• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Panchina Italia, Prandelli: "Futuro? Sono combattuto, vedo bene Conte ct"

Panchina Italia, Prandelli: "Futuro? Sono combattuto, vedo bene Conte ct"

Il commissario tecnico della nazionale parla a pochi mesi dalla manifestazione iridata in Brasile


Prandelli (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

11/02/2014 08:47

PANCHINA ITALIA NAZIONALE PRANDELLI INTERVISTA MONDIALE / TORINO - Cesare Prandelli, commissario tecnico dell'Italia, ha concesso un'intervista a 'Tuttosport'.

BALOTELLI - "Non esistono i supereroi, nessuno deve pensare di essere invincibile. Meno male che è scoppiato a piangere, sono state lacrime molto... umane. E' giovane, non può reggere sempre una pressione straordinaria".

OSVALDO - "E' atteso da un salto di qualità, la Juve è l'occasione straordinaria per completare la sua maturazione. Un campione è una somma di aspetti, sportivi e comportamentali. Quando lo allenavo io a Firenze mostrava già grandi doti, ma aveva troppa fretta".

CODICE ETICO - "Vale per tutti. Se succedono certi fatti a ridosso del Mondiale, ognuno si prenderà le proprie responsabilità".

IMMOBILE - "Non mi ha sorpreso, lo seguivo già in Under 21. Mi piace molto, è un attaccante moderno, completo. Può sperare di essere convocato ai Mondiali".

CERCI - "E' con noi da più di un anno e la continuità è un valore. Anch'io, come Ventura, ho sempre guardato a lui con fiducia".

BERARDI - "Sta facendo molto bene. ma la sua trafila deve continuare. Se farà bene anche in Under 21, come in campionato, allora ci potrà essere un occhio di riguardo anche per Berardi. Dipende da lui".

FAVORITE MONDIALE - "Ci prepararemo sotto ogni punto di vista per arrivare in finale. Le favorite sono Brasile, Argentina, Germania e Spagna. Poi ci siamo noi, l'Uruguay, l'Inghilterra, l'Olanda, il Belgio, la Colombia e il Giappone. Per ragioni climatiche, la condizione atletica potrà fare la differenza in modo clamoroso".

SCUDETTO - "La Juve può solo perderlo, è lei la grande favorita anche se la Roma sta facendo un campionato straordinario. Dipende tutto dai bianconeri, stanno aprendo un ciclo che può diventare vincente anche in Europa".

CONTE - "Lo vedo come ct un giorno; glielo auguro, a lui come agli altri allenatori".

FUTURO - "In Brasile si andrà con una decisione presa. Mi manca il lavoro quotidiano sul campo, ma quando ci sono i ritiri mi trovo perfettamente a mio agio nel mio ruolo da ct. Sono combattuto. Al momento giusto mi piacerebbe tornare in un club con una programmazione a lungo termine e che sappia coinvolgermi in un progetto. Come capitò a Firenze".

 




Commenta con Facebook