• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Sampdoria, Garcia: "Ci rialzeremo subito. Nainggolan? Con lui siamo piu' forti"

Roma-Sampdoria, Garcia: "Ci rialzeremo subito. Nainggolan? Con lui siamo piu' forti"

L'allenatore giallorosso ha parlato in vista della gara di Coppa Italia contro i blucerchiati


Garcia (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter: MattZappa88)

08/01/2014 14:03

ROMA-SAMPDORIA CONFERENZA STAMPA GARCIA / ROMA - Dopo la netta sconfitta di domenica contro la Juventus, il tecnico della Roma Rudi Garcia ha parlato in conferenza stampa in vista della gare degli ottavi di finale di Coppa Italia contro la Sampdoria. Ecco le sue dichiarazioni.

NAINGGOLAN - "Con lui saremo più forti, non è solo un acquisto per la seconda parte della stagione, ma anche per il futuro, non è male avere un giocatore di alto livello in più se giocheremo le coppe europee".

JUVENTUS - "Siamo concentrati sulla Coppa Italia, è una buona cosa giocare subito dopo Torino, adesso non c'è niente da dire su quella partita. Su domenica posso dire che ho sentito un grande giocatore come Buffon, dire che la Roma ha fatto bene per un'ora, è un bel segnale per noi. Faccio una domanda di cui non ho la risposta: forse avere la strategia di aspettare una squadra e chiudere tutti gli spazi è anche per giocare in contropiede, non ho mai visto però la squadra fare contropiede".

SCUDETTO - "I conti si fanno alla fine, quello che è pericoloso nel calcio è fare un bilancio su un tempo breve, fare un bilancio solo su una partita è sbagliato, questa prima sconfitta è arrivata dopo 17 partite".

PRIMA SCONFITTA - "Domani c'è un'altra partita e possiamo rialzarci subito. Abbiamo tanta voglia di tornare alla vittoria".

COPPA ITALIA - "Niente da dire sulla partita con la Juventus, è importante non perdere tempo su quel match, ma pensare a domani e vincere subito. E' una buona cosa giocare in casa, speriamo che ci sia un po' di gente, è una programmazione un po' bizzarra giocare alle sei di pomeriggio quando la gente lavora, bisogna dare più importanza alla Coppa Italia. In Francia c'è un problema di calendario, ma la cosa bella è che tutti giocano la Coppa di Francia, anche il club più basso, prima di essere un giocatore o un allenatore professionista si gioca prima in una piccola squadra, io mi ricordo di aver giocato contro grandi squadre, è sempre un evento importante. La Coppa Italia assomiglia alla Coppa di Lega francese, è la strada più corta per andare in Europa e vincere un trofeo, speriamo di passare per giocare i quarti". 

SAMPDORIA - "Dall'arrivo di Mijhalovic va bene. Juventus ai quarti? Prima vinciamo questa e poi parliamo di quella che arriva dopo".

SKORUPSKY O DE SANCTIS - "Skorupsky è un giocatore che merita di giocare e domani giocherà, lui ha la fortuna di avere De Sacntis e Lobont che lo aiutano molto, si allena bene, è una cosa normale, non è un segnale che sottovalutiamo la partita, io voglio vincere domani e solo questo mi importa, sarà in campo la migliore squadra".

JEDVAJ - "Vedremo domani, giocherà la squadra più forte, dovremo vedere se Pjanic è recuperato o no, se Nainggolan è convocato o no, non penso ma c'è per domenica, Romagnoli e Balzaretti non possono giocare, gli altri sono a disposizione".

BALZARETTI - "Spero torni presto, il problema che ha Federico non è semplice, un giorno va molto meglio e un giorno peggiora, dobbiamo andare step by step con il suo problema, ma penso che vada molto meglio, si è allenato con il sorriso oggi".

26 MAGGIO -
"Non ho pensato un secondo a questa cosa, ma ora che me lo dice mi serve per preparare la gara, la ringrazio".




Commenta con Facebook