• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-MILAN

Taarabt e Rami trascinano i rossoneri. Tra i padroni di casa si salva solo Eder. Dubbi sull'operato di Doveri


Rami: uomo partita (Getty Images)
Stefano Carnevali

23/02/2014 17:57

PAGELLE TABELLINO SAMPDORIA-MILAN / GENOVA - Vittoria autoritaria del Milan, in cui brillano l'estro di Taarabt e la grande sicurezza difensiva di Rami. Honda cala alla distanza, positivi Pazzini e Zaccardo. Sicuro anche Amelia. 'Stecca' solo un timido Saponara. Dopo il pesante KO di Roma, un'altra brutta prova per la Samp: difesa traballante. Lopez, ingenuo, rimedia un 'rosso' evitabile. Gabbiadini resta troppo nascosto, mentre Obiang è davvero da ricostruire. Si salva solo Eder.

 

SAMPDORIA

Da Costa 5 - Il Milan arriva con buona regolarità dalle sue parti. Sbaglia in uscita su Pazzini e pure sul colpo di testa di Taarabt, consentendo il tap-in al rossonero. Impreciso anche in occasione del 2-0 del Milan.

Fornasier 5 - Si perde Taarabt quasi sempre. In avanti si vede proprio poco. Alla lunga anche Constant lo sovrasta.

Mustafi 5 - E' molto attento. Spesso deve sbrogliare uno contro uno tutt'altro che facili. Con il passare dei minuti, però, le falle aumentano e lui si fa sorprendere troppo di frequente fuori posizione. 

Regini 5,5 - In numerose occasioni è abbandonato a sè stesso e fatica sempre. Meglio nella ripresa, quando appare un po' più a proprio agio.

Costa 5 - Lascia decisamente troppo spazio a Honda e non riesce nemmeno ad accompagnare l'azione. 

Palombo 5,5 - Lavoro di chiusura e filtro che però non sempre funziona. E' comunqe fondamentale al 7', quando salva sulla linea il pallonetto di Pazzini. Decisamente meno bene in fase di impostazione. 

Obiang 4,5 - Lentissimo e imballato: sbaglia tanti palloni facili e commente entrate molte pericolose. Nella ripresa, se possibile, peggiora ancora. Giocatore da ricostruire. 56' M. Lopez 5 - Impatto positivo sulla gara: ci mette coraggio e forza. Bella l'assistenza per Eder al 22' della ripresa. L'ingenuo 'rosso' rovina tutto. 

Wszolek 5 - Brutto primo tempo: non arriva mai sul fondo, non impensierisce Abate e soffre Honda. Non rientra nella ripresa. Dal 46' Soriano 5,5 - Non si vede molto nemmno lui, ma a 9' dalla fine, con un bel numero in area, rischia di portare i suoi al gol che regalerebbe un finale accesissimo. 

Kristicic 5 - Non trova mai la posizione corretta: parte alle spalle di Eder, poi prova ad animare la mediana ma sempre senza risultati apprezzabili. Dall'81' Renan SV -.

Gabbiadini 5 - Parte molto largo e si sobbarca un grande lavoro in ripiegamento. Successivamente, si posiziona maggiormente a ridosso di Eder, ma non trova mai lo spiraglio giusto. Grigio.

Eder 6 - Abbandonato a sè stesso, cerca di impegnare la difesa del Milan ma Rami se lo mangia quasi semrpe. Si giova dell'aiuto di Lopez: al 22' della ripresa solo una grande uscita di Amelia gli impedisce di riapire la gara e, a 9' dalla fine, si divora un gol clamoroso da pochi passi. E' comunque l'unico doriano a combinare qualcosa e a provarci sino alla fine. 

All: Mihajlovic 5 - Dopo un avvio molto propositivo, la Samp comincia a rischiare un po' troppo e, via via, si fa mettere sotto. Seconda parte di gara molto negativa: si confermano le difficoltà già espresse nell'ultimo turno a Roma.

 

MILAN

Amelia 6,5 - Deve giocare spesso coi piedi: dopo l'infortunio di Cagliari è sempre un brivido, ma oggi se la cava bene. L'unica occasione importante che deve sbrogliare è la grande uscita effettuata su Eder. Molto reattivo e fortunato a 9' dalla fine su Eder. Bravo ancora sul brasiliano negli ultimi secondi.

Abate 6 - Primo tempo tranquillo: non soffre e supporta Honda quanto basta. Agevole anche la ripresa. 

Zaccardo 6,5 - Preferito ancora una volta a Mexes. Sfodera di nuovo una prova serena e sicura, dimostrando di saperci ancora fare, come centrale.

