• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, Cragnotti: "Momento difficile. Petkovic come Eriksson? Non scherziamo..."

Lazio, Cragnotti: "Momento difficile. Petkovic come Eriksson? Non scherziamo..."

L'ex presidente biancoceleste commenta l'attuale stato di forma del club capitolino



09/01/2014 14:42

LAZIO CRAGNOTTI REJA PETKOVIC ERIKSSON STADIO / ROMA - Sergio Cragnotti, ex presidente della Lazio, ha rilasciato un'intervista a 'Radio Manà Sport'.

COMPLEANNO LAZIO - "Il mio compleanno coincide con quello della Lazio, un segno del destino. I progetti erano diversi, sportivi e manageriali, alcuni siamo riusciti a realizzarli, altri no avendo davanti ostacoli difficilmente superabili. Il rammarico più grande? Non aver intuito il vento che soffiava intorno al pianeta Lazio. Il momento più buio è stato quando ci hanno costretto a lasciare, ma per chi ha memoria corta invito a leggere il bilancio della Lazio al 31 Dicembre del 2002. Buon compleanno alla Lazio e a tutti i suoi tifosi!".

STADIO LAZIO - "Il modello era pronto, necessitava soltanto della scelta dell'area sulla quale costruirlo, non mi hanno permesso di metterlo in pratica. Ancora oggi c'è bisogno di una legge specifica, una situazione assurda. Il mondo del calcio è un'industria elevata al massimo livello globale, bisogna esser aperti mentalmente per accompagnarne lo sviluppo superando vecchie procedure oramai fuori tempo".

MOMENTO DELLA SQUADRA - "E' difficile, ma con l'arrivo di Reja spero che i risultati migliorino. Petkovic come Eriksson? Non scherziamo. L'allenatore svedese aveva raggiunto il tetto del mondo con quella Lazio, soprattutto dopo la vittoria della Supercoppa Europea contro il Manchester United, il momento più bello, tuttavia evidentemente il meglio era già passato ed insieme, sottolineo consensualmente, abbiamo deciso di interrompere il nostro rapporto Arrivò Zoff che ancora ringrazio per la competenza e la professionalità. Fra Lotito e Petkovic non credo sia andata così".

S.D.




Commenta con Facebook