• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > LA MOVIOLA DI CM.IT: Da rigore il braccio alto di Cofie, spinta di Natali sul 2-2

LA MOVIOLA DI CM.IT: Da rigore il braccio alto di Cofie, spinta di Natali sul 2-2

Altro penalty chiesto dall'Inter ma Rizzoli non fischia. Pari del Bologna viziato da un fallo che Damato non vede


Antonio Damato (Getty Images)
Emiliano Forte

20/01/2014 08:36

MOVIOLA SERIE A COFIE NATALI / MILANO – Il ventesimo turno vede ancora l'Inter guidare le fila degli scontenti per i presunti torti arbitrali subiti nel corso della stagione. Nella sfida di 'Marassi' contro il Genoa l'ultimo episodio contestato, con Rizzoli che non interviene su un mani in area del genoano Cofie. Protesta anche il Napoli di Benitez che si è visto sfumare la vittoria negli ultimi istanti di gara sugli sviluppi di un'azione finalizzata da Rolando Bianchi ma viziata da un fallo in attacco di Natali. In Juventus-Sampdoria il bianconero Chiellini, protagonista di un duello molto fisico con il blucerchiato Gabbiadini, rischia di pagare l'eccessiva irruenza con un secondo cartellino ma Gervasoni lo grazia.

 

ROMA-LIVORNO 3-0, arbitro Russo 6,5 – Difficile valutare la posizione di Destro nell'azione che porta all'1-0 giallorosso, ma il direttore di gara sembra aver preso la decisione giusta convalidando il gol. Così come è corretta l'interpretazione di Russo quando annulla il possibile 3-0 ancora di Destro per il fuorigioco influente di Castan.

JUVENTUS-SAMPDORIA 4-2, arbitro Gervasoni 6,5 – Regolare il primo gol bianconero con Vidal che è tenuto in gioco da Regini. Bene Gervasoni anche sul fallo da rigore commesso dallo stesso Regini ai danni del centrocampista cileno della Juventus. Netto il cartellino giallo che costerà la squalifica a Chiellini per un'entrata piuttosto dura su Gabbiadini. Il difensore juventuino in seguito rischia anche la seconda ammonizione per un gomito alto sullo stesso Gabbiadini. Gervasoni in quel frangente poteva essere più severo.

UDINESE-LAZIO 2-3, arbitro Rocchi 6 – Due i penalty concessi dal fischietto di Firenze nel corso della gara. Il primo a favore dell'Udinese per un netto fallo di Cavanda su Maicosuel, il secondo in favore della Lazio per una trattenuta altrettanto evidente di Domizzi su Klose. Corretta l'interpretazione di Rocchi anche in occasione dell'espulsione di Onazi per doppia ammonizione: i due cartellini gialli all'indirizzo del laziale sono ineccepibili.

SASSUOLO-TORINO 0-2, arbitro Giacomelli 6,5 – Alla mezz'ora il Sassuolo chiede un calcio di rigore per una spinta di Basha su Barardi. Il dubbio rimane visto che il contatto c'è, anche se l'attaccante neroverde sembra accentuare la caduta. Rischia Immobile quando colpisce con una gomitata Manfredini: solo ammonizione per l'attaccante granata.

CATANIA-FIORENTINA 0-3, arbitro Banti 6 – Si trova in posizione regolare Matri quando sul tiro di Mati Fernandez sfrutta la corta respinta di Frison e sigla il 3-0. Nella ripresa Spolli prima atterra Matos e poi lo colpisce con un calcio che ha tutta l'aria di essere volontario. Arbitro e guardalinee non se ne accorgono ma l'intervento era da rosso diretto.

ATALANTA-CAGLIARI 1-0, arbitro Mariani 6,5 – Convincente la prova dell'arbitro di Aprilia che controlla la gara con personalità. Fiscale ma corretto il cartellino rosso mostrato all'attaccante del Cagliari Ibarbo per una gomitata ai danni di Raimondi.

BOLOGNA-NAPOLI 2-2, arbitro Damato 5,5 – Il direttore di gara è molto vicino all'azione quando vede il fallo di Kone su Dzemaili e giustamente concede il penalty in favore del Napoli. Rimangono dei dubbi invece nell'azione che porta al pareggio del Bologna nel finale: Natali lotta con Albiol per prendere posizione in area e sembra aiutarsi con una spinta, a quel punto il giocatore del Napoli sbilanciato non riesce ad intervenire e il pallone finisce a Bianchi, che calcia indisturbato. La dinamica dell'azione è poco chiara visto che anche il giocatore del Bologna viene trattenuto da Fernandez un istante prima. Rimane il fatto che Damato poteva fermare l'azione e fischiare il fallo in favore dei partenopei.

GENOA-INTER 1-0, arbitro Rizzoli 6 – Direzione nel complesso positiva almeno fino alla mezz'ora del secondo tempo, quando non viene segnalato il braccio alto di Cofie che devia il tocco ravvicinato di Guarin appena dentro l'area rossoblu: un intervento scomposto che andava sanzionato con un tiro dal dischetto per i nerazzurri.

CHIEVO-PARMA 1-2, arbitro Orsato 6,5 – Paloschi è tenuto in gioco da Lucarelli nell'azione che porta al vantaggio clivense. Nessun dubbio sul calcio di rigore concesso al Parma per un mani di Hetemaj su cross di Parolo.

MILAN-VERONA 1-0, arbitro Bergonzi 6 – Attento e preciso in occasione degli episodi chiave della gara. Nel finale concede un rigore solare in favore dei padroni di casa per il fallo di Gonzalez su Kakà.




Commenta con Facebook