• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-UDINESE

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-UDINESE

Le perle di Pasqual e Cuadrado risolvono il match del Franchi


Fiorentina (Getty Images)
Marco Ciotola

12/02/2014 00:19

PAGELLE E TABELLINO FIORENTINA-UDINESE / FIRENZE– I ragazzi di Guidolin impostano una gara difensiva ma la giocata spettacolare sull’asse Pizarro- Joaquin-Pasqual sconvolge i piani del tecnico veneto. Cuadrado chiude la gara con una prodezza. Di Natale e il giovanissimo Scuffet i migliori fra i friulani. Serata da dimenticare per Domizzi.

 

FIORENTINA

Neto 6,5- È provvidenziale sul diagonale di Gabriel Silva al 28’ e sul destro di Muriel al 95’.

 

Diakitè 6- Fisicità e corsa sulla fascia destra. Non si risparmia mai, ma Gabriel Silva non è certo un cliente facile e gli dà più di un grattacapo.

 

Rodriguez 5,5- Si prende troppe libertà e rischia in un paio d’occasioni. 

 

Savic 5,5- Mai troppo convinto nelle marcature in area di rigore. Si fa male dopo un’ora di gioco e lascia il posto a Compper. Dal 60’ Compper 6- Entra con la giusta personalità e fa il possibile per tamponare gli attacchi friulani nel finale.

 

Pasqual 6,5- Sblocca il match al 14’ con un gran sinistro al volo e prosegue sulle ali dell’entusiasmo dando sicurezza ai suoi e lavorando d’esperienza.

 

Aquilani 6- Poco spazio per la giocata di fino ma giusta concentrazione in fase di disimpegno. Sempre presente.

 

Pizarro 7- Dà il via alle azioni di entrambi i gol con i soliti lanci illuminanti. Faro.

 

Mati Fernandez 6,5- Letale fra le linee, sfiora il gol al 24’ con una potente conclusione dai 16 metri. Cala nella ripresa ma resta sempre concentrato.

 

Cuadrado 7,5- Si sacrifica per un’ora mostrando grande intelligenza tattica. Poi decide di chiudere il match con una rete straordinaria. Decisivo.

 

Matri 5- Non è certo il tipo di attaccante che si sacrifica e gioca su zone del campo non di sua competenza. Stasera però serviva quello. Inutile. Dal 57’ Matos- 6,5 Fa un prezioso lavoro di raccordo e dà una grossa mano dietro.

 

Joaquin 6,5- Fondamentale nello scambio che porta al gol di Pasqual. Lì davanti si accende a intermittenza e sfiora il gol al 40’. Prezioso nella sua metà campo e sempre disposto al sacrificio. Dall’89’ Vargas sv.

 

All. Montella 6- Sembra la solita Fiorentina da 70% di possesso palla, ma dopo il gol c’è parecchio disordine in campo e l’Udinese per poco non ne approfitta. Due perle risolvono la gara ma la fase difensiva è da rivedere.

 

UDINESE

Scuffet 6,5- Incolpevole sui due gol. D’istinto prima sul sinistro di Joaquin al 40’ e poi al 46’ sullo stesso spagnolo. Grande personalità e fisico imponente per un portiere di soli 17 anni. Da tenere d’occhio.

Heurtaux 6- Qualche responsabilità sul primo gol. Tra i più attivi nell’assalto finale.

Danilo 5,5- Poche sbavature ma deve fare da spettatore alle invenzioni dei viola.

Domizzi 4,5- Grosse responsabilità sull’1-0 con l’eccessivo spazio lasciato a Joaquin. Soffre il passo di Cuadrado e Matos. Espulso per proteste nel finale. Serata no.

Widmer 6- Attivissimo sulla destra per tutti i novanta minuti. Si divora il gol dell’1-2, a due passi da Neto.

Pinzi 5,5-  Si parte dal vantaggio dell’andata e un picchiatore a centrocampo potrebbe essere fondamentale ma il gol rende di fatto superflua la sua presenza. Dal 57’ Muriel 5,5- Ci prova con poca convinzione e spreca la palla dei supplementari con un destro timido.

Allan 5,5- Un po’ arruffone e disordinato. Sbaglia molti passaggi pur garantendo copertura.

Pereyra 5,5 – Non dà la qualità che serviva e sbaglia molti appoggi.

Gabriel Silva 6- Nell’uno contro uno mette in difficoltà tutti creando importanti situazioni di superiorità numerica. Sfiora il pari con un diagonale al veleno dopo mezzora di gioco. Fa il possibile fra il disordine della ripresa. Dall’89’ Yebda sv.

Bruno Fernandes 5,5- Gioca fra le linee e mostra fin dai primi minuti una buona intraprendenza. Il disordine del secondo tempo lo mette in difficoltà. Da rivedere.

Di Natale 6- Ci prova in acrobazia al 22’ senza risultati. Si divora l’1-1 al 25’ mandando sopra la traversa a pochi passi da Neto dopo un’invenzione di Fernandes. Sfortunato al 32’ quando la traversa ferma la sua zuccata a metà area. Non gli va giù la sostituzione. Dall’81’ Nico Lopez sv.

All. Guidolin 5,5- Imposta una gara difensiva ma uno spettacolare scambio sull’asse Pizarro- Joaquin-Pasqual gli sconvolge immediatamente i piani. Attacca l’area toscana con insistenza senza scoprirsi mai troppo ma un’altra perla decide la gara. Il cambio di Di Natale desta più d’una perplessità.

Arbitro Massa 6- Partita spettacolare in buona parte grazie al suo arbitraggio all’inglese. È sempre vicinissimo all’azione ma restano dubbi sull’ostruzione di Cuadrado a Gabriel Silva in area viola.  

 

 

TABELLINO

FIORENTINA-UDINESE 2-0

Fiorentina (4-3-3): Neto; Diakitè, Rodriguez, Savic (dal 60’ Compper), Pasqual; Aquilani, Pizarro, Mati Fernandez; Cuadrado, Matri (dal 57’ Matos), Joaquin (dall 89’ Vargas). All. Montella

Udinese (3-5-1-1): Scuffet; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Widmer, Pinzi (dal 57’ Muriel), Allan, Pereyra, Gabriel Silva (dall’89’ Yebda); Nico Lopez; Di Natale (dall’81’ Nico Lopez). All. Guidolin

Arbitro: Massa

Ammoniti: 58’Aquilani (F), 83’ Domizzi (U), 92’ Cuadrado (F), 94’ Muriel (U)

 

Espulsi: 93’ Badu (U), 97’ Domizzi (U)

Marcatori: 14’ Pasqual (F), 61’ Cuadrado (F)

 

 




Commenta con Facebook