• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-LIVORNO

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-LIVORNO

Vince la Fiorentina il derby toscano grazie ad un gol di Rodriguez contro un superbo ma sfortunato Livorno


Fiorentina-Livorno (Getty Images)
Marco Di Nardo

05/01/2014 21:46

PAGELLE TABELLINO FIORENTINA LIVORNO / FIRENZE - Conquista la prima vittoria del 2014 la Fiorentina di Vincenzo Montella che, con una rete nel secondo tempo di Rodriguez, si avvicina virtualmente al Napoli e al terzo posto. Sfortunato invece il Livorno di Nicola che, nonostante la buona fase difensiva e le veloci ripartenze, inizia il nuovo anno così come aveva finito il 2013, cioè con una sconfitta. 

 

FIORENTINA

 Neto 7 – In due sole parate ha rispedito al mittente tutte le critiche di inizio stagione circa le sue doti tecniche. Bene sia sul colpo di testa al 75’ di Benassi che sul tiro, sempre dell’attaccante livornese, all’80’.  

 Roncaglia 6 – Ha difeso con ordine e cercato di impostare con grande semplicità.

 G. Rodriguez 7,5 – Sontuose le chiusure così come lo stacco di testa che ha consentito alla squadra viola di passare in vantaggio. E’ colui che ha regalo la vittoria alla squadra di Montella e non solo per la rete segnata quanto per gli interventi decisi in difesa sugli attaccanti livornesi. 

 Savic 6 – Complice l’aiuto in fase difensiva di Vargas riesce a disputare una gara senza troppi affanni, concedendo poco prima a Benassi e poi ad Emeghara.

 Cuadrado 7 – Corre, dribbla, lotta: è Cuadrado. Anche questa volta il giocatore colombiano ha dimostrato di essere una pedina importante nello scacchiere del tecnico partenopeo. Con i suoi dribbling ha messo in difficoltà Valentini e Rinaudo e con la sua velocità Schiattarella.

 Aquilani 6,5 – E’ stato in dubbio fino alla fine per un affaticamento muscolare ma alla fine è sceso in campo ed ha dimostrato di essere utile alla manovra viola.  

 Pizarro 5,5 – Doveva essere il regista del gioco ma nonostante la posizione arretrata e i continui palloni ricevuti il cileno non ha dato il suo solito supporto tecnico. 

 Borja Valero 6 – Bene nei primi 45’ dove grazie al suo movimento senza palla riusciva a creare problemi alla retroguardia del Livorno. Calato nella ripresa, non ha offerto il solito supporto alla squadra. Dal 80’ Ambrosini 6 – E’ l’esperienza fatta a persona. Spesa in campo nei minuti finali per difendere il risicato vantaggio e lo ha fatto con una prestazione muscolare. 

Vargas 6 – Poteva ritrovarsi a giocare il derby con la maglia del Livorno ed invece alla fine ha scelto di rimanere alla Fiorentina. Se da un lato dimostra di essere in grado di fare buon movimento in fase di non possesso palla, dall’altro ha dimostrato che c’è ancora da lavorare in fase di proposizione. 

 Ilicic 6  – Ha sofferto e non poco la posizione troppo avanzata e ciò non gli ha permesso di mettere in mostra le sue qualità. Solo quando è partito 30 metri più dietro ha dimostrato il suo valore. Dal 60’ Joaquin 6 – Prende il posto di Ilicic con l’auspicio che possa dare un contributo maggiore alla fase offensiva ma più di qualche passaggio verso Matos e Cuadrado non fa. 

 Rossi 6 – Bene il movimento a venire incontro per consentire agli esterni di inserirsi ma ci si aspettava qualcosa in più. Dal 70’ Matos 6 – Se in Europa League ha brillato consentendo alla Fiorentina di passare il girone, in campionato riscontra più difficoltà e i 20’ con il Livorno lo dimostrano. 

All. Montella 6,5 – La sua Fiorentina gioca, incanta ma non sempre da la dimostrazione di voler vincere. Grazie a Rodriguez conquista tre punti importanti per il terzo posto.  

