• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Gianluca Zambrotta su Conte, Seedorf e futuro

Gianluca Zambrotta su Conte, Seedorf e futuro

L'ex calciatore, attuale allenatore del Chiasso, ha rilasciato alcune dichiarazioni esclusive ai nostri microfoni


Gianluca Zambrotta (Calciomercato.it)
dall'inviato Federico Scarponi

09/01/2014 14:05

CALCIOMERCATO SERIE A ESCLUSIVO GIANLUCA ZAMBROTTA / ROMA - Gianluca Zambrotta - ex calciatore di Juventus e Milan, attuale allenatore del Chiasso nella Serie B svizzera - ha rilasciato alcune dichiarazioni in esclusiva all'inviato di Calciomercato.it a margine della presentazione del nuovo album 'Panini'.

CAMPIONATO SERIE A - "A mio modo di vedere - ha spiegato Zambrotta ai nostri microfoni - il discorso Scudetto non può dirsi ancora chiuso. Ho provato sulla mia pelle che i campionati si possono vincere o perdere anche con tanti punti di distacco a poche giornate dal termine. La Juventus, certo, resta la favorita ma Roma e Napoli hanno ampi margini di miglioramento e possono dire ancora la loro".

FUTURO - "Ora sto allenando il Chiasso - ha dichiarato l'ex calciatore a Calciomercato.it - e sono contento e soddisfatto di quanto sto facendo in Svizzera. Per il futuro, vedremo quali opportunità mi si pareranno davanti. Seedorf-Milan? Se dovesse essere lui il prescelto per il dopo Allegri, gli auguro tutte le fortune del mondo".

DOPO PRANDELLI - "E' una scelta difficile quella del nuovo commissario tecnico. Conte - ha aggiunto Zambrotta - sarebbe un'ottima soluzione, ma penso che resterà ancora tanti anni sulla panchina della Juventus".

PRESENTAZIONE ALBUM PANINI - Chiosa finale dedicata alla presentazione della nuova edizione dello storico almanacco: "Avere una sezione personale a me dedicata mi rende orgoglioso e felice. E' una bellissima iniziativa che ho accettato con entusiasmo perché Panini è un'istituzione nel campo del collezionismo".




Commenta con Facebook