• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LIVORNO-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI LIVORNO-GENOA

Luci illumina, Perin salva, Paulinho s’inceppa


Antonelli decisivo (Getty Images)
Antonio Russo

09/02/2014 18:31

PAGELLE E TABELLINO LIVORNO-GENOA / LIVORNO – Importante vittoria per il Genoa di Gasperini grazie alla rete nei minuti iniziali di Antonelli. Per il grifone sugli scudi Perin e Portanova che hanno salvato nella ripresa il risultato. Nei labronici male Paulinho incapace di pungere, ottima invece la prestazione del capitano Luci.

 

LIVORNO

Bardi 6 – Nell’occasione della rete rossoblù fa il possibile su Gilardino ma non può molto sulla ribattuta di Antonelli. Non è chiamato in particolari interventi.

Ceccherini 5,5 – Soffre la verve di Antonelli e si fa attrarre spesso dalla palla lasciando libero l’uomo.

Coda 5,5 – Soffre molto in marcatura Gilardino che è maestro nell’arte del proteggere palla spalle alla porta.

Emerson 5,5 – Rincorre per tutto il campo il giovane Konate senza capirci molto. Lento e impacciato lascia sempre troppo spazio agli attaccanti avversari. Nel secondo tempo si concede licenze offensive.

Piccini 5 – Nella prima frazione di gioco in azione da corner si fa soffiare ingenuamente palla da Konate. Soffre la buona giornata di Antonelli. Dal 57’ Belfodil 5 – Esordio non certo da ricordare per il neo acquisto del Livorno. Tocca pochissimi palloni e non si fa mai vedere dalle parti di Perin.

Benassi 5,5 – Il talentino scuola Inter sonnecchia in marcatura su Gilardino in occasione della rete rossoblù.  Si fa vedere in avanti con qualche buona giocata ma è limitato da De Ceglie.

Greco 6 – L’ex Roma suggerisce l’azione del Livorno e in più di un’occasione regala preziosi assist ai compagni. Dal 70’ Duncan 6 – Il prodotto del vivaio interista mostra un prezioso dinamismo a centrocampo.

Luci 6,5 – Il capitano amaranto si spinge spesso in avanti in appoggio agli attaccanti. Tenta più volte di pescare l’eurogol dalla distanza ma non gli riesce. Nel secondo tempo è provvidenziale in fase di contenimento con ottime chiusure.

Mesbah 6,5 – L’ex Milan si trasforma spesso in attaccante con i suoi tagli verso il centro. In fase di contenimento dà il raddoppio ad Emerson, in difficoltà su Konate. Nel secondo tempo con un bolide dalla distanza per poco sorprende Perin.

Paulinho 4,5 – Spento e abulico non riesce mai ad entrare in partita. Nella prima frazione di gioco cestina l’unica palla goal del Livorno, tirando in bocca a Perin. Nel secondo tempo il copione non cambia, anzi col passare dei minuti si dissolve nella difesa del grifone. Si accende solo nei minuti di recupero

Emeghara 6,5 – Dopo la bella doppietta di domenica scorsa, Di Carlo gli affida di nuovo le chiavi dell’attacco. L’ex senese con l’avvicinarsi della primavera sembra risbocciare. Con la sua velocità mette in crisi la difesa del grifone. Va in goal ma giustamente Gervasoni annulla per fuorigioco. Dal 87’ Borja s.v. -

All. Di Carlo 5,5 – Inizio non da squadra che si vuole salvare. Gli amaranto si sono schiacciati troppo dietro nella prima frazione di gioco lasciando tanto campo al Genoa. Meglio invece la ripresa con i labronici riversati per quarantacinque minuti nella metà campo rossoblù. Manca qualcosa in attacco.

 

GENOA

Perin 7 – Continua la sua buona stagione con l’ennesima prestazione convincente. Preciso e attento nelle uscite dona sicurezza al pacchetto arretrato. Nella seconda frazione di gioco salva la sua porta su un bolide di Mesbah.

