• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Allegri: "Faremo grandi cose. Seedorf? Arrivera' un mio degno sostitut

Calciomercato Milan, Allegri: "Faremo grandi cose. Seedorf? Arrivera' un mio degno sostituto"

L'allenatore rossonero ha analizzato la vittoria odierna in casa contro i bergamaschi


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

06/01/2014 18:18

MILAN ATALANTA ALLEGRI CALCIOMERCATO SEEDORF / MILANO - Massimiliano Allegri è soddisfatto dopo Milan-Atalanta 3-0. Queste le parole del tecnico rossonero a 'Sky Sport': "La realtà della classifica diceva che eravamo a cinque punti dalla zona retrocessione, perciò oggi era uno scontro salvezza. I ragazzi l'hanno affrontato con lo spirito giusto, e siamo stati bravi a segnare il 2-0 nel momento meno bello. Cristante? E' cresciuto molto e in questo momento può fare la mezzala, mentre non può giocare davanti alla difesa. L'ho preferito a Poli per avere più centimetri, mentre Andrea come sostituto può fare molto bene, e oggi l'ha dimostrato. Avere cambi importanti è indispensabile; Balotelli è partito dalla panchina perché è stato febbricitante, ma ha fatto bene. Oggi ho dato fiducia a Cristante ed ero convinto che avrebbe giocato bene: nei momenti di difficoltà i giovani, con la loro spensieratezza, aiutano".

LINEA VERDE - "Cristante è giovane e va lasciato crescere con tutta serenità. E' normale che giocare nel Milan richieda di crescere più velocemente: l'anno scorso volevano far passare Niang per un fenomeno, quale non è, ma è un buon giocatore. Un classe 1994 che gioca tante gare può avere dei cali, ma ha qualità. In tutte le cose ci vuole equilibrio: fortunatamente io ne ho abbastanza".

NAINGGOLAN - "E' del Cagliari e non so dove finirà. Io ho parlato con la società, che sa benissimo le mie intenzioni e ha fatto grandissime cose fino ad oggi. Credo che anche a gennaio le farà per potenziare questa squadra, perché abbiamo un ottavo di Champions League in cui tutti ci danno per spacciati, mentre io sono fiducioso".

ADDIO A LUGLIO - "Sono un professionista, come i miei giocatori. Per tutti noi, dalla società ai tifosi, bisognerà fare il massimo. Il mio annuncio di un addio al Milan era già deciso quest'estate quando sono rimasto, me l'ero tenuto per me, ma in certi momenti bisogna far chiarezza con tranquillità e serenità. Questi cinque mesi sono importantissimi per me e per la squadra, perché tutti abbiamo obiettivi personali e in comune: dovremo risalire in classifica e fare bene in Champions".

SEEDORF - "Io non so niente. Indipendentemente dal prossimo tecnico, non è che mi interessi molto; credo che il Milan sceglierà un allenatore importante, degno di sostituirmi".




Commenta con Facebook