• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > VIDEO - SPECIALE CM.IT: Serie A, i gol piu' belli del 2013

VIDEO - SPECIALE CM.IT: Serie A, i gol piu' belli del 2013

Ecco la top ten delle reti migliori ammirate quest'anno solare nel campionato italiano


Pjanic in Roma-Verona (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

27/12/2013 11:30

CALCIO SERIE A GOL PIU' BELLI  TOP TEN / ROMA - Il 2013 sta per andare in archivio dopo averci regalato tantissime prodezze. Sono stati molti infatti i gol indimenticabili di queste due stagioni di Serie A (la seconda parte del 2012/2013 e la prima del 2013/2014) e in questo speciale proveremo a stilare una top ten.

 

1- PAUL POGBA (Juventus-Napoli, 10 novembre 2013)

Il numero 6 bianconero ci ha abituato a gol bellissimi ma quello più sensazionale, che merita dunque il primo posto nella nostra speciale classifica, è quello segnato contro il Napoli allo 'Juventus Stadium' il 10 novembre 2013. Al 79' minuto Pogba ha ricevuto palla da Arturo Vidal al limite dell'area, alzandosela col destro e tirando con lo stesso piede un bolide che ha baciato il palo e si è spento alle spalle di Pepe Reina, assolutamente incolpevole.

 

2- MIRALEM PJANIC (Roma-Verona, 1 settembre 2013)

Il secondo posto va di diritto a Miralem Pjanic, centrocampista bosniaco della Roma. Il numero 15 giallorosso, come Pogba, è un giocatore abitutato a deliziare le platee con colpi di classe sopraffina. Come quello capitato al 58' minuto di Roma-Verona del primo settembre 2013. Pjanic ha ricevuto palla da Francesco Totti ai 20 metri e, vedendo Rafael fuori dai pali, si è inventato un pallonetto delizioso che ha levato le ragnatele dall'incrocio dei pali. La gara è poi terminata 3-0 per i padroni di casa.

 

3- RODRIGO PALACIO (Inter-Milan, 22 dicembre 2013)

L'ultimo gradino del podio lo merita sicuramente Rodrigo Palacio, autore dell'ultimo gol del 2013 in Serie A. Il numero 8 dell'Inter ha mandato in estasi i suoi tifosi decidendo, al minuto 85, il derby della Madonnina e regalando il primo successo di prestigio ad Erick Thohir. L'azione si è sviluppata sulla fascia destra con Jonathan che ha imbeccato Fredy Guarin, il cui tracciante in area è stato deviato di tacco dal 'Trenza' alle spalle di Christian Abbiati, sorpreso dal gesto tecnico che, di fatto, mandato il 'Diavolo' all'inferno (sole 5 lunghezze di distanza dalla zona retrocessione).

 

4- FRANCESCO TOTTI (Roma-Juventus, 16 febbraio 2013)

Francesco Totti, leggenda vivente della Roma, ha da sempre abituato il pubblico a gesti tecnici non comuni. Uno dei gol più belli lo ha sicuramente segnato alla Juventus nella gara disputata allo stadio 'Olimpico' il 16 febbraio 2013. Al minuto 58 di una sfida bloccata sullo zero a zero il numero 10 giallorosso ha approfittato di una corta respinta di Vidal su un calcio di punizione di Pjanic, piazzando un tiro potentissimo all'incrocio dei pali, fulminando così il suo ex compagno di nazionale Gianluigi Buffon e decidendo la partita in favore della Roma.

 

5- ANTONIO DI NATALE (Udinese-Chievo, 7 aprile 2013)

In questa classifica non poteva mancare Antonio Di Natale, bandiera e capitano dell'Udinese. Il numero 10 dei friulani ha segnato uno dei suoi gol più belli durante Udinese-Chievo del 7 aprile 2013. Al minuto 24 della partita Roberto Pereyra ha servito un assist spiovente a 'Totò' che al volo di sinistro ha incrociato un bolide che ha trafitto Puggioni. Una rete sensazionale che gli è valsa (oltre alla vittoria finale della sua squadra) anche la candidatura al 'Puskas Award', il premio per il miglior gol del 2013.

 

6- ANDREA PIRLO (Juventus-Napoli, 10 novembre 2013)

Alla sesta posizione troviamo uno dei migliori centrocampisti europei: Andrea Pirlo. Al minuto 73 di Juventus-Napoli del 10 novembre 2013 (la stessa gara del gol di Pogba), il numero 21 bianconero ha sfidato le leggi della fisica con un calcio di punizione incredibile (la cosiddetta 'maledetta') che si è andato a spegnere nel 'sette' della porta di Pepe Reina, assolutamente incolpevole. Un gol bellissimo e decisivo, che ha indirizzato la partita sul binario bianconero.

 

7- MARIO BALOTELLI (Livorno-Milan, 7 dicembre 2013)

Nella classifica delle reti più belle non poteva mancare il calciatore più chiacchierato del 2013, ovvero Mario Balotelli. Durante la partita del suo Milan a Livorno, il 7 dicembre 2013, 'Super Mario' si è reso protagonista di una doppietta. Ma se il primo gol è risultato rocambolesco e poco spettacolare, la seconda marcatura è una gioia per gli occhi. Al minuto 83 infatti il numero 45 rossonero ha firmato il 2-2 definitivo facendo partire un siluro su calcio di punizione che ha gonfiato la rete all'altezza dell'incrocio dei pali, lasciando il povero Bardi di stucco.

 

8- ERIK LAMELA (Torino-Roma, 14 aprile 2013)

Uno dei talenti più fulgidi che hanno calcato i campi della Serie A negli ultimi anni è sicuramente Erik Lamela. L'argentino del Tottenham ha lasciato tanti bei ricordi ai suoi tifosi della Roma e, naturalmente, anche un corredo di gol. Uno dei più belli è senza dubbio quello segnato durante Torino-Roma del 14 aprile 2013. Al 59' minuto 'El Coco' ha preso palla sulla fascia destra, cominciando una serpentina per accentrarsi e facendo partire dal limite dell'area un tiro a giro di sinistro che ha fulminato l'incolpevole Gillet, portando i giallorossi sul 2-0.

 

9- ALESSANDRO DIAMANTI (Bologna-Cagliari, 3 marzo 2013)

Alessandro Diamanti possiede senza dubbio uno dei piedi sinistri più sensibili della Serie A, con cui spesso riesce a mettere a segno dei gol che lasciano a bocca aperta. Uno di questi è stato messo a referto durante Bologna-Cagliari del 3 marzo 2013. 'Alino' è partita dal lato corto destro dell'area di rigore dei sardi, si è leggermente accentrato facendo partire una parabola mancina che si è spenta all'incrocio dei pali opposto, lasciando senza scampo Michael Agazzi e sigillando così la vittoria per la squadra rossoblu.

 

10- EMERSON (Livorno-Torino, 30 ottobre 2013)

La nostra top ten si chiude con un giocatore navigato appena sbarcato nel calcio che conta. Stiamo parlando Emerson Ramos Borges, difensore centrale classe '80, in forza al Livorno. IL brasiliano è dotato di un sinistro fuori dal comune e lo ha dimostrato durante la gara casalinga contro il Torino, il 30 ottobre 2013. Sul punteggio di 2-2 il centrale è partito dalla propria area di rigore, con un doppio passo ha disorientato il diretto marcatore facendo esplodere un tiro dai 30 metri su cui Padelli nulla ha potuto. La gara è poi terminata 3-3.



\r\n\r\n\r\n\r\n

Commenta con Facebook