• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Bologna > Mercato Bologna, Guaraldi: "Vi spiego perche' ho ceduto Diamanti"

Mercato Bologna, Guaraldi: "Vi spiego perche' ho ceduto Diamanti"

Il presidente rossoblu parla a trecentosessantagradi della situazione attuale del club emiliano



22/02/2014 11:30

CALCIOMERCATO BOLOGNA GUARALDI INTERVISTA / MILANO - Albano Guaraldi, presidente del Bologna, ha risposto alle domande dei tifosi rossoblu attraverso le colonne de 'La Gazzetta dello Sport'.

IL GRANDE BOLOGNA - "Sarebbe fantastico anche solo avvicinarsi ai tempi che furono. Quello di oggi è un calcio molto diverso, noi non possiamo e non dobbiamo illudere nessuno: l’unica cosa che possiamo promettere è un costante impegno per mantenere il club sano e lontano da rischi".

SITUAZIONE ECONOMICA CLUB - "Puntualmente non si perde occasione per mettere in dubbio la solidità finanziaria del club e si cita sempre la possibilità che gli stipendi ai calciatori non vengano pagati. Poi, altrettanto puntualmente, questa società non viene mai meno ai suoi adempimenti e cerca di garantire continuità e un futuro soddisfacente al Bologna. Non crediamo di meritare tutta questa sfiducia, anche perché non si deve mai dimenticare da dove siamo partiti, e in che condizioni".
 
ACQUIRENTI - "Come ho sempre spiegato, la porta non è chiusa a nessuno. Non siamo gelosi del Bologna, se qualcuno è interessato si faccia avanti e ascolteremo le proposte: nel frattempo restiamo più che mai concentrati sul nostro lavoro".

CESSIONE DIAMANTI - "Si è concretizzata nel momento in cui la controparte ha soddisfatto le richieste nostre e del calciatore. Alino ha dato tantissimo al Bologna e altrettanto ha ricevuto, da società e città: in questo momento gradiva una destinazione diversa e allettante, le condizioni c’erano anche per il Bologna e l’operazione si è concretizzata. Nessuna rassegnazione, anzi: è evidente che abbiamo perso un elemento importante, ma la squadra ha tutte le possibilità per restare in Serie A".

FIDUCIA IN ZANZI - "E' persona competente e di valore. Per lui vale il discorso fatto in precedenza, il giudizio per lui come per tutti noi dipenderà dal raggiungimento degli obiettivi comuni. Ha la mia stima e la mia fiducia".

VIVAIO - "Dalla scorsa estate abbiamo iniziato a mettere in atto una profonda riorganizzazione del settore giovanile, puntando forte sui ragazzi del territorio e su staff tecnici di assoluto valore. Ci stiamo tanto adoperando perché il Bologna possa dotarsi di un centro tecnico all’altezza, di proprietà, una risorsa fondamentale per lo sviluppo della società a tutti i livelli. In questi anni il settore giovanile dovrà essere una nostra assoluta priorità perché i campioni del futuro spesso, se si ha la capacità e la pazienza di gestirli nel processo di crescita, nascono in casa".

S.D.




Commenta con Facebook