• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Calciomercato, Lippi: "Mi voleva il Tottenham, non rinnovero' con il Guangzhou. Conte e See

Calciomercato, Lippi: "Mi voleva il Tottenham, non rinnovero' con il Guangzhou. Conte e Seedorf..."

Il tecnico ha parlato della possibilita' di allenare la nazionale cinese


Lippi (Getty Images)
Martin Sartorio (twitter: smartins88)

01/02/2014 17:23

MERCATO LIPPI GUANGZHOU SEEDORF CONTE/ ROMA - Lunga intervista di Marcello Lippi a 'Fox Sports'. Il tecnico campionato del Mondo ha parlato di tutto, a partire dal suo futuro: "Ho un altro anno di contratto come allenatore del Guangzhou - riporta 'gazzetta.it' -. Sinceramente non credo che rinnoverò. Sicuramente non starò senza fare niente. Mi piacerebbe una bella nazionale, magari quella cinese, perché no?".

INGHILTERRA - "Sono stato vicino a diversi club inglesi, l'ultimo 3-4 anni fa fu il Tottenham. Ho sempre detto di no per la lingua, poi sono finito in Cina.."

MONDIALI - "Non posso dire se porterei Totti, bisogna trovarsi dentro determinate situazioni. Rossi? Mi auguro riesca a tornare in tempo, magari un mese prima, gli basterebbero 2-3 partite per essere pronto. Potrebbe essere davvero la carta vincente accanto a Balotelli". 

CONTE - "Sta ottenendo risultati eccezionali, sta coronando il sogno che ha sempre avuto, quello di allenare la Juve. Quando leggo che potrebbe lasciare Torino, la sensazione che ho io, conoscendo lui e il suo amore per la Juve, è che al di là dei due scudetti e mezzo, che probabilmente diventeranno tre, è che non lascerà la Juventus prima di aver fatto qualcosa di importante".

GARCIA - "Gli ho detto che la sua Roma dà una bellissima immagine all’esterno, sotto tutti i profili: quello tecnico, tattico, dell’organizzazione, ma soprattutto a livello psicologico, un’idea di compattezza, di unità d’intenti. Tutti scattano in piedi al momento del gol. E’ molto bella l’immagine della Roma".

SEEDORF - "Era già stato scelto per l’anno prossimo e quindi è stata naturale la scelta per il dopo Allegri. La cosa che mi piace molto e che fa parte della sua personalità, è che non si preoccupa se ora il Milan è in un momento di oggettiva difficoltà, forse non c'è grande qualità al di là di 3-4 giocatori, lui comunque è partito dritto per la sua strada, cercando di riportare al Milan quella mentalità da grande squadra. Rischiando, giocando con 4 attaccanti, però ha ricominciato con fermezza".

THOHIR - "Il rinnovamento dell’Inter deve passare attraverso l’acquisto di giocatori di grande qualità, che adesso non ci sono".




Commenta con Facebook