• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sampdoria > Genoa-Sampdoria, Mihajlovic: "Non mi fanno paura, nemmeno i loro tifosi"

Genoa-Sampdoria, Mihajlovic: "Non mi fanno paura, nemmeno i loro tifosi"

Il tecnico dei blucerchiati ha parlato in vista della stracittadina di domani


Mihajlovic (Getty Images)
Matteo Zappalà (@mattzappa88)

02/02/2014 14:19

GENOA-SAMPDORIA MIHAJLOVIC / GENOVA - E' un Sinisa Mihajlovic piuttosto determinato, quello intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del derby contro il Genoa. L'allenatore dei blucerchiati ha cercato di dare la carica all'ambiente ed ai giocatori. Ecco le sue dichiarazioni.

PAURA - "A me non fa paura il Genoa e non temo neppure i loro fischi. Una volta Boniperti disse che vincere non è importante ma è l'unica cosa che conta. Ecco, domani sarà diverso ma io sono d'accordo con lui. Credo comunque che i tifosi della Sampdoria abbiano già vinto in partenza, scegliendo quali colori tifare".

CAMBIO DI ORARIO - "Pur di vedere 'Marassi' pieno e di vivere le emozioni del derby di Genova avrei giocato anche martedì a mezzanotte. Trovo però assurdo rinviare una partita 48 ore prima di scendere in campo. La preparazione è composta da allenamenti specifici, ritiri e in più bisogna mantenere la tensione alta. Se avessimo giocato oggi avrei portato i ragazzi in ritiro, ma con il rinvio ho preferito non farlo".

MERCATO - "Così come altri aspetti dell'economia, anche il calciomercato è in crisi e si è sviluppato principalmente su scambi e prestiti. Abbiamo scelto di puntare su giocatori che devono ritrovare smalto, come Lopez, ad esempio, che con me a Catania ha fatto sei mesi ottimi. C'è un patto con lui, Okaka e Sestu: loro devono aiutare noi e noi ci impegneremo per farli rendere al meglio".

DERBY D'ANDATA - "Ho visto la partita d'andata, e penso che forse sia uscito un risultato bugiardo, determinato da episodi. Questa sarà comunque diversa, perché il nostro atteggiamento è cambiato e perché abbiamo dimostrato di potercela giocare con qualsiasi avversario. So quanto sia importante per la gente, ma, al di là di tutto, resta una gara che ci porta tre punti. Certo, preferisco salvarmi vincendo il derby, ma se non posso vincere il derby preferisco comunque salvarmi, perché questo è il nostro obiettivo".




Commenta con Facebook