• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-GENOA

Giallorossi devastanti in attacco, ospiti mai scesi in campo


Alessandro Florenzi (Getty Images)
Federico Montalto

12/01/2014 18:01

PAGELLE TABELLINO ROMA GENOA / ROMA - Partita senza storia all’Olimpico: la Roma asfalta il Genoa con un perentorio 4-0 e prosegue la sua rincorsa alla Juventus. La squadra di Garcia gioca con grande intensità per tutti i 90 minuti, tenendo sotto scacco la difesa avversaria senza mai subire. Difficile stabilire chi sia stato il migliore in campo, anche se Florenzi merita una citazione particolare per il gran gol segnato. Nel Genoa, incolpevole Perin, che ha anche evitato un passivo peggiore; da dimenticare la partita di Matuzalem.

ROMA

De Sanctis 6 – Spettatore non pagante, il Genoa non tira mai per tutta la partita e non deve compiere nessun intervento 

Maicon 7 – Motore costante sulla fascia destra. Conclude alla perfezione un bel contropiede orchestrato da Dodò e Florenzi segnando la rete del 3-0. Dall’83’ Jedvaj – S.V.

Benatia 7 – Sempre più difensore goleador: l'ex giocatore dell’Udinese segna la sua quinta rete in stagione con un preciso colpo di testa sugli sviluppi di un corner calciato da Totti. Inoperoso in fase difensiva 

Burdisso 6 – Ordinaria amministrazione per l’argentino, titolare grazie alla squalifica di Castan. Non corre nessun pericolo, il Genoa non si vede mai in attacco 

Dodò 6.5 – Non spinge tantissimo in avanti ma, quando lo fa, si propone bene, così come fatto in occasione della rete del 3-0 dei suoi: grazie ad un preciso passaggio innesca il contropiede finalizzato da Maicon. In crescita.

Nainggolan 6,5 – All’esordio in maglia giallorossa, si fa subito trovare pronto e gioca la solita partita di corsa e intensità. Suo il primo tiro della partita dopo una bella giocata personale, va nuovamente vicino al gol nella ripresa

Strootman 7,5 – La maggior parte dei palloni giocati dai giallorossi passano dai suoi piedi: i compagni lo cercano spesso e lui non esita a prendersi la responsabilità di far ripartire l’azione. Grande personalità, fondamentale come quasi sempre nell'arco di questa stagione.

Pjanic 6.5 – Il faro del centrocampo, un giocatore indispensabile per le geometrie di Garcia. Propone grandi giocate e assist illuminanti per i compagni. Sostituito nella ripresa. Dal 70’ Destro 6 – Appena entrato viene imbeccato bene da Strootman e prova un difficile tiro al volo che si spegne sul fondo 

Florenzi 8 – Nei primi minuti di gara soffre e non riesce ad incidere, poi trova un grandissimo gol con una mezza rovesciata dall’interno dell’area che supera Perin. Dal 78’ Marquinho – S.V.

Totti 7,5 – E’ sempre lui il trascinatore della Roma: compie giocate non spettacolari ma comunque fondamentali per gli schemi offensivi di Garcia. Segna la rete del raddoppio con un bel destro da fuori area 

Gervinho 6.5 – Una spina nel fianco nella difesa rossoblu, si insinua in tutti gli spazi che gli vengono lasciati a disposizione e semina spesso il panico tra gli avversari. Corona la sua prestazione con un assist per la rete di Totti 

All. Garcia 7,5 – La Roma vista oggi è sembrata inarrestabile, è tornata la squadra che aveva stupito tutti nelle prime dieci partite del campionato. In attacco è devastante, in difesa è impenetrabile.

