• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Serie A, Beretta: "Possibile riduzione a 18 squadre. Legge stadi insufficiente"

Serie A, Beretta: "Possibile riduzione a 18 squadre. Legge stadi insufficiente"

Il presidente della Lega parla della possibilita' di diminuire il numero di formazione del massimo campionato



11/01/2014 11:30

SERIE A BERETTA STADI / ROMA - Diminuzione del numero di squadre in Serie A, modifica degli orari, legge sugli stadi: questi gli argomenti principali toccati da Maurizi Beretta, presidente della Lega, in un'intervista alla 'Gazzetta dello Sport'. In primo piano la possibilità di minuire il numero di formazione del massimo campionato: "L'eventuale riduzione della Serie A da 20 a 18 squadre è un tema da discutere in maniera molto approfondita. L'assemblea dovrebbe esprimere un'opinione condivisa, senza strappi. Una Serie A a 18 squadre sarebbe possibile solo con una retrocessione diretta, altrimenti si creerebbe forte instabilità. In questo modo ci avviciniremmo alla NBA con maggiori certezze di ricavi e una prospettiva più lunga di commercializzazione dell'offerta della Serie A. Ma già così la Serie A è attrattiva".

ORARI - "Stiamo ragionando sull'anticipo il sabato alle 15. Guardiamo alla Premier che vende meglio di tutti i diritti all'estero". 

STADI - "Gli impianti italiani, a parte poche eccezioni, sono inadeguati e non allineati agli standardi europei. La nuova legge è insufficiente per quel che riguarda la perequazione economica: in questo modo è molto difficile costruire nuovi stadi. Spero vengano trovati dei correttivi".




Commenta con Facebook