• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, la societa' avverte i tifosi in vista della trasferta in casa del Ludogorets

Lazio, la societa' avverte i tifosi in vista della trasferta in casa del Ludogorets

Comunicato importante per evitare il ripetersi dei fatti avvenuti a Varsavia



18/02/2014 23:13

LAZIO COMUNICATO TIFOSI LUDOGORETS VARSAVIA/ ROMA - La Lazio, attraverso il proprio sito web, ha diramato un comunicato con il quale avverte i tifosi biancocelesti che si recheranno in Bulgaria per la gara di ritorno dei sedicesimi di Europa League contro il Ludogorets. Un avviso importante soprattutto da parte della società dopo i fatti incresciosi accaduti nella trasferta di Varsavia.

"Con riferimento alla gara di UEFA Europa League PFC Ludogorets – SS Lazio in programma il prossimo 27 febbraio 2014 a Sofia (BUL) si informano i sostenitori biancocelesti che la vendita dei tagliandi per il settore ospiti così come quella per la tribuna principale (first class) terminerà il prossimo lunedì 24 febbraio 2014 alle ore 18.30. Si sottolinea che in Bulgaria non sarà possibile acquistare i tagliandi di ingresso per il settore ospiti tantomeno verrà autorizzato l’ingresso nel settore ospiti ai tifosi eventualmente muniti di tagliando valido per altro settore dello stadio. La società al fine di facilitare l’accesso dei propri sostenitori nel settore loro dedicato dello Stadio Nazionale di Sofia fornirà assistenza, cosi come accaduto a Varsavia, ai varchi di ingresso mediante la presenza di proprio personale. Si ribadisce l’assoluto divieto di introdurre all’interno dello stadio materiale pirotecnico di qualsiasi genere, di strumenti ed oggetti comunque idonei a offendere, di disegni, scritte, simboli, emblemi o simili, recanti espressioni oscene, oltraggiose, minacciose o incitanti alla violenza. Infine, si segnala la forte attività di controllo messa in campo dalle Forze dell’Ordine locali atta a monitorare la presenza in terra bulgara di soggetti destinatari di provvedimenti restrittivi di dimensione internazionale i quali, se individuati, potrebbero essere oggetto di espulsione immediata e/o detenzione. A breve verrà comunicato il punto di ritrovo presso cui i tifosi biancocelesti potranno trovare accoglienza a Sofia e da lì raggiungere lo stadio sotto protezione delle Forze dell’Ordine".

S.F.




Commenta con Facebook