• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Rami si presenta: "Mi ispiro a Nesta". E Galliani svela le mosse di mercato

Milan, Rami si presenta: "Mi ispiro a Nesta". E Galliani svela le mosse di mercato

Il difensore rossonero ha parlato in conferenza stampa del suo approdo a Milano


Rami (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter: MattZappa88)

10/01/2014 16:00

MILAN PRESENTAZIONE CONFERENZA RAMI GALLIANI VERGARA ESSIEN GABRIEL AMELIA / MILANO - Dopo il debutto ufficiale di domenica contro l'Atalanta, Adil Rami ha parlato in conferenza stampa ai giornalisti in occasione della sua presentazione come nuovo giocatore del Milan. Ecco le sue dichiarazioni.

- GALLIANI

PRESENTAZIONE - "E' il secondo grande rinforzo del mese di gennaio, dopo Honda ecco Rami. L'abbiamo preso in prestito con diritto di riscatto con il Valencia, lo seguivamo sin dai tempi del Lilla. E' un giocatore piuttosto eclettico con caratteristiche importanti sia come difensore centrale che come terzino destro. Si sta già allenando da diverso tempo da noi, quindi si è già integrato perfettamente. Allegri mi ha detto che in allenamento non si tira mai indietro".

OCCASIONE - "Rami è stata un'occasione da prendere al volo. C'era stato uno spiraglio dopo qualche problema del giocatore con il Valencia, con Ernesto Bronzetti siamo riusciti ad arrivare per primi. Ringrazio il presidente del Valencia che ci ha permesso ad arrivare un accordo in tempi brevi. Speriamo che Adil faccia bene e ci costringa a riscattarlo".

GENNAIO MESE PER RIPARTIRE - "Mi auguro sia il momento giusto per fare bene sia in campionato che in Coppa Italia, in attesa poi di febbraio e la ripresa della Champions League. Alla fine dell'anno faremo un bilancio. Mi auguro che possa essere buono. Vedo una bella atmosfera, ma non mi piace fare pronostici, non diciamo nulla".

ESSIEN - "Quando c'è il mercato normalmente non si parla. Al momento non c'è una trattativa aperta, tutti conosciamo i giocatori che potrebbero andare via. E' un mercato che muoverà molti giocatori. Ci sono mille telefonate, soprattutto dopo che è andato via Ariedo Braida, tutti i dirigenti di club piccoli e grandi si stanno rivolgendo direttamente a me. Vediamo cosa succede, non voglio dire bugie o anticipare qualcosa e poi deludere qualcuno".

POGBA E CESSIONI ILLUSTRI IN SERIE A - "Non voglio parlare di un giocatore della Juventus, sicuramente ci sono club che fatturano di più dei club italiani o club che hanno un magnate. Dobbiamo puntare sui giovani e magari cedere un giocatore quando diventa importante, per prendere qualcunaltro. Noi dirigenti italiani dobbiamo fare altri ragionamenti rispetto agli anni passati. In ogni caso, è un discorso molto lungo da trattare".

CENTROCAMPISTA - "Non è certo che possa arrivare un centrocampista. Ovviamente visto che il problema è la Champions League sicuramente se dovesse arrivare potrà giocare in Europa".

VERGARA-REGGINA - "Ci siamo accorti noi che c'è ancora in vigore la norma che gli extracomunitari non possono essere ceduti in Serie B nel primo anno. E' stata una sorpresa, perché il presidente Lillo Foti, che è nel mondo del calcio da anni, non si ricordava di questa norma. Troveremo un'altra soluzione per Vergara".

GABRIEL - "E' stato fermato per altri motivi, adesso vediamo se parte lui oppure Amelia. Il mercato è dinamico, stiamo a vedere".

MATRI - "Ne ha tanti davanti, per tre ruoli abbiamo nove giocatori, dunque dobbiamo decidere".

OCCASIONI DI MERCATO ALL'ESTERO - "Credo che al momento ci siano più occasioni all'estero, vedremo se ci sarà qualcosa di interessante".

