• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie B > Nicola Amoruso su Palermo-Padova, Lafferty, Belotti e Maresca

Nicola Amoruso su Palermo-Padova, Lafferty, Belotti e Maresca

L'ex direttore sportivo dei rosanero in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Nicola Amoruso(Getty Images)
Giorgio Elia

07/02/2014 13:50

PALERMO-PADOVA ESCLUSIVO NICOLA AMORUSO / PALERMO - "Quella di domani al Barbera rischia di essere la classica partita a senso unico. Il Padova viene da un momento molto difficile e affronta la prima della classe, un Palermo in ottimo stato di forma come dimostrato anche dal pareggio su un campo difficile come quello di Empoli. Nonostante l'orgoglio dei veneti e del loro pubblico che non abbandona mai la squadra il match a determinare il match di domani sarà l'atteggiamento dei padroni di casa, con gli uomini di Serena a dover fare i conti con una vera e propria missione impossibile". Non sembra aver dubbi sul possibile andamento dell'incontro di campionato tra Palermo e Padova in programma domani Nicola Amoruso, doppio ex di turno per aver vestito la maglia dei veneti e per i trascorsi da direttore sportivo dei rosanero il quale, ai microfoni di Calciomercato.it, vede nettamente favorita la formazione di Iachini.

LAFFERTY E BELOTTI - Per Amoruso una carriera da calciatore importante, con diverse maglie vestite e tante soddisfazioni centrate. Da ex attaccante di livello dice la sua su Kyle Lafferty e Andrea Belotti, due autentiche sorprese per rendimento del reparto offensivo dei rosanero: "Il Palermo è una squadra che è stata costruita per vincere e a mio avviso è nettamente più forte delle altre. L'arrivo di Iachini è stato importante considerata l'esperienza e la conoscenza della categoria da parte del tecnico, oltre alla sua capacità di rendere la sua squadra pragmatica e capace di gestire bene qualsiasi tipo di situazione. In questo contesto sia Lafferty che Belotti stanno esprimendo tutto il loro potenziale. Kyle sta impressionando per la sua capacità di spendersi per la squadra ma anche per il numero di gol fatti, considerato che la capacità realizzativa non era tra le sue principali caratteristiche visto quanto fatto nella sua carriera. Di Belotti mi hanno colpito carattere e determinazione. E' un giocatore di prospettiva e penso che per lui si possa delineare un grande futuro".

MARESCA - L'ex diesse rosanero parla poi dell'acquisto di Enzo Maresca, centrocampista prelevato dalla Sampdoria nell'ultimo mercato di riparazione: "Quello di Maresca è stato un acquisto molto importante e intelligente. Le sue qualità non si discutono e sono chiare agli occhi di tutti, ma il suo arrivo è importate anche nel regalare un leader al gruppo. Maresca ha grande esperienza e un forte temperamento, qualità che risulteranno importanti nel rush finale verso la massima serie".

PASSATO ROSANERO - L'ex direttore sportivo del Palermo, torna poi brevemente sulla sua esperienza in Sicilia: "Se sento un po' mio questo primato? Ma devo essere sincero a Palermo sono stato veramente poco e non è stato così ampio il lavoro da me svolto. Sicuramente questa esperienza mi ha confermato l'importanza della piazza rosanero e quanto possa esser determinante per chi ci lavora l'affetto della sua tifoseria. Seguo sempre da lontano con affetto le vicende della squadra, ma i complimenti per quanto fatto fino ad adesso vanno rivolti a chi ha lavorato duramente per il raggiungimento di questo risultato".




Commenta con Facebook