• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Calcioscommesse, Bazzani ai pm: "Tre partite di Serie A vendute. Gattuso e Mauri..."

Calcioscommesse, Bazzani ai pm: "Tre partite di Serie A vendute. Gattuso e Mauri..."

Interrogatorio fiume di 8 ore per l'ex mister X dello scandalo che ha colpito il calcio italiano


Gattuso (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

31/12/2013 09:25

CALCIOSCOMMESSE BAZZANI INTERROGATORIO GATTUSO MAURI / CREMONA - Giornata chiave, quella di ieri, per lo scandalo Calcioscommesse che ha colpito il calcio italiano. L'ex 'Mister X' dell'inchiesta, Francesco 'Il Civ' Bazzani, è stato interrogato per otto ore dal pm Roberto Di Martino. Come riporta questa mattina 'La Gazzetta dello Sport', Il Civ avrebbe provato a ridimensionare il suo ruolo, lasciando leadership e responsabilità a Francesco Spadaro.

Nella chiacchierata col pm, Bazzani avrebbe parlato di un debito di oltre 20mila euro contratto da Salvatore Pipieri (amico fraterno di Rino Gattuso) per alcune scommesse perdenti e saldato all’improvviso ("da Pipieri, ma Rino si sa è molto generoso...") proprio nel giorno in cui il Milan era impegnato in una partita. E il Civ ha spiegato di essere in buoni rapporti con molti giocatori rossoneri, oltre che con alcuni del Bologna, tanto da uscire a cena con le famiglie.

Le conferme principali sono arrivate sugli incontri avvenuti nell'albergo 'Una Tocq' di Milano. Riunioni in cui si cercava di vendere i risultati di alcune partite. La prima partita sarebbe stata fornita gratuitamente per acquistare credibilità con gli interlocutori, mentre l'accordo per la seconda si aggirava sui 200-300 mila euro. Tutto coordinato da Spadaro, secondo quanto spiegato da Bazzani.

Per quanto riguarda i rapporti con Stefano Mauri. è l'avvocato di Bazzani (Settimio Biondi) a spiegare i contenuti della chiacchierata col pm: "Non abbiamo approfondito la questione con il pm perché avevamo già detto molto al gip Salvini. Mauri può dire quello che vuole: il mio cliente è stato preciso nelle risposte. Si sono conosciuti in un ristorante romano nei pressi di Ponte Milvio, c’erano diversi testimoni. In quell’occasione si è discusso anche di scommesse sul calcio e il giocatore della Lazio ha dato a Bazzani un numero di telefono per contattarlo. Il numero è quello agli atti. Ci sono i contatti. Gli ha dato anche il numero di Samantha Romano (fidanzata di Luca Aureli, titolare di un'agenzia di scommesse a Roma dove il giocatore della Lazio puntava su basket e tennis, ndr). C'era chi gli chiedeva pronostici o lo stato di salute di alcuni giocatori. Semplici informazioni".

Bazzani ha anche spiegato al pm di essere uno scommettitore ma nel suo racconto si è sempre fermato 'a metà strada' ("Non sapevo delle combine, semmai era Spadaro ad avere i contatti giusti"). Il Civ ha però confermato la compravendita di tre partite di Serie A (tenute segrete) finite con degli Over (almeno 3 gol) vendute alle bande delle scommesse.

Resta da definire, infine, il programma dei prossimi appuntamenti in Procura. Come riporta il 'Corriere dello Sport', saranno sentiti nuovamente Signori, Bruni, Bressan e Giannone, mentre Gattuso sarà riascoltato, ma non in tempi brevi.




Commenta con Facebook