• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Parma > Mercato Parma, Leonardi: "In caso di proposta concreta, Cassano ora sarebbe alla Sampdoria"

Mercato Parma, Leonardi: "In caso di proposta concreta, Cassano ora sarebbe alla Sampdoria"

Il direttore generale dei 'ducali' ha parlato anche di Benalouane, Obi e Belfodil



06/02/2014 12:12

CALCIOMERCATO PARMA LEONARDI CASSANO BELFODIL OBI / PARMA - Pietro Leonardi, direttore generale del Parma, ha concesso una lunga intervista a 'TeleDucato'.

CASSANO - "Antonio non ha litigato con nessuno. Questa società, a differenza di tante altre, ha fatto una conferenza e ha detto le cose come stavano. Per noi la cosa più semplice era quella di sbugiardare i giornalisti, invece il giocatore ha detto la verità, perché qualcuno lo aveva illuso e si era sviscerata questa possibilità. Io non ho nessun piacere nel tenere i giocatori scontenti, perciò se ci fosse stata una reale offerta della Sampdoria, ci sarebbero stati i presupposti per una cessione del giocatore. Ora abbiamo un Cassano più carico che fa parte pienamente del nostro progetto. Sta dando il massimo, a Verona gli ho visto fare addirittura una rincorsa di 40 metri… Cassano è un valore aggiunto che c’entra poco con la squadra di media-classifica. Mettiamo la parola fine a questa storia e godiamoci il giocatore".

GIOVINCO - "Non è mai stato trattato. Fino a prova contraria l’abbiamo venduto per molti soldi, ha un costo non indifferente. Non è che dico che non tornerà mai al Parma, questo non lo so, ma io ero sicuro al 100% che non sarebbe andato via da Torino. Ha lasciato un ottimo ricordo a Parma, però bisogna essere realisti. Per dimensioni personali e di costi non può essere accostato a noi".

BENALOUANE “Stava trovando poco spazio, anche per le prestazioni sempre più importanti di Cassani. È andato in prestito, ciò significa che se fa bene all’Atalanta per noi è importante".

OBI - "Continuo a considerarlo importante per il Parma, purtroppo gli infortuni capitano. Non mi sono pentito di averlo preso. Io difenderò sempre i ragazzi che incontrano difficoltà e lo farò anche con Obi, che è un grande giocatore in prospettiva. Il prestito secco? È un aspetto di natura federale. Obi dovrà dimostrare di avere continuità e alla fine dell’anno ragioneremo. D’altra parte con l’Inter sono in ballo tanti discorsi".

BELFODIL - "Portarlo in un contesto che si era appena privato di Sansone non ci sembrava giusto, sarebbe arrivato in qualità di ‘doppione’. È importante che sia andato a Livorno, in questa maniera possiamo valorizzare la sua metà".

CALCIOMERCATO INVERNALE - "Sono estremamente soddisfatto di quanto fatto. Si sono spese tante parole, hanno parlato di noi anche dall’Inghilterra. Non c’è nessuna valutazione economica di rilievo, abbiamo utilizzato i nostri canali per assorbire logiche contrattuali e prendere i giovani più ambiti della B. Abbiamo anche una posizione di rilievo con il Nova Gorica e puntiamo ad arrivare anche lì all’Europa. Il tempo anche qui dirà se sia stata una strategia giusta o meno. Io sono fiducioso, attraverso questa politica sono arrivati i Mendes e i Sansone. È una scelta di lavorare sulla quantità invece che sulla qualità".

S.D.




Commenta con Facebook