• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Paul Stefani su Steven Defour

Paul Stefani su Steven Defour

Il procuratore del centrocampista belga del Porto intervistato, in esclusiva, da Calciomercato.it


Steven Defour, 25 anni (Getty Images)
Daniele Trecca (Twitter: @danieletrecca)

14/01/2014 13:16

CALCIOMERCATO NAPOLI ESCLUSIVO AGENTE DEFOUR/ LIEGI (Belgio) - Si fa sempre più fitta la lista dei possibili obiettivi di mercato del Napoli per quanto riguarda il centrocampo. Nelle ultime ore, si è parlato anche di un ritorno di fiamma per Steven Defour del Porto, un calciatore già seguito in estate e che Rafa Benitez aveva già monitorato anche ai tempi del Liverpool.

"Steven fu giudicato dai tabloid inglesi il migliore in campo nella gara di Champions tra Standard Liegi e Liverpool qualche anno fa, e Benitez rimase colpito dalla sua personalità - esordisce in esclusiva a Calciomercato.it Paul Stefani, agente del 25enne belga - Per quanto riguarda il Napoli, non ho ricevuto nessuna chiamata dal club azzurro, ma naturalmente sarebbe fantastico poter giocare insieme al connazionale Dries Mertens e agli altri campioni presenti nella rosa azzurra. E' una squadra che sta facendo benissimo, se dovessero chiamarci, ovviamente ci farebbe molto piacere". Non è la prima volta che il Nazionale belga viene accostato a squadre italiane. "Due o tre anni fa, prima che subisse un serio infortunio, oltre al Real Madrid, ricevetti sondaggi anche da parte del Milan. Oltre ad essere un calciatore forte, Steven è divenuto un uomo spogliatoio ovunque abbia giocato, ha buoni rapporti con tutti". 

Chiusura dedicata alle notizie provenienti dall'Inghilterra, che vogliono il giocatore vicino all'Aston Villa. "Confermo che c'è un interessamento e che abbiamo parlato con il club inglese, ma non è possibile parlare di una trattativa in fase avanzata o di una chiusura imminente, non è che domani ci saranno le firme, sono stati mossi solo i primi passi. Se può partire in prestito? Credo che l'idea iniziale sia quella di una cessione definitiva, ma se non dovesse sbloccarsi la situazione, il Porto potrebbe prendere in considerazione anche un prestito oneroso con una cifra interessante".




Commenta con Facebook