• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, l'avvocato Gentile: "Aspettiamo le giustificazioni di Petkovic"

Calciomercato Lazio, l'avvocato Gentile: "Aspettiamo le giustificazioni di Petkovic"

Il legale del club biancoceleste risponde al comunicato stampa del difensore del tecnico


Petkovic (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

01/01/2014 22:29

CALCIOMERCATO LAZIO AVVOCATO GENTILE PETKOVIC / ROMA - Battaglia legale in pieno svolgimento tra la Lazio e Vladimir Petkovic: dopo il comunicato del legale del tecnico, è arrivata la risposta della società biancoceleste per bocca dell'avvocato Gian Michele Gentile. "Aspettiamo le giustificazioni di Petkovic - le parole del legale della Lazio riportate da 'gazzetta.it' - . Abbiamo inviato una lettera e lui ha cinque giorni di tempo per rispondere. Quando arriverà una comunicazione al riguardo la società farà quel che deve".

"Sicuramente le giustificazioni devono arrivare alla società e non tramite comunicato stampa - continua Gentile - . Non ci resta che aspettare. Il comunicato probabilmente è un'anticipazione della sua linea difensiva, in cui comunque si evince che il fatto sussiste. Se fondata o no, la analizzeremo comunque solo quando ci arriveranno comunicazioni ufficiali. Quando accadrà o se non accadrà entro il termine prestabilito, ci muoveremo di conseguenza prendendo una decisione che sarà immediatamente esecutiva. La società ha contestato all'allenatore un addebito disciplinare per aver negato di aver firmato il contratto che dal primo luglio gli consentirà di guidare la nazionale della Svizzera".

Il legale della Lazio conclude parlando della decisione della società: "Ci può essere un licenziamento per giusta causa, ma anche una sanzione inferiore. Dipende dalle giustificazioni. Per quanto riguarda i tempi, per i contratti di lavoro vige il principio dell'immediatezza della contestazione e della decisione".

 




Commenta con Facebook