• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-CHIEVO

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-CHIEVO

Dainelli da horror. Cerci-Immobile da Oscar, il 'Toro' vola


La gioia di Immobile (Getty Images)
Antonio Russo

22/12/2013 19:17

PAGELLE E TABELLINO TORINO-CHIEVO / TORINO – Nonostante non beva Red Bull, questo 'Toro' sembra aver messo le ali. Ventura sale a quota 25 punti e coglie il terzo successo consecutivo grazie agli incontenibili Cerci e Immobile. Il Chievo che gioca un buon primo tempo e trova per primo la rete grazie a Théréau, si sgretola dopo un grave errore di Dainelli che spalanca ai ragazzi di Ventura le porte della vittoria.

 

TORINO

Padelli 6,5 – Non può nulla sulla rete veronese, ma sul crepuscolo del primo tempo salva il risultato con una parata alla Garella su Paloschi. Nel finale di match sfodera un superbo intervento da terra su Théréau che salva di nuovo la sua porta.

Maksimovic 6 – Inizia il match in maniera titubante sbagliando qualche facile appoggio, col passare dei minuti però cresce tanto e termina la gara tra gli applausi del pubblico che ne apprezza la padronanza del ruolo e la personalità mostrata. Questo giovane si farà.

Glik 6,5 – Il difensore polacco in una stagione sinora da incorniciare aggiunge l’ennesima ottima prestazione. Bravo negli anticipi, preciso di testa, organizza la manovra dalle retrovie con attenzione. Tra i pilastri del grattacielo granata.

Moretti 6,5 – Sfodera una prestazione al limite della perfezione, chiude tutto il possibile e lascia solo le briciole agli attaccanti del Chievo. Nel finale Ventura lo sostituisce per concedergli la standing ovation dell’Olimpico. Dal 79’ Rodriguez Gu. s.v. -

Darmian 5,5 – Dalle sue parti c’è maggiore spazio per attaccare ma lui non ne approfitta minimamente, in difesa non commette gravi errori ma in fase offensiva si fa notare davvero poco e sembra spesso fuori dalla partita.

Brighi 5,5 – Commette un gravissimo errore in fase di disimpegno nel primo tempo che spalanca le porte del 2-0 al Chievo, per sua fortuna Padelli è attento e sopperisce alla sua mancanza con una parata salva risultato. Cresce nella ripresa dove si dimostra prezioso in fase di contenimento dove recupera qualche buon pallone e fa ripartire i suoi.

Vives 6 – Nel primo tempo sbaglia tanti tocchi e viene un po’ beccato dal pubblico, non fa certo una grande prestazione ma nel finale strappa la sufficienza con la rete del 3-1 che chiude virtualmente il match.

Basha 6,5 – Sul suo lato Corini ha costruito una gabbia per contenere Cerci che implicitamente attanaglia anche lui, non fa nulla di trascendentale ma riesce a creare qualche grattacapo alla difesa veronese, inoltre quando arretra è prezioso in fase d’interdizione dove recupera tantissimi palloni.

Pasquale 5,5 – In occasione del goal gialloblù ci mette tanto del suo con un intervento goffo su Sardo. Dalle sue parti il Chievo spinge tanto e con disarmante facilità. In avanti si fa vedere ma non riesce ad essere quasi mai incisivo per i suoi colori. Ha avuto giornate migliori.

Cerci 7,5Spesso resta intruppato nella folta gabbia costruitagli da Corini ma come sempre in occasione delle reti granata c’è il suo zampino (2 assist). Comincia un po’ maluccio ma esce ,come il Toro, fuori alla distanza, non gli riesce di saltare l’uomo facilmente ma regala due cioccolatini a Immobile e Vives e nel finale trova la rete che gli mancava da un po’, non è la sua giornata migliore ma fa due assist e un goal. Impressionante.

Immobile 7,5 – Nel primo tempo si divora una colossale occasione da goal ma nel finale della prima frazione di gioco con freddezza trafigge Puggioni. Nella ripresa galvanizzato dalla rete gioca con un piglio completamente diverso, manda al manicomio la difesa clivense e si costruisce da solo la splendida rete del 2-0 con un tiro a giro da fuori area. Dal 91’ Meggiorini s.v. -

All. Ventura 7 – Il suo Torino vola nelle zone nobili della serie A, la sua squadra mostra grande personalità e dopo lo svantaggio reagisce nel miglior modo, con i goal. Probabilmente ai granata manca un esterno che possa sopperire l’ormai certa partenza di D’Ambrosio e un centrocampista che capace di organizzare la manovra, vedremo se Babbo Natale gli regalerà i doni giusti per completare questo piccolo capolavoro.