Burdisso 6,5 – Dopo le numerose critiche, il difensore argentino sfodera una buona prestazione. Annichilisce Paulinho che non riesce praticamente mai a toccare palla.

Portanova 6,5 – Sbroglia diverse situazioni intricate. Di testa è implacabile e rende la vita impossibile agli attaccanti amaranto. Nel finale salva un goal praticamente fatto sulla linea di porta.

Marchese 5,5 – Nel riscaldamento si fa male Antonini, quindi spazio all’ex etneo. Soffre la grande velocità di Emeghara e spesso si fa prendere d’infilata alle spalle.

Vrsaljko 5,5 Resta sempre troppo schiacciato in difesa. Quando prova la sortita offensiva, lo fa con imprecisione. Non è la sua giornata migliore e Gasperini lo sostituisce. Dal 50’ Motta 5,5 – La situazione con lui non migliora su quella fascia. L’ex Juve, infatti, copia e incolla la prestazione di Vrsaljko.

Bertolacci 6,5 – Con grande qualità rilancia l’azione genoana. Prova spesso la soluzione dalla distanza ma non riesce ad impensierire Bardi. Dal 75’ Cabral s.v. -

Matuzalem 6,5 – Moto perpetuo del centrocampo rossoblù. Recupera tanti palloni e fa ripartire i suoi. Fondamentale il suo lavoro di filtro nella zona nevralgica del campo.

De Ceglie 6 – Schierato per l’occasione da fluidificante di sinistra si disimpegna abbastanza bene. Va spesso in appoggio ad Antonelli e contiene bene Benassi, coadiuvato da Matuzalem. Dal 61’ Sturaro 6 – Il giovane prodotto del vivaio rossoblù si mostra subito pimpante e crea scompiglio con i suoi inserimenti.

Konate 6 – Il ventenne senegalese continua a destare buone impressioni. Sulla destra si guadagna tante punizioni sgusciando tra i difensori amaranto. Cala comprensibilmente nel finale.

Gilardino 6 – Come un gladiatore lotta in mezzo alla difesa labronica. Sulla rete rossoblù c’è il suo zampino. Fondamentale il suo lavoro di sponda per allargare la manovra. Come sempre però sembra soffrire questo modulo che lo vede troppo isolato. Spesso si fa pescare in offside.

Antonelli 6,5 – Pronti via porta la sua squadra in vantaggio con un tiro da posizione ravvicinata. Spinge tantissimo sul lato di competenza ed è protagonista di proficue triangolazioni con i compagni.

All. Gasperini 6 – Dopo la sconfitta nel derby il grifone rialza la testa. Buono il primo tempo dei rossoblù. Meno bene invece la seconda frazione di gioco, passata tutta nella propria metà campo. Da apprezzare comunque l’ordine con cui si è difesa nel finale la squadra di Gasperini.

 

Arbitro Gervasoni 6 – Qualche piccola imprecisione in un match che con il passare dei minuti è diventato sempre più nervoso. Giusto annullare la rete di Emeghara per offside. Nel complesso direzione sufficiente.

 

TABELLINO

LIVORNO-GENOA 0-1

LIVORNO (3-5-2): Bardi; Ceccherini, Coda, Emerson; Piccini(57’ Belfodil), Benassi, Greco(70’ Duncan), Luci, Mesbah; Paulinho, Emeghara(87’ Borja). All. Di Carlo.

GENOA (3-4-3): Perin; Burdisso, Portanova, Marchese; Vrsaljko(50’ Motta), Bertolacci(75’ Cabral), Matuzalem, De Ceglie(61’ Sturaro); Konate, Gilardino, Antonelli. All. Gasperini.

Arbitro: Andrea Gervasoni

Marcatori: 9’ Antonelli (G)

Ammoniti: Coda (L), Mesbah (L), Greco (L), Portanova (G), Piccini (L), Burdisso (G), Sturaro (G)

Espulsi:




Commenta con Facebook