• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Kaka': "Mi piace la filosofia di Seedorf. Mondiale? Se faccio il mio dovere..."

Milan, Kaka': "Mi piace la filosofia di Seedorf. Mondiale? Se faccio il mio dovere..."

Il trequartista brasiliano: "Le cose in campo stanno cambiando, riusciamo a giocare belle partite"


Kaka' (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

24/02/2014 17:25

MILAN KAKA' SEEDORF MONDIALE INZAGHI/ ROMA - Icona di stile in campo e fuori: Ricardo Kakà riesce a districarsi tanto sul rettangolo da gioco quanto alle sfilate di Armani a Milano, dove è stato avvistato con un look impeccabile insieme alla sua compagna. Interrogato sul momento attuale dei rossoneri, il trequartista brasiliano si è detto fiducioso di poter conquistare la qualificazione alle coppe europee, strizzando l'occhio anche al Mondiale che si giocherà nel 'suo' Brasile.

EUROPA - "Pensiamo ad un passo alla volta, quello che sta succedendo adesso è bello perché le cose stanno cambiando in campo e riusciamo a giocare belle partite - le parole di Kakà riportate da 'Gazzetta.it' - se le cose vanno bene in campo arrivano i risultati e con loro arriverà anche l'Europa".

MONDIALE - "Penso a far bene con il Milan, a giocare e a migliorare sempre, poi il 5 maggio, giorno delle convocazioni, vedremo se ci sarà il mio nome, io intanto penso a fare il mio dovere".

HONDA - "Honda? Bisogna avere un po' di tempo e pazienza con un giocatore che passa dal calcio russo a quello italiano molto più tattico: diamogli tempo, lui è un bravo giocatore".

SEEDORF E INZAGHI - "Seedorf mi piace, ha la sua filosofia di lavoro e nelle ultime partite abbiamo già raccolto i frutti di quello che sta facendo. E' bello vedere i vecchi compagni come Seedorf e Inzaghi raccogliere risultati da allenatori: io oggi non mi vedo come allenatore, nel futuro chissà".




Commenta con Facebook