• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > SPECIALE CM.IT - Twitter, tendenze 2013: nessuno come Balotelli. E un club italiano domina

SPECIALE CM.IT - Twitter, tendenze 2013: nessuno come Balotelli. E un club italiano domina

Sul social network dei 140 caratteri hanno tenuto banco i temi calcistici


Twitter (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

30/12/2013 16:34

SPECIALE CM.IT TREND TWITTER CALCIO 2013 / ROMA - Il 2013 in Italia è stato l'anno della definitiva esplosione di Twitter. Il social network che più di tutti sta rivaleggiando con Facebook ha ottenuto un successo crescente nel Bel paese, e i cosiddetti hashtag sono ormai utilizzati da testate giornalistiche e programmi tv. Ma quali sono state le tendenze calcistiche di maggior rilievo nell'anno solare che si sta concludendo? Analizzando la top ten spiccano due eventi sportivi: l'esordio della Nazionale italiana nella Confederations Cup e la partita Juventus-Milan. I picchi di traffico si sono registrati il 6 ottobre, per la partitissima tra 'Vecchia Signora' e rossoneri, e il 6 giugno, quando l'Italia ha battuto 2 a 1 il Messico a Rio de Janeiro presso lo 'stadio Maracanà', nella gara d'esordio del torneo.

TOP TEN DEGLI HASHTAG - Al primo posto Twitter pone #BorussiaBayern, finale sia della Champions League 2012-13 che della Supercoppa di Germania 2013; nel primo caso hanno vinto i bavaresi, nel secondo i nerogialli. Al secondo posto c'è il primo calciatore, #Robben: suo il gol che ha deciso negli ultimi istanti la Coppa dalle grandi orecchie, ma importante è stato anche l'accostamento di mercato alla Juventus. L'#NBA chiude il podio, mentre al quarto posto torna il calcio con #JuveMilan. Giro di boa: quinto è #AskADL, l'hashtag ideato dal Presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, per rispondere alle domande dei tifosi sul suo profilo ufficiale. Ha avuto grande successo anche per l'attenzione di tutte le testate alle sue dichiarazioni, sovente di mercato. Tra sesto e decimo posto troviamo quattro partite: la prima è #MilanUdinese, gara in cui Mario Balotelli ha debuttato in rossonero, decidendola su rigore all'ultimo secondo; quindi c'è #TorinoRoma di questa stagione, inasprita dalle polemiche per i tiri dal dischetto non concessi ai giallorossi; seguono #BarcellonaMilan, ormai una tradizione in Champions League, e #MilanNapoli, partita in cui Balotelli ha fallito il primo rigore in carriera (parato da Reina). Chiude #BolognaMilan, partita del 25 settembre finita addirittura 3-3.

PERSONAGGI (E NON SOLO) - Il 2013 è stato anche l'anno del profilo ufficiale di Mario Balotelli su Twitter, che in men che non si dica è diventato il più seguito tra i 'neofiti'. Nella classifica dei nuovi account le personalità legate al mondo del pallone seguono a grande distanza 'SuperMario': c'è Franco Baresi (undicesimo), ma anche Luis Figo (ventitreesimo), Paul Gascoigne (ventiquattresimo), e persino il Manchester United (ventinovesimo).

CONCLUSIONI - Cosa trarre da questi dati? Anzitutto il grande rilievo sui social della squadra rossonera, che non a caso stacca sideralmente ogni altra italiana sotto il profilo dei fan sia su Facebook che su Twitter. Gli hashtag si sono rivelati un termometro fedele degli argomenti di maggior spicco dell'anno, evidenziando le partite più discusse e farcite di polemiche degli ultimi dodici mesi. La grande eco che raccoglie Balotelli dimostra come ormai sia un personaggio che ha valicato i confini del calcio, imponendosi come icona anche nell'opinione pubblica di tutta Europa. Insomma: se nel 2014 vorrete sapere quali saranno gli argomenti che realmente avranno contagiato più persone, il modo migliore per farlo sarà analizzare le tendenze e gli hashtag di Twitter. A meno che un nuovo social network non sia dietro l'angolo per scalzarlo. In un mondo che corre veloce, la popolarità oscilla tra vetta e oblio.

 




Commenta con Facebook