• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Milan, Benitez: "Noi come la Roma. Dobbiamo batterle entrambe"

Napoli-Milan, Benitez: "Noi come la Roma. Dobbiamo batterle entrambe"

L'allenatore partenopeo, al termine della seduta mattutina, ha parlato alla stampa della sfida di domani


Rafa Benitez (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

07/02/2014 13:32

NAPOLI MILAN BENITEZ CONFERENZA STAMPA / CASTEL VOLTURNO - Si è conclusa la sessione di allenamento della mattina per il Napoli, e come di consueto il tecnico Rafa Benitez è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita di domani, in cui gli azzurri affronteranno il Milan al 'San Paolo'. Queste le sue dichiarazioni: "Noi facciamo errori, come tutte le squadre.  Sicuramente in ogni partita ci sono dieci errori dei giocatori e venti dell'allenatore, è normale. Possiamo correggere tutto ciò, ogni tecnico lavora per farlo, ma poi arrivano le partite e l'avversario fa la differenza: nessuno perde alla lavagna o in allenamento, ma in campo, perché l'avversario conta. Per questo il calcio è uno sport diverso, difficile. Sappiamo cosa facessimo male all'inizio, adesso abbiamo migliorato qualcosa ma dobbiamo continuare con questa percentuale di miglioramento".

ROMA-NAPOLI - "I giallorossi hanno il vantaggio di giocare una partita a settimana. Oggi noi ci siamo allenati per preparare una gara importantissima senza poter fare tutto quello che volessimo, perché abbiamo sempre partite infrasettimanali. Non sono d'accordo che la Roma sia migliore: ha vinto due partite in cui avremmo meritato. Loro hanno segnato e noi no, ma è una questione di tempo perché siamo forti quanto loro".

PROGETTO - "Sono convinto che la strada sia giusta. A me non piace perdere nessuna partita, e so che i risultati in Italia contano più che altrove, ma se dovremo perdere qualche gara almeno dovremo dare l'impressione di giocare un calcio propositivo. Mi piace vincere, neanche pareggiare. Non attaccheremo mai in undici: cerco equilibrio, e ci manca perché facciamo degli errori. Siamo forti in attacco e dobbiamo fare gol, ma dobbiamo difendere meglio".

OBIETTIVI - "Prima battiamo il Milan, poi vedremo. Il campionato è la chiave per crescere, e proveremo a battere i rossoneri in Serie A e la Roma in Coppa Italia. La rosa ora è più equilibrata e possiamo tenere sempre alto il livello e di puntare al vertice per lungo tempo".

TIFOSI - "I nostri hanno passione e dobbiamo rispettarli sempre: se ci fischiamo hanno le loro ragioni. Hanno capito il nostro atteggiamento e durante la partita devono sostenerci e spingerci".

HAMSIK - "Serve tempo dopo due mesi di inattività, ma tornerà ai suoi livelli. Ogni giorno gli dico che deve segnare quindici gol: gliene mancano nove, ma può farli. Mi aspetto delle doppiette quando tornerà al suo livello".

BALOTELLI - "Lui è uno dei giocatori di massimo livello del Milan. Loro vantano elementi come Robinho e Honda, ma per guardarne uno non perderemo certo di vista gli altri".

 




Commenta con Facebook