• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > LA MOVIOLA DI CM.IT: Tevez e Toni a segno in offside, annullato un gol regolare a Sau

LA MOVIOLA DI CM.IT: Tevez e Toni a segno in offside, annullato un gol regolare a Sau

Errori evidenti per Doveri in Verona-Juventus. Roca vede un fuorigioco inesistente e fa infuriare il Cagliari


Daniele Doveri (Getty Images)
Emiliano Forte

10/02/2014 08:14

MOVIOLA TEVEZ TONI / MILANO – Il derby di Roma e la sfida del 'San Paolo' tra Napoli e Milan alla vigilia erano visti come gli esami più insidiosi di giornata ma Orsato e Massa li hanno superati senza grosse difficoltà. Non ha convinto invece l'operato di Doveri in Verona-Juventus che insieme ai suoi collaboratori sbaglia troppo e in maniera sistematica in concomitanza degli episodi chiave del match. Giornata no anche per Roca in Sampdoria-Cagliari con almeno due episodi contestati dalla formazione ospite.

 

FIORENTINA-ATALANTA 2-0, arbitro Guida 5,5Da rivedere il contatto tra Neto e Maxi Moralez nel corso del minuto 31. Il portiere viola in uscita tocca prima il pallone poi colpisce l'avversario travolgendolo. Ha fatto bene Guida a non fischiare il calcio di rigore anche se doveva comunque interrompere il gioco e concedere una punizione a due in area per gioco pericoloso.

UDINESE-CHIEVO 3-0, arbitro Banti 7Molto bene il direttore di gara che fischia solo quando è strettamente necessario in un match piuttosto corretto. E' in posizione regolare Totò Di Natale quando al 56esimo raccoglie l'invito di Basta e batte Puggioni.

NAPOLI-MILAN 3-1, arbitro Massa 6Protesta il Napoli nel corso del 22esimo minuto quando Abbiati in uscita travolge Mertens che tenta di scavalcarlo. I partenopei chiedono il rosso ma Massa opta per il giallo non valutando l'azione come chiara occasione da gol. Decisione che ci può stare anche se Abbiati ha rischiato seriamente di concludere anzitempo la sua partita.

TORINO-BOLOGNA 1-2, arbitro Irrati 7 – Controlla la gara con personalità rimanendo sempre vicino all'azione. Lascia giocare molto sorvolando sui contatti veniali come dimostrano anche i zero cartellini estratti. Di difficile valutazione la posizione di Immobile in occasione del vantaggio granata con l'attaccante del Torino che sembra leggermente davanti alla linea difensiva rossoblu.

PARMA-CATANIA 0-0, arbitro Giacomelli 6 – Direzione positiva per il fischietto triestino che non incontra grosse difficoltà aiutato anche dall'assenza di episodi di difficile interpretazione.

VERONA-JUVENTUS 2-2, arbitro Doveri 5Diverse le circostanze nel corso della partita in cui arbitro e assistenti non hanno convito a pieno, anzi. Le sviste più evidenti si riferiscono al secondo gol di Tevez e al primo gol del Verona firmato da Luca Toni. Doveri in entrambi i casi convalida la rete e sbaglia visto che sia Tevez che Toni sono partiti da posizione di offside. Da rivedere anche la posizione di Llorente in area di rigore nell'azione che porta al vantaggio bianconero. Sul tiro/cross di Asamoah, dal quale nasce il tap-in vincente di Tevez, l'attaccante spagnolo in leggero fuorigioco non arriva sul pallone ma la sua posizione è influente. Dunque anche questo gol poteva essere annullato. Ci sono anche due mani in area bianconera che anno scatenato le proteste dei padroni di casa. Nel primo episodio Vidal sembra deviare volontariamente la palla con il braccio dunque ci poteva stare il tiro dal dischetto per il Verona. Nel secondo caso Lichtsteiner in un duello aereo con Luca Toni prova a prendere posizione con il corpo allargando le braccia ma finisce con il toccare il pallone con una mano. Il tocco è evidente anche se in questo caso non è facile valutare lo volontarietà del gesto.

LAZIO-ROMA 0-0, arbitro Orsato 6,5Il direttore di gara opta per una conduzione 'all'inglese' facendo giocare molto anche nei momenti in cui il gioco è diventato più ruvido e spigoloso. Nonostante questo, Orsato non ha mai perso il controllo del match tenendolo sempre dentro i binari della correttezza. Unico episodio da rivedere, un colpo proibito di Candreva ai danni di Torosidis a palla lontana. Un gesto che poteva costare molto caro all'esterno biancoceleste.

LIVORNO-GENOA 0-1, arbitro Gervasoni 6Corretta la decisione di annullare, alla mezz'ora, il gol del pareggio firmato da Emeghara per il fuorigioco di Paulinho che entra nell'azione.

SAMPDORIA-CAGLIARI 1-0, arbitro Roca 5L'operato di Roca scontenta e non poco il club sardo per una paio di episodi che avrebbero potuto cambiare l'andamento della partita. Il primo degli episodi contestati si concretizza nel corso del 20esimo minuto quando il Cagliari sotto di un gol va a segno con Sau servito da Conti. L'arbitro annulla per un fuorigioco inesistente visto che l'attaccante rossoblù è tenuto in gioco da De Silvestri. Dubbi anche nella ripresa quando in area blucerchiata entrano in contatto Sau e Fornasier. Il fallo c'è dunque andava assegnato un penalty in favore del Cagliari.

INTER – SASSUOLO 1-0, arbitro Peruzzo 6 – Nel primo tempo Guarin chiede un calcio di rigore per un mani in area di Ariaudo. Sul tiro del centrocampista colombiano il braccio del giocatore neroverde è attaccato al corpo inoltre la distanza è piuttosto ravvicinata quindi fa bene Peruzzo a non intervenire. Rischia Cannavaro quando in area entra in contatto in maniera fallosa con Rolando; l'arbitro lo grazia. 




Commenta con Facebook