 

CHIEVO

Puggioni 6 – Non può molto in occasione delle quattro reti, in realtà non viene chiamato a grandi interventi e resta spettatore atterrito degli obbrobri difensivi dei suoi compagni.

Dramé 5,5 – Finché può riesce a tenere bene Cerci ma nel finale cala tantissimo regalando campo al Toro che sfonda sempre o quasi dal suo lato. In avanti si propone con insolita timidezza e non crea molte occasioni.

Papp 5 – Centralmente la squadra è quasi sempre scoperta, non ci capisce molto e vede spuntare attaccanti granata come funghi un po’ ovunque.

Dainelli 5 – Al tramonto del primo tempo con un errore da penna rossa regala praticamente il pareggio al Toro. Il Chievo prima del suo errore aveva il match in pugno, la sua ingenuità compromette l’intera gara modificando l’inerzia della partita.

Sardo 6,5 – Difende con diligenza e attacca con solerzia sulla sua fascia, offre a Théréau la palla dell’1-0. Il Chievo attacca quasi esclusivamente dalle sue parti e lui spesso mette qualche cross interessante al centro dove purtroppo non c’è mai nessuno. Dal 69’ Lazarevic 6 – Viene spedito in campo a partita già parzialmente compromessa, prova a creare scompiglio nella retroguardia granata ma non può fara granché.

Hetemaj 5,5 – Come un po’ tutti i suoi compagni arretra tanto dopo la rete di Théréau e offre troppo campo ai granata, nel finale generosamente si fa rivedere in avanti per dare un appoggio agli attaccanti clivensi senza grossi risultati.

Bentivoglio 6 – Come Rigoni gioca un discreto match ma non è ben coadiuvato dai compagni, certo anche lui poteva fare molto di più ma non commette grossi errori e si limita a svolgere il compitino.   

Rigoni L. 6 – Corre tanto e cerca di recuperare qualche pallone che però è costretto a riconsegnare subito visto la scarsa assistenza dei compagni. Dal 77’ Sestu s.v. -

Frey 5,5 – Lascia tanto spazio a Darmian che per sua fortuna non ne approfitta, si lascia spesso sorprendere dalle folate offensive torinesi.

Théréau 6,5 – Da quando è tornato Corini il francese è incontenibile, sono infatti tre le reti segnate in cinque partite da quando il tecnico Lombardo è tornato a sedere sulla panchina clivense. L’attaccante gialloblù svaria tanto e fa impazzire la retroguardia granata che è costretta ad inseguirlo un po’ per tutto il campo. Alla fine però si ritrova da solo a lottare contro tutto il Torino e non può molto.

Paloschi 5,5 – Nel primo tempo duetta bene con Théréau e si ritaglia una buona occasione disinnescata in angolo da Padelli. Col passare dei minuti però viene risucchiato in un buco nero e sparisce completamente dalla partita. Dal 84’ Ardemagni s.v. -

All. Corini 5 – Il Chievo comincia il match alla grande mettendo alle corde il Torino, paradossalmente però subito dopo il vantaggio i clivensi diventano timidi ed impauriti e si rintanano nella loro area di rigore offrendo troppo campo ai granata. La gabbia costruita intorno a Cerci tiene per un tempo ma col passare dei minuti viene spazzata via dallo strapotere dell’attaccante romano. 

 

Arbitro De Marco 6 – Non commette gravi errori, c’è qualche piccola imprecisione nell’arco della gara ma nulla di rilevante. Da segnalare nella prima frazione la richiesta da parte del Torino di un calcio di rigore per una spallata ai danni di Cerci, il tocco sembra esserci ma è difficile vedere un penalty di questo genere concesso nel nostro campionato, in Europa chissà……

 

TABELLINO

TORINO-CHIEVO 4-1

TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti(79’ Rodriguez Gu.); Darmian, Brighi, Vives, Basha, Pasquale; Cerci, Immobile(91’ Meggiorini). All. Ventura.

CHIEVO (3-5-2): Puggioni; Dramé, Papp, Dainelli; Sardo(69’ Lazarevic), Hetemaj, Bentivoglio, Rigoni L.(77’ Sestu), Frey; Théréau, Paloschi(84’ Ardemagni). All. Corini.

Arbitro: Andrea De Marco

Marcatori: 9’ Théréau (C), 47’ Immobile (T), 65’ Immobile (T), 80’ Vives (T), 93’ Cerci (T)

Ammoniti: Paloschi (C), Brighi (T), Vives (T), Hetemaj (C)




Commenta con Facebook