• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Francesco Romano su Della Rocca

Francesco Romano su Della Rocca

Il procuratore del centrocampista degli emiliani sugli ultimi scenari di mercato del suo assistito


Francesco Della Rocca(Getty Images)
Giorgio Elia

03/02/2014 17:07

MERCATO PALERMO ESCLUSIVO AGENTE DELLA ROCCA / PALERMO - Nonostante il primato in classifica e l'ottimo ruolino di marcia dall'arrivo di Iachini alla guida della squadra, il Palermo è sicuramente tra le società del campionato cadetto a essersi mossa meglio nell'ultimo mercato di riparazione. In mezzo al campo la società rosanero aveva lavorato a lungo anche per il ritorno di Francesco Della Rocca, centrocampista del Bologna apprezzato molto dal tecnico marchigiano, ma anche da Chievo e Ternana.

A chiarire quanto avvenuto nel corso del mese di gennaio intorno a Francesco Della Rocca è proprio il suo agente Francesco Romano il quale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it, fa il punto sugli ultimi scenari di mercato del suo assistito: "Senza dubbio è esistito l'interesse per il ragazzo da parte di alcune formazioni della massima serie, ma nel concreto sono esistite soltanto due possibilità nel suo futuro. Palermo e Bologna hanno parlato molto nell'ultimo mercato per provare a portare in porto il ritorno di Francesco in rosanero, scenario che non si è poi verificato con la naturale conferma del giocatore in rossoblu. Non è mai esistita l'ipotesi di una soluzione diversa per Della Rocca dalla permanenza a Bologna o dal ritorno a Palermo".

Il mancato ritorno a Palermo non rappresenta per Della Rocca un passo indietro, considerato il suo pensiero sui possibili scenari futuri: "Francesco mi aveva chiarito fin da subito la sua idea per il mercato di gennaio. Qualora infatti fosse nata l'ipotesi di una sua partenza da Bologna, avrebbe preso in considerazione questa eventualità solo in caso di ritorno a Palermo. Questo aspetto è importante anche per chiarire il fatto che il ragazzo non ha mai rifiutato alcuna destinazione, avendo dato fin da subito disponibilità sia per una permanenza a Bologna che per un ritorno a Palermo".




Commenta con Facebook