• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Calciomercato, dagli 'epurati' di Lotito a Quagliarella: ecco i giocatori messi ai margini

Calciomercato, dagli 'epurati' di Lotito a Quagliarella: ecco i giocatori messi ai margini

Sono tanti i calciatori che in Serie A si sono ritrovati lontani dai piani tecnici dei club


Cristian Ledesma (Getty Images)

04/02/2014 21:02

CALCIOMERCATO QUAGLIARELLA EPURATI FUORI ROSA / ROMA - Non è chiaro se Fabio Quagliarella sia stato messo fuori rosa (Marotta sostiene che i suoi allenamenti ad orari diversi dal resto del gruppo siano dovuti a un'influenza), ma qualora lo fosse la compagnia sarebbe di prim'ordine. In Serie A negli ultimi anni abbiamo visto decine di calciatori, più o meno importanti, finire ai margini dei progetti tecnici dei club. Nella sola Juventus di Conte ricordiamo Amauri, Iaquinta, Elia, Krasic, Martinez, Ziegler e Toni: alcuni di questi furono comprati la stessa estate del suo insediamento, ma Conte ha sempre dimostrato coi risultati di poter giustificare le sue ferree scelte di organico.

LOTITO CONTRO TUTTI - Merita un capitolo a parte l'elenco degli 'epurati' da quando Claudio Lotito è Presidente della Lazio. Chi per una ragione, chi per l'altra, ecco i calciatori che si sono ritrovati ad allenarsi per conto proprio: Cavanda, Ledesma, Pandev, De Silvestri, Zarate, Foggia, Barreto, Diakité, Negro, Dino Baggio, Sani Emmanuel, Sculli, Cinelli, Di Mario, Mendicino, Zauri, Artipoli, Chirico, Manfredini, Matuzalem.

PORTIERI E PROBLEMI - Spesso e volentieri sono stati i portieri a finire fuori rosa. A Cagliari ricordano le esclusioni di Marchetti prima e di Agazzi (suo sostituto) poi, mentre a Catania fu celebre il caso di Pantanelli, che accusò la società di mobbing nei confronti suoi, di Biso e di Falsini. A Cagliari è stato un caso anche Burrai, che conta una presenza nel 2009-09.

CENTROCAMPO E FANTASIA - Anche in mediana ci sono stati esempi da citare: Palombo alla Sampdoria, Sneijder e Ljajic con Inter e Fiorentina, con i viola a gestire anche la difficile situazione di Alessio Cerci, ora definitivamente esploso in maglia Torino. 

ATTACCO IN TRIBUNA - Il reparto offensivo ha visto il difficile periodo vissuto da Emiliano Bonazzoli con la Reggina, uno dei protagonisti assoluti, ma anche periodi ai margini della rosa amaranto. Poi la meteora Chavez, che con la maglia del Napoli non ha certo lasciato il segno.

 

 

 




Commenta con Facebook