• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, Lotito: "Siamo in causa con Petkovic. Ho vinto quasi tutte le battaglie le

Calciomercato Lazio, Lotito: "Siamo in causa con Petkovic. Ho vinto quasi tutte le battaglie legali"

Il Presidente biancoceleste ha anche spiegato la scelta di affidare la panchina a Reja e Bollini


Claudio Lotito (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

06/01/2014 19:04

CALCIOMERCATO LAZIO LOTITO PETKOVIC REJA / ROMA - Poco prima di Lazio-Inter il Presidente biancoceleste Claudio Lotito è intervenuto a 'Sky Sport': "Abbiamo riportato un po' di regole nel sistema. Numero uno: rispetto di lealtà, probità e correttezza, che è alla base dei valori dello sport. Sono i fatti che parlano, ora non dobbiamo fare processi per televisione ma nelle aule giudiziarie. Quando mi avete chiesto di Petkovic in trattativa per un nuovo contratto ho detto che mi fidavo delle sue parole: lui aveva destituito di fondamento sia a me che pubblicamente le indiscrezioni, poi i fatti hanno detto altro. L'allenatore non è solo un operaio, ma colui che gestisce il patrimonio della società. L'elemento sportivo è dettato da un accordo collettivo che non esiste, dato che era in capo alla LNP, che non c'è più; l'elemento giuslavoristico è pertanto quello che vale. Abbiamo intentato un'azione di licenziamento per giusta causa, poi sarà il giudice a decidere, non la Lazio o l'avvocato di Petkovic".

BATTAGLIE LEGALI - "So che 'Sky Sport24' ha fatto una ricostruzione sbagliata delle mie battaglie legali, dato che la Lazio ha vinto l'80% se non il 90% di queste. La storia di Pandev è stata annullata dalla Cassazione: siamo nelle aule di tribunale, quindi significa che Lotito non era un visionario, ma una persona che si basava sulle norme".

REJA - "Rischio retrocessione? Vogliamo prevenire piuttosto che curare. La squadra ha potenzialità, e questa scelta coniuga due elementi: Reja, che rappresenta esperienza e storia di risultati importanti; e Bollini, che rappresenta i risultati ottenuti in Primavera. Poiché abbiamo una squadra ricca di giovani penso che insieme potranno dare un grande contributo".




Commenta con Facebook