 

GENOA

Perin 6 – Costretto ad arrendersi ai tiri avversari, pur senza responsabilità: nulla può infatti in occasione delle reti giallorosse. Tiene comunque a galla i suoi con qualche intervento importante

Antonini 5 – Tenuto in scacco da Gervinho e Florenzi, soffre tantissimo in fase difensiva e non riesce mai a proporsi nella metà campo avversaria 

Marchese 4,5 – L’attacco giallorosso è devastante e la sua prestazione ne risente: ha avversari da tutte le parti e in copertura non è perfetto 

Manfredini 5,5 – Nei primi minuti di gioco sembra in grado di gestire le avanzate avvesarie, poi crolla insieme a tutto il resto della sua squadra. Male in marcatura su Benatia in occasione della rete del 4-0

Vrsaljko 5 – Non spicca nemmeno lui nella mediocrità generale del Genoa, giornata da dimenticare prima possibile.  Dal 69’ De Maio – Fa meglio rispetto al compagno soltanto perché la Roma, inevitabilmente, abbassa il ritmo, permettendogli anche di provare a far ripartire l’azione dei suoi

Biondini 5 – Sovrastato tecnicamente e fisicamente dai centrocampisti della Roma, fa una tremenda fatica a fermare le veloci ripartenze avversarie orchestrate da Strootman e Pjanic 

Matuzalem 4 – Partita da dimenticare per il centrocampista brasiliano. In campo non riesce ad amministrare palloni giocabili, poi mette ulteriormente in difficoltà la sua squadra con una espulsione: beccato dai tifosi giallorossi al momento della sostituzione, decide di rispondere con ampi gesti, guadagnandosi il secondo giallo  

Cabral 5,5 – In un Genoa praticamente assente, l’ex giocatore del Sunderland mostra qualche giocata interessante, anche se in alcune occasioni pecca di inesperienza.  

Antonelli 5 – In avvio di gara argina bene le giocate di Florenzi, ma quando dal suo lato si sposta Gervinho va in confusione e non riesce più a riprendersi 

Bertolacci 5 – Prova ad accendere la luce con qualche incursione nella difesa avversaria ma con poca fortuna, poco assistito dai compagni. Completamente fuori dal gioco nella ripresa. - Dal 62’ Cofie 5,5 – Entra per dare più solidità al centrocampo, ma gli avversari oggi sono nettamente superiori 

Calaiò 5 – Preso in mezzo da Burdisso e Benatia, non reca nessun pericolo alla porta di De Santis. Tocca pochissimi palloni senza mai incidere. Dall’82’ Konate – S.V. 

All. Gasperini 5 – Il suo arrivo aveva dato una nuova linfa alla squadra, che oggi sprofonda sotto i colpi di una Roma pazzesca. Fase difensiva da rivedere, troppa sofferenza soprattutto sulle fasce.

 

Arbitro: Calvarese 6,5 – Totti chiede un rigore per un presunto tocco di mano in area di Manfredini, giusto lasciar correre. Episodio controverso nella ripresa: al momento della sostituzione, Matuzalem polemizza con i tifosi giallorossi con gesti provocatori; il direttore di gara decide per il secondo giallo impedendo a Cofie, già in campo, di rimanervi: la decisione sembra corretta dato che, al momento dell’ammonizione, la sostituzione non era ancora avvenuta

 

TABELLINO

ROMA –GENOA 4-0

Roma (4-3-3): De Sanctis, Maicon (dall’83’ Jedvaj), Benatia, Burdisso, Dodò, Nainggolan, Strootman, Pjanic (dal 70’ Destro), Florenzi (dal 78’ Marquinho), Totti, Gervinho. All. Garcia

Genoa (3-5-1-1): Perin, Antonini, Marchese, Manfredini, Vrsaljko (dal 69’ De Maio), Biondini, Matuzalem, Cabral, Antonelli, Bertolacci (dal 62’ Cofie), Calaiò (dall’82’ Konate). All. Gasperini

Arbitro: Calvarese

Marcatori: 25’ Florenzi (R); 30’ Totti (R); 43’ Maicon (R); 53’ Benatia (R)

Ammoniti: Matuzalem (G); Antonelli (G); Cofie (G)

Espulsi: Matuzalem (G)

 




Commenta con Facebook