 

LIVORNO

Bardi 6,5 – Bene sia nelle uscite che tra i pali. Il giovane portiere di scuola Inter dimostra, giorno dopo giorno, di crescere bene. 

 Mbaye 6,5 – Lotta come un dannato sulla fascia destra creando non pochi problemi alla retroguardia viola. Bene anche in fase di copertura. 

 Valentini 6 – Insieme a Rinaudo ed a Ceccherini cerca di arginare la potenza tecnica dell’attacco viola. Con grazia ed eleganza si riesce a disimpegnare su Rossi e Cuadrado.

 Rinaudo 5,5 – Fino a quando il Livorno ha basato la partite sulle ripartenze è riuscito a disimpegnarsi bene. Quando poi la squadra si è allungata, ha riscontrato invece delle difficoltà  nelle chiusure. 

Ceccherini 6 – Disputa una gara ordinata soffrendo al minimo Borja Valero e Vargas. Dal 83’ Emeghara S.V. – Non pervenuto.   

 Schiattarella 6,5 – Dimostra grande attaccamento alla maglia cercando di fare una discreta fase difensiva e un’efficace fase offensiva. Si ritrova di fronte Cuadrado ma in un modo o nell’altro cerca di limitarlo

 Luci 6,5 – Cerca in tutti i modi di fare scudo davanti alla difesa e di dare un’organizzazione di gioco alla squadra.  

 Benassi 7 – Fa tutto ciò che è nelle sue possibilità: nel primo tempo torna indietro, copre e riparte in contropiede insieme a Paulinho ed a Greco; nei secondi 45’ sfiora in due occasioni il gol del pareggio ma Neto riesce con due grandi parate a togliergli la soddisfazione del gol . Dal 89’ Siligardi S.V.– Non pervenuto. 

 Duncan 6 – Insieme a Luci cerca di fare filtro a centrocampo in un 5-4-1 molto difensivo. Sul finire della gara cerca di contribuire nell’impostare la manovra ma si vede chiaramente che non è alla sua portata. 

Greco 6 – Parte da trequartista ma né il primo tempo né il secondo tempo da grande dimostrazione di potersi affidare a lui. 

 Paulinho 6 – Come unica punta cerca di lottare e creare qualche problema alla difesa della Fiorentina ma il suo unico vero tiro avviene al 74’.  

 All. Nicola 6,5 – Rispetto alle uscite precedenti il suo Livorno dimostra di essere tonico, ben preparato tatticamente o voglioso di vincere una gara sulla carta difficile. Purtroppo tra il Livorno e la vittoria c’è stato Neto di mezzo.  

 

Arbitro: Paolo Tagliavento 6 – Ha diretto la gara senza grossi problemi usando l’arma della ammonizioni per tenere sotto controllo un derby importante sotto vari punti di vista. 

 

TABELLINO

FIORENTINA - LIVORNO

Fiorentina (3-5-1-1): Neto; Roncaglia, G. Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Borja Valero (80’ Ambrosini), Vargas; Ilicic (60’ Joaquin); Rossi (70’ Matos). A disposizione: Munua, Tomovic, Compper, Pasqual, Olivera, Vecino, Wolski, Mati Fernandez, Rebic. All. Montella

Livorno (5-3-1-1): Bardi; Mbaye, Valentini, Rinaudo, Ceccherini (83’ Emeghara); Schiattarella; Luci, Benassi (89’ Siligardi), Duncan; Greco; Paulinho. A disposizione: Anania, Aldegani, Decarli, Gemiti, Piccini, Biagianti, Belingheri, Mosquera, Borja. All. Nicola

Arbitro:  Paolo Tagliavento 

Marcatori: 66’ Rodriguez (F)

Ammoniti: 20’ Ilicic (F), 34’ Aquilani (F), 46’ Paulinho (L), 53’ Cuadrado (F), 69’ Rinaudo (L), 75’ Luci (L), 80’ Rodriguez (F), 85’ Schiattarella (L)

Espulsi: -

 




Commenta con Facebook