• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Andy Polo: "Non potevo dire 'no'. Io come Eto'o? Che onore!"

Inter, Andy Polo: "Non potevo dire 'no'. Io come Eto'o? Che onore!"

Il giovane attaccante nerazzurro si presenta ai suoi nuovi tifosi



11/02/2014 11:02

CALCIOMERCATO INTER INTERVISTA ANDY POLO / MILANO - Andy Polo, giovane attaccante neoacquisto dell'Inter, si è presentato nel corso di un'intervista al 'Corriere dello Sport'.

LA SCELTA DELL'INTER - "E' uno dei più grandi club italiani e ha una grande storia. Quando arriva una proposta del genere, non si può dire di no. Ogni calciatore sa quanto ha vinto la squadra negli ultimi anni e nella sua storia. Chiunque sogna di giocare in una formazione del genere, una delle migliori d’Europa".

SERIE A - "E’ un campionato molto competitivo. Vedendolo in tv, mi sono accorto che c’è un ottimo ritmo e per far far bene devi essere a posto fisicamente".

RUOLO - "Sono un attaccante rapido e in grado di ricoprire più ruoli. Posso essere impiegato sia sulla fascia destra che su quella sinistra, ma sono in grado di giocare anche alle spalle del centravanti. Mi adatto a quello che l’allenatore mi chiede. Essere accostato a Eto’o è un onore, ma ogni giocatore scrive la sua storia da solo. Io devo ancora farmi un nome".

IDOLI - "Non ne ho uno in particolare perché voglio rubare qualcosa a tutti quelli che ricoprono il mio stesso ruolo. All’Inter avrò l’opportunità di allenarmi con grandi campioni come Hernanes, Palacio e tutti gli altri. Sarà splendido".

OBIETTIVI - "Arrivare presto in prima squadra e guadagnarmi il mio spazio. Sarebbe fantastico se la squadra riuscisse a rimontare in classifica e a togliersi una grande soddisfazione a fine campionato".




Commenta con Facebook