staccarla".

CRITICHE - "Non dico niente a chi non mi ritiene all'altezza. Mi dispiace, ma i risultati mi hanno sempre dato ragione. Io vado avanti per la mia strada".

TRABZONSPOR - "Il viaggio è un alibi. Sono concentrato solo a vincere e passare il turno. Sarà una gara difficile se non la affrontiamo nel modo giusto. Non è una coppetta e la finale a Torino ci stimola di più".

"LA JUVE RUBA" - "Non ci faccio più caso. Se, come la Juve, abitui tutti a vincere, è normale che al minimo errore ogni cosa venga ingigantita dagli altri".

CAMPIONATO - "Il Napoli non è in crisi, piuttosto siamo noi e la Roma che stiamo facendo un campionato straordinario".




Commenta con Facebook