• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-NAPOLI

Ospiti cinici e molto quadrati, di fronte una squadra mai realmente pericolosa. Notte fonda per Malesani


Insigne in gol (Getty Images)
AntonioPapa (Twitter: @antoniopapapapa)

16/02/2014 18:08

PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-NAPOLI / MODENA - Tutto facile per il Napoli, che non gioca una partitissima ma trova di fronte un Sassuolo davvero in disarmo, mai davvero pericoloso dalle parti di Rafael. In crescita Ghoulam ed Insigne, notizie positive dai terzini, preoccupazione per l'acciaccato Higuaìn. In casa neroverde Pegolo limita i danni, ma è davvero sconcertante l'assenza di idee di Malesani (perché?) e dei suoi.  



SASSUOLO

Pegolo 6 - Un miracolo alla mezz'ora esatta su Higuaìn, una parata d'istinto con il piede che salva il risultato. Coperto sul tiro di Dzemaili, assolto sul bel diagonale di Insigne. Evita anche lo 0-3 sul missile dello stesso Dzemaili, con un'impercettibile deviazione che manda il pallone sulla traversa, poi si ripete su Mertens. Non gli si può gettare la croce addosso. 

Antei 5 - Spinge spesso e volentieri, con risultati apprezzabili in appoggio ma preoccupanti dietro, dove capita che lasci scoperto il suo lato. Come in occasione del gol di Insigne, dove magari la sua presenza al fianco di Cannavaro avrebbe dato un esito differente all'azione. 

Cannavaro 5 - Sul gol di Insigne lo guarda, lo aspetta, assiste alla conclusione che si insacca in rete. Inerme, completamente imbambolato. E dire che nessuno più di lui può conoscere pregi e (soprattutto) difetti dell'ormai ex compagno...

Ariaudo 5,5 - Dalla sua parte ci sono Mertens e Maggio, gli fa onore aver evitato un passivo peggiore affrontando due degli uomini più pericolosi della squadra avversaria. Ma nel complesso affonda insieme a tutta la difesa neroverde. (Dal 36' st Floccari sv)

Gazzola 5 - Di fronte ha un Ghoulam tirato bene a lucido, oltre ad un Insigne spesso scatenato sulla sinistra. Preso fra due fuochi, non riesce minimamente ad incidere sull'out destro. 

Brighi 5 - Sono ben lontani i tempi in cui questo eclettico centrocampista riusciva a rompere il gioco avversario per poi insinuarsi fra le linee nemiche, trovando spesso il gol. Oggi è schiacciato in mezzo al campo, si muove pochissimo e produce ancora meno. 


Marrone 5 - Dopo pochi minuti becca un giallo che ne condiziona anche l'efficacia nelle chiusure. Esce dopo aver dato un apporto per niente soddisfacente alla partita. (Dal 20' st Chibsah 6 - Dopo pochi minuti una bella palla nello spazio per Zaza, che sfiora il gol. E' l'occasione più importante della partita, e nasce dai suoi piedi. In qualche giro di orologio riesce a fare ciò che non è riuscito ai compagni per tutta la partita).

Longhi 5,5 - La sua spinta sulla sinistra quantomeno dà modo alla squadra di avere qualche sporadico sussulto in avanti, ovviamente sfruttato male dai compagni. L'ultimo a mollare, ma niente di indimenticabile. 

Berardi 5 - Si fa notare in campo più per le provocazioni agli avversari (e all'arbitro, che lo prende di mira) che per le azioni pericolose. Sicuramente un ragazzo di personalità, nel bene e nel male. 

Floro Flores 5 - Si batte come un leone, ma il pallone praticamente non lo vede mai. Si decentra quando ha la palla al piede, non dà mai profondità, non ha mai un'occasione degna di tal nome. Sostituzione necessaria. (Dal 16' st Zaza - )

Sansone 4,5 - Attaccante difensivo? Centrocampista offensivo? Non si capisce bene quale sia il suo ruolo oggi, probabilmente non l'aveva compreso neanche lui. Fatto sta che non è mai nel vivo dell'azione: una presenza che non dà nulla alla squadra. 

All. Malesani 4,5 - Non ci siamo, non ci siamo per nulla. Un Sassuolo impalpabile, mai davvero pericoloso davanti alla porta di Rafael. Un 3-4-3 ibrido che non ha né capo né coda, con tanti problemi in difesa e senza nerbo a centrocampo. Se doveva dare la scossa di sicuro non ci è riuscito... ma era così male il Sassuolo di Di Francesco?




NAPOLI 

Rafael 6,5 - Salva il risultato a una ventina di minuti dalla fine con un paratone su Sansone. Per tutto il resto del match era stato sempre molto efficace, sia fra i pali che in uscita. Sicurezza crescente, la dimostrazione che il Napoli fa bene a credere in lui per il futuro. 

Maggio 6,5 - Un terzino tirato a lucido è quello che si sta vedendo in campo con la maglia gialla da un mese a questa parte. Splendido nelle chiusure, specialmente in anticipo e in diagonale, sempre pronto a farsi vedere nell'altra metà campo. Il "fantasma" di Zuniga si sta facendo sentire. 

Fernandez 6,5 - Un paio di appoggi sballati, qualche brivido ma niente di assolutamente preoccupante. Giornata piuttosto tranquilla, nonostante la presenza dei tre attaccanti.  

Albiol 6,5 - Lucido e brillante nell'anticipo e palla al piede, oggi comunque non sembrava un test probante. 

Ghoulam 6,5 - Una presenza costante nel vivo dell'azione, arriva sul fondo una quantità di volte impressionante. Peccato per quel sinistro da ricalibrare, ma oggi fa vedere che merita ampiamente di stare fra i titolari di questa squadra.  

Dzemaili 6,5 - Ormai una delle certezze di questo Napoli è che quando arriva una palla fuori area per Blerim ci sarà sempre un'occasione da gol. Timbra il vantaggio con una conclusione angolatissima, schiacciata, di prima intenzione. Un po' meno puntuale nei passaggi, ma tutto sommato va bene così. 

Behrami 6,5 - Finalmente l'apporto di sostanza ed animosità che occorreva a questo Napoli, anche se oggi dimostra di essere ancora un po' in rodaggio. Quando sarà di nuovo in condizione sarà un concorrente agguerritissimo per un posto da titolare. (Dal 39' st Radosevic sv)

Mertens 6,5 - Dries lo sgusciante, Dries il fantasioso, Dries l'imprevedibile. Ogni volta che ha il pallone può succedere qualcosa, lo sa benissimo e fa valere tutto il suo talento. Favolosa la magia che manda a spasso quattro difensori in contemporanea, verso la fine del match.  

Hamsik 6,5 - La crescita costante dello slovacco fa sì che lo si veda sempre di più nel vivo del gioco, con quel tipico movimento per tutta la trequarti che ad inizio stagione - prima di tanti problemi - era la chiave di volta del gioco di Benìtez, anche se in molti sembravano averlo dimenticato. (Dal 35' st Henrique sv)

Insigne 6,5 - Un giorno esisterà un gol "alla Insigne", rientro in corsa sul destro e diagonale imprendibile per il portiere. Per il momento esiste solo la liberazione da un incantesimo, perché la "sua" prodezza non gli riusciva da tempo immemore. Arriva nel momento giusto, quando serviva il gol della tranquillità in una partita comunque difficile. 


Higuaìn 6 - Buona protezione della palla, forse un po' troppo lontano dalla porta. Sicuramente tutto il secondo tempo è condizionato da quella "siringa" alla base della spina dorsale che lo costringe ad uscire dolorante dopo diversi minuti di sofferenza. (Dal 25' st Pandev 6,5 - Ingresso positivo, almeno un paio di occasioni importanti tirate fuori praticamente dal cilindro, e una palla per Insigne che poteva valere il 3-0).

All. Benìtez 6,5 - Tutto molto semplice oggi, ma il suo Napoli, per quanto rimaneggiato (cinque titolari indisponibile) sa comunque dire la sua. Notizie positive soprattutto dai sostituti, che poi in realtà sono valide alternative ad alcuni titolari. Behrami è ormai recuperato, idem Hamsik. Si attende il ritorno di Zuniga e poi la strada sarà in discesa. 

 

Arbitro Calvarese 6 - Dirige spesso con permissività, evitando di inasprire troppo il match se non quando occorre, come quando molla un paio di cartellini "punitivi". Partita non difficilissima comunque. 




TABELLINO

SASSUOLO - NAPOLI 0-2

Sassuolo (3-4-3): Pegolo; Antei, Cannavaro, Ariaudo (36' st Floccari); Gazzola, Marrone (21' st Chisbah), Brighi, Longhi; Berardi, Floro Flores (15' st Zaza), Sansone. A disp.: Pomini, Polito, Pucino, Missiroli, Mendes, Farias. All.:Malesani

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Fernandez, Ghoulam; Dzemaili, Behrami (42' st Radosevic); Mertens, Hamsik (35' st Henrique), Insigne; Higuain (25' st Pandev). 

A disp.: Reina, Colombo, Britos, Contini, Reveillere, Zapata. All.: Benitez

Arbitro: Calvarese

Marcatori: 37' Dzemaili (N), 11' st Insigne (N)


Ammoniti: Marrone (S), Insigne (N), Dzemaili (N), Ariaudo (S), Longhi (S), Zaza (S), Radosevic (N)




Commenta con Facebook