COPPA ITALIA - "Niente derby in Coppa Italia? Ce ne faremo una ragione (ride, ndr). Scherzi a parte, la prossima settimana giocheremo contro lo Spezia poi, in caso, giocheremo contro l'Udinese. Certo per voi giornalisti giapponesi sarebbe stato interessante avere il derby con i due giocatori giapponesi, ma pensiamo una partita per volta".

HONDA - "E' in buone condizioni, quindi sarà tra i convocati per la sfida contro il Sassuolo".

SETTORE GIOVANILE - "Allegri mi parla molto bene dei ragazzi del '98, stiamo a vedere. Poi ci sono i '95 che l'anno prossimo saranno fuori età e cercheremo di pensare a chi potremmo inserire. Ce lo dirà Pippo Inzaghi. Mi sembra che il settore giovanile stia ricominciando a produrre".

- RAMI

ARRIVO AL MILAN -
"Sono molto felice di essere arrivato qui, farò del mio meglio per dare il mio contributo. Sono qui per vincere e, perché no, essere chiamato in Nazionale. Il Milan è una squadra molto importante, se riuscirò a guadagnare il mio posto qui posso ambire anche alla maglia della Francia".

COMPAGNI FRANCESI - "E' molto facile ambientarsi al Milan. Credo che ci sia un buon gruppo, che mi ha facilitato l'inserimento. Grazie anche al sig. Galliani che ha fatto di tutto per farmi allenare qui già da mesi".

NUMERO 13 - "Mi ispiro a Nesta, è un giocatore di grandissima qualità, sono felice di aver scelto questo numero".

CONTRIBUTO -
"Penso di avere un carattere forte e anche un fisico importante per dare il mio contributo al Milan. Voglio aiutare questa squadra a diventare sempre più competitiva".

MEXES - "C'è grande intesa con lui sia sul campo che fuori dal campo, naturalmente deciderà il mister chi giocherà, ma mi trovo bene a giocare con lui".

CONSTANT - "Siamo amici da quando eravamo piccoli. Lui è riuscito a lasciare il quartiere da dove veniamo per primo. Ritrovarsi qui dopo tanti anni è fantastico".

VALENCIA - "Non parlo del passato, non mi interessa".

SERIE A - "Non conosco ancora bene il campionato, devo ancora iniziare a giocare. Lo conoscerò meglio dopo qualche partita".

POGBA  - "Ha tutte le potenzialità per diventare un grande giocatore, lo seguiamo tutti con attenzione. E' una grande promessa".

CRESCITA - "Da ragazzo facevo il meccanico per il Comune di Frejus, ora gioco nel Milan. Mi sembra un sogno, farò di tutto per impegnarmi al massimo. Ho sempre cercato di migliorarmi e di sfruttare tutte le mie potenzialità".

TITOLARE - "Mi sento pronto per giocare, sono impaziente. Mi piacerebbe giocare da titolare già con il Sassuolo".

ATLETICO MADRID - "E' una squadra combattiva, con un grande carattere, che rispecchia l'immagine del suo allenatore. E' molto forte, rapida e c'è anche il grande attaccante Diego Costa".

ACCOGLIENZA - "Sono rimasto sorpreso dell'accoglienza dei tifosi domenica, si aspettano tutti molto da me, cercherò di dimostrare che il Milan ha fatto la scelta giusta a prendermi".

CRISI MILAN - "C'è la volontà di risollevarsi e riprendere a vincere".

HONDA - "Non lo conosco ancora bene, per il momento è un po' complicato perché lui parla inglese e io invece no. E' arrivato da poco".

RUDI GARCIA - "E' un grande giocatore, non vedo l'ora di incontrarlo di nuovo. Con lui ho condiviso grandi soddisfazioni".

MONDIALE - "Penso di dover fare le cose per gradi. Prima di tutto devo giocare bene con il Milan e, se dimostrerò il mio valore, forse meriterò la convocazione".

TRA INTER E MILAN, HO SCELTO IL MILAN - "Il Milan è il Milan. E' il più grande club al mondo, mi ha sempre fatto sognare con grandi giocatori come Maldini e Nesta, non ho avuto dubbi".




Commenta con Facebook