Rami 7,5 - Si conferma un buon inserimento per il Milan. Ruvido quando serve, non ha paura di giocare la palla. Per Eder si rivela insuperabile. Innesca anche Taarabt nell'azione dell'1-0 e si fa trovare pronto per il 2-0.

Constant 6 - Avvio di primo tempo negativo: Spinge pochissimo ed è da brividi in ogni chiusura. Poi cresce e mette sotto Fornasier. Dal 76' Emanuelson 6 - Fa il suo, cercando di controllare il tentativo di ritorno 'nervoso' della Samp.

Muntari 6 - Importante per la quantità di chiusure che effettua, deve limitare la propria irruenza. Dal 63' Essien 6 - Si piazza in mezzo, cercando di mettere ordine in un momento 'caldo' della gara, quando il Milan deve solo amministrare. 

Montolivo 6,5 - Tanto lavoro oscuro molto efficace. Si vede un po' meno in fase di impostazione. Più importante nella ripresa. 

Honda 6 - Molto meglio rispetto alle ultime prove. Non ha un grande ritmo, ma riesce sempre a effettuare giocate pericolose. Finalmente comincia a far apprezzare il suo sensibilissimo sinistro. Cala notevolmente nella ripresa. 

Saponara 5,5  - Tante promesse non mantenute: parte bene, poi si perde all'ultimo; si propone con intelligenza, ma gli manca l'ultimo guizzo. Si mangia anche due gol in chiusura di tempo. Dal 58' Poli 6 - Seedorf riprone il trequartista 'equilibratore' saggiamente schierato contro l'Atletico Madrid e Poli gli offre tanta corsa e buone chiusure.

Taarabt 6,5 - In questa Serie A può essere un 'crack': ha forza, tecnica e grinta. Firma il suo secondo gol in rossonero con un po' di fortuna ma anche a seguito di un bel movimento. Meno incisivo rispetto alle ultime uscite, è comunque sempre utile. Anche in ripiegamento. Brilla meno nel finale di gara. 

Pazzini 6,5 - Dopo 7' sfiora il gol in pallonetto. Tanta voglia, tanto movimento: dà sempre un riferimento ai compagni, ma fa fatica a trovare la porta. Lavoro sporco per favorire il gol di Rami.

All: Seedorf 7 - Avvio complicato, con la Samp padrona del gioco, ma bastano 10 minuti e le iniziative più ficcanti sono rossonere. Via via il Milan si impone e domina per lunghi tratti. Il lavoro dell'olandese è sempre pià incisivo.

 

Arbitro: Doveri 5 - Primo tempo piuttosto incerto. Sorvola su numerosi interventi dubbi ed è troppo parco coi cartellini. Posizione sospetta per Pazzini, al 7', in occasione del gol sfiorato dal centravanti rossonero. Si fa notare per un metro di giudizio tutt'altro che coerente anche nella ripresa. Sul gol di Rami sceglie di non interrompere il gioco dopo l'impatto tra Pazzini e Da Costa: sembra decidere bene, perché pare che sia il portiere a uscire male. Al 22' della ripresa il secondo episodio contestato: Eder lanciato a rete viene stoppato da una prorompente uscita di Amelia. Doveri pare optare per la scelta corretta: Amelia tocca Eder, ma impatta prima e principlamente la palla. Dubbi, sull'origine dell'azione, per un 'mani' di Lopez lamentato dai milanisti. Il rosso per Maxi Lopez, invece, lascia più perplessi, ma l'argentino protesta a lungo e in malo modo. Poco dopo grazia Gabbiadini per un fallo durissimo su Taarabt. Così infiamma una gara tranquilla, che poi gli sfugge di mano. Sceglie bene nelle situazioni 'grosse' ('rosso' a parte), male in tutte le altre. 

 

SAMPDORIA-MILAN 0-2

SAMPDORIA (4-2-3-1): Da Costa; Fornasier, Mustafi, Regini, Costa; Palombo, Obiang (56' M. Lopez); Gabbiadini, Krsticic (81' Renan) , Wszolek (46' Soriano); Eder. All: Mihajlovic

MILAN (4-2-3-1): Amelia; Abate, Zaccardo, Rami, Constant (76' Emanuelson); Montolivo, Muntari (63' Essien); Honda, Saponara (57' Poli), Taarabt; Pazzini. All: Seedorf

Arbitro: Doveri

Marcatori: 12' Taarabt, 58' Rami (M)

Ammoniti: 24' Constant, 63' Muntari, 77' Honda (M); 32' Mustafi, 41' Palombo, 59' Costa, 72' Lopez, 74' Gabbiadini (S)

Espulsi: 72' M. Lopez (S)

Note:   




Commenta con Facebook