• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Udinese-Lazio, Reja: "Siamo un cantiere, mi aspetto molto di piu'"

Udinese-Lazio, Reja: "Siamo un cantiere, mi aspetto molto di piu'"

L'allenatore biancoceleste ha incontrato i giornalisti in sala stampa alla vigilia del match coi friulani


Edy Reja (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

18/01/2014 14:40

UDINESE LAZIO REJA CONFERENZA STAMPA / ROMA - Edy Reja, allenatore della Lazio, ha incontrato i giornalisti in sala stampa alla vigilia della partita contro l'Udinese.

LA PARTITA CON L'UDINESE - "Veniamo da un periodo non felice, anche se stiamo trovando equilibrio, ma i bianconero sono pericolosi in casa. Può capitare un’annata negativa, come la nostra e quella dell’Udinese, ma vogliamo vincere per attaccarci alla parte alta della classifica. Sarà una gara equilibrata. Chiedo un progresso sul gioco, continuità. Mi aspetto di più, molto di pià, anche perché ho visto progressi in allenamento".

MODULO - "Provo varie soluzioni, se ci fosse la necessità di giocare con la difesa a 3 i calciatori sono pronti. È fondamentale conoscere i movimenti. Non dico inizialmente ma durante la gara. In Coppa Italia ho optato per il 4-2-3-1 perché Ederson può giocare come trequartista. Non sono d’accordo quando scrivete 4-5-1, quando io alleno le squadra si mette sempre qualcosa in più in fase difensiva. Meglio dire 4-3-3 o 4-3-2-1. Stamattina ho provato la difesa a tre, ma è dovuto anche alle caratteristiche dei giocatori. Voglio che i giocatori sappiano adattarsi alle varie situazioni di gioco.".

GIOCO E RISULTATI - "Manca ancora molto perché sono rimasto soddisfatto dei risultati, ma non lo sono per il gioco. Abbiamo le caratteristiche per fare meglio, domani mi attendo una risposta importante".

HERNANES - "Sta lavorando bene, è sorridente, ho parlato con lui per la posizione in campo. Mercato? Sono solo voci, poi da qui alla fine del mercato...".

TORNARE IN CHAMPIONS - "Attualmente siamo un cantiere, sono arrivati giovani che devono adattarsi. E’ una fase di rinnovamento, siamo un po’ avanti con l’età dei giocatori, la società sta lavorando per trovare i giocatori adatti. Da qui a 6 mesi mi aspetto una crescita importante dei giovani, come Felipe Anderson, Keita e Onazi. E’ importante già trovare 3-4 alternative che poi in futuro potranno dare il cambio ai giocatori più esperti. Ora dobbiamo affrontare il girono di ritorno nel migliore dei modi, intanto dobbiamo migliorare il gioco e mettere più convinzione. Vedo ancora una squadra titubante, serve più convinzione siamo ancora troppo rfenati

CONDIZIONE ATLETICA - "Se io avessi la settimana piena, potrei fare un lavoro atletico preciso. Con le partite posso allenare solo chi non gioca, poi ci sono stati diversi infortuni. Mi aspetto un rendimento migliore".

INFORTUNATI - "Gonzalez ha avuto un problema qualche giorno fa e ieri ha avuto un problema all’ultimo tiro. Ecco perché arriverà Elez dalla Primavera".




Commenta con Facebook