• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Roberto Tukuda su Yuto Nagatomo

Roberto Tukuda su Yuto Nagatomo

Roberto Tukuda, procuratore del terzino giapponese dei nerazzurri, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Yuto Nagatomo (Getty Images)
Federico Scarponi

13/02/2014 12:37

CALCIOMERCATO INTER ESCLUSIVO AGENTE NAGATOMO / TOKYO (Giappone) - La stagione in corso non è certamente tra quelle che i tifosi dell'Inter ricorderanno con piacere. Un andamento claudicante in campionato e l'eliminazione dalla Coppa Italia per mano dell'Udinese, danno la misura del momento che il popolo nerazzurro sta attraversando. Una delle poche note positive di questo annus horribilis è Yuto Nagatomo. Il giapponese sta giovando del modulo di gioco adottato da Walter Mazzarri che esalta le qualità degli esterni, tanto dall'aver vestito per la prima volta la fascia da capitano e soprattutto dall'aver stabilito il record personale di marcature nel campionato italiano (5 reti in 22 presenze e 1943 giocati). Per lui si è tornato a parlare di rinnovo di contratto ma anche di un interessamento da parte del Tottenham. Calciomercato.it ha affrontato il discorso in esclusiva con il suo agente, Roberto Tukuda

TRA RINNOVO E TOTTENHAM - "E' presto per affrontare il discorso sul rinnovo. Nagatomo ha ancora due anni di contratto con l'Inter (scadenza giugno 2016, ndr), penso che sicuramente ne parleremo all'inizio della prossima stagione. Yuto è stato chiaro su quelle che sono le sue intenzioni: a Milano sta benissimo e non c'è alcun motivo per cui debba cambiare squadra. E' vero che Inter e Milan stanno attraversando un periodo di difficoltà ma sono sempre grandissimi club di livello internazionale". Di recente si è tornato a parlare di un interessamento del Tottenham nei confronti del 27enne terzino, ex Fc Tokyo e Cesena: "Il club londinese ha seguito con attenzione il mio assistito tanti anni fa. Ora non c'è assolutamente nulla", ha spiegato Tukuda ai nostri microfoni.

HONDA E LE NUOVE LEVE DAL 'SOL LEVANTE'  - Pur non essendo tra i suoi assistiti, Tukuda ha parlato del momento del fantasista rossonero: "Honda è un calciatore molto importante. Sono convinto che potrà fare benissimo nel Milan ma bisogna dargli il giusto tempo per ambientarsi in un calcio difficile come quello italiano. E' motivo di orgoglio che vesta la maglia numero 10 di un club tanto seguito e apprezzato in Giappone. Così come per tutto il movimento calcistico giapponese è importante che vengano 'esportati' in Italia giocatori di qualità. Sono convinto che dalla stagione 2015-2016, 2-3 calciatori arriveranno in Serie A. Per ora però, preferisco non fare nomi".

 




Commenta con Facebook