• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Chievo > Napoli-Chievo, Corini esalta i suoi: "Ragazzi straordinari, hanno voglia di reagire"

Napoli-Chievo, Corini esalta i suoi: "Ragazzi straordinari, hanno voglia di reagire"

L'allenatore dei clivensi e' intervenuto in sala stampa per parlare del prossimo match in campionato



23/01/2014 20:20

NAPOLI CHIEVO CONFERENZA STAMPA CORINI / VERONA - Eugenio Corini, allenatore del Chievo, ha parlato oggi in conferenza stampa in vista della partita contro il Napoli.

IL NAPOLI - "Non ci spaventa andare a Napoli, sappiamo di trovarci di fronte una squadra straordinaria. Il Napoli ha tanta qualità, attacca con tantissimi giocatori, hanno una prima punta straordinaria come Higuain e una punta che gioca in verticale come Pandev; sono una squadra abile a ripartire in velocità e contro la quale è impensabile poter pensare di dominare il gioco. Ci vorrà equilibrio, pazienza e lavorare bene insieme. Dovremo essere bravi a coprire bene il campo, dobbiamo far sì che ci sbattano addosso e creare le condizioni per ripartire perché quando ci riusciamo diamo fastidio a molti".

LA PARTITA COL PARMA - "Da parte nostra c'è grande rammarico per aver buttato un punto col Parma ma questa rabbia va trasformata in energia e in un'annata difficile e complicata ci vuole anche equilibrio".

BILANCIO - "Questo campionato è una prova di resistenza, lo sarà per tante squadre e sappiamo che nel girone di ritorno i punti saranno molto pesanti. Abbiamo lavorato sulle cose che ci interessavamo, ho visto grande voglia di reagire da parte dei ragazzi e sabato dovremo creare le situazioni che siano a noi favorevoli".

LA ROSA GIALLOBLU - "Ho a disposizione ragazzi abili e straordinari, che sanno cosa vuol dire la Serie A. La squadra ha grande carattere, sa reagire alle difficoltà, è stato il nostro punto di forza e continuerà a esserlo". 

IL MODULO - "Dobbiamo imparare a giocare con due punte, il 4-3-3 era difficile per gli altri da affrontare ma rischiavamo di diventare prevedibili".

S.D.




Commenta con Facebook