• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-FIORENTINA

Rossi goleador, Borja Valero appannato. Buona prova per Berardi


Rossi decisivo (Getty Images)