• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-CATANIA

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-CATANIA

Thereau e Rigoni regalano il successo agli uomini di Corini. Pomeriggio da dimenticare per Alvarez tra gli etnei


Luca Rigoni(Getty Images)
Giorgio Elia

23/02/2014 17:46

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-CATANIA/VERONA - Allo stadio 'Bentegodi' il Chievo super per 2-0 il Catania nel match valido per la venticinquesima giornata di campionato. Thereau e Rigoni regalano un successo importante alla formazione di Corini, nello scontro diretto per la salvezza con i siciliani. Torna a casa senza punti l'undici di Maran, che non riesce così a dar seguito al successo interno del turno precedente con la Lazio

CHIEVO

Agazzi 6 - Un paio di buoni interventi a blindare la porta e il vantaggio della sua squadra. 

Frey 6,5 - A tratti soffre Alvarez nelle occasioni nella quali il terzino argentino preme sull'acceleratore, propiziando però il calcio di rigore realizzato da Thereau che sblocca l'incontro. 

Dainelli 6 - Il più attento della retroguardia a quattro scelta da Corini, deve spesso mettere una toppa sugli errori dei propri compagni di reparto. 

Cesar 5,5 - Non appare sempre lucido e puntuale con i suoi cali di concentrazione che portano dei rischi alla sua squadra. 

Dramè  5 - Riesce a fra intravedere qualcosa di positivo in fase di spinta, non riuscendo però a dispensare sicurezza quando viene chiamato al suo principale compito quello di difendere. La fotografia della sua partita sta tutto nell'anticipo del 'piccolo' Keko che riesce a riparli il tempo su una palla aerea nonostante i diversi centimetri di differenza a vantaggio dell'esterno clivense. 

Guana  6 - In linea con le sue caratteristiche lavora con costanza a difesa della linea arretrata della squadra, legittimando il reintegro scelto da Corini con una prestazione generosa. Dal 73's.t. Bernardini

Rigoni 7 - E' sempre tra i primi a suonare la sveglia nei momenti più difficili dell'incontro, riuscendo a gestire in maniera 'pulita' la sfera di gioco oltre che a fornire il suo apporto in fase di non possesso. Si inventa la rete del 2-0 che fa respirare la sua squadra. Dal 79's.t. Radovanovic s.v.

Guarente 6 - Spreca un rigore in movimento nel primo tempo calciando addosso ad Andujar, con le sue qualità comunque importanti in mezzo al campo utili alla squadra in fase di palleggio. 

Hetemaj 6,5 - Nel ruolo di segugio nella marcatura a uomo su Lodi, non disdegna sortite offensive verso l'area di rigore avversaria per fornire un'alternativa alla manovra offensiva della sua squadra, 

Thereau 6,5 - Non sarà continuo ma quando si accende propizia la fortuna della sua squadra, con giocate importanti nel regalare suggerimenti puntuali ai suoi compagni ma anche con la sua freddezza nel trasformare il rigore che regala il vantaggio ai suoi. Dal 53's.t. Stoian 5,5 - Si sacrifica molto in fase di ripiegamento, rischiando però sulla chiusura su Peruzzi nella propria area di rigore nella quale non prende il pallone colpendo direttamente l'avversario.  

Paloschi 6 - La solita voglia di fare di sempre per l'attaccante ex Milan, con il salvataggio sulla linea di Alvarez che gli nega la gioia del gol. A volte esagera nel volere strafare. 

Allenatore Corini 6,5 - La sua squadra ha il merito di capitalizzare le occasioni guadagnate, riuscendo a sferrare il colpo decisivo nel migliore momento degli ospiti. 

CATANIA

Andujar 5,5 - Un paio di buoni interventi sfiora il miracolo sul rigore di Thereau, facendosi però beffare dalla parabola di Rigoni nel colpo di testa del 2-0 per i padroni di casa.

Peruzzi 6,5 - Conferma si suoi margini di crescita vincendo il duello sulla fascia con Dramè. 

Spolli 6 - Non commette particolari errori, riuscendo spesso ad uscire palla al piede dalla propria area di rigore. 

Bellusci  5,5 - Generoso ma anche fortunato il suo salvataggio sulla linea sulla conclusione di Paloschi sul risultato ancora fermo sullo 0-0, non riesce in alcune occasioni a controllare la sua irruenza con interventi difensivi fuori tempo sul diretto avversario di turno. 

Alvarez  4,5 - Ingenuo nell'allargare il braccio nella conclusione di Frey, propizia il rigore che rompe l'equilibrio iniziale causando lo svantaggio in un momento tutt'altro che negativo per la sua squadra. Rigoni lo sovrasta nel raddoppio Chievo. 

Izco 6 - Sfiora la seconda rete di fila con una bella conclusione respinta dal muro gialloblù, sdoppiandosi sempre nel fornire il suo apporto alla squadra in entrambe le fasi di gioco. 

Lodi 6,5 - Sempre tra i più lucidi palla al piede della formazione etnea, insidia la porta di Agazzi in più di una circostanza con il suo pericoloso mancino. 

Rinaudo 6 - Tra i più positivi in mezzo al campo, da l'impressione di sapere sempre cosa fare con il pallone tra i piedi.  Dal 64's.t. Plasil 5,5 - Non riesce ad aumentare la qualità della sua squadra in mezzo al campo. 

Keko 5,5 - Quando parte palla al piede diventa determinante vista la differenza di passo con Dramè, ma non riesce con costanza a metter le sue doti a disposizione della squadra. Dal 61's.t. Fedato 6 - Tanto impegno ma pochi palloni giocabili per l'ex Bari. 

Bergessio 5,5 - Sfiora la rete con una destro potente neutralizzato da Agazzi, offrendo ad Alvarez un pallone da spingere in rete con il suo compagno di squadra che però spreca tutto. 

Castro  5 - Si fa vedere poco l'esterno offensivo argentino troppo assente a tratti dalla partita, facendosi notare soprattutto per una conclusione verso la porta di Agazzi che non ha però la giusta fortuna. Esce infortunato per un duro colpo di Rigoni. Dal 71's.t. Boateng s.v.

Allenatore Maran 6 - La sua squadra paga a caro prezzo le disattenzioni difensive, subendo però anche qualche decisione poco chiara del direttore di gara senza mai ridurre il proprio impegno sul campo. 

Arbitro Orsato 5 - Direzione di gara non priva di ombre. Corretto assegnare il rigore ai padroni di casa nel primo tempo, con Alvarez ingenuo ad allargare il braccio nella conclusione di Frey. Manca nella ripresa un penalty per i siciliani, con Stoian che chiude in maniera irregolare su Peruzzi pochi minuti prima del raddoppio clivense. Troppo leggero il giallo allo stesso Rigoni per il brutto fallo su Castro, uscito in barella in lacrime per il colpo subito. 

TABELLINO

CHIEVO-CATANIA  2-0

Chievo (4-3-1-2): Agazzi; Frey, Dainelli, Cesar, Dramè; Guana(Bernardini 73's.t.), Rigoni(Radovanovic 79's.t.), Guarente; Hetemaj; Thereau(Stoian 53's.t.), Paloschi. A disp.: Puggioni, Squizzi, Sardo, Canini, Rubin, Bentivoglio, Lazarevic, Obinna, Pellissier. All.: Corini 

Catania (4-3-3): Andujar; Peruzzi, Bellusci, Spolli, Alvarez; Izco, Lodi, Rinaudo(Plasil 64's.t.); Keko(Fedato 61's.t.), Bergessio, Castro(Boateng 71's.t.). A disp.: Ficara, Frison, Gyomber, Legrottaglie, Biraghi, Rolin, Capuano, Monzon, Petkovic. All.: Maran

Arbitro: Orsato

Marcatori: Thereau(Ch) 37'p.t., Rigoni(Ch) 68's.t.

Ammoniti: Frey(Ch), Rinaudo(Ct), Alvarez(Ct), Guana(Ch), Bergessio(Ct), Rigoni(Ch), Lodi(Ct)

Espulsi: Sardo(Ch) dalla panchina




Commenta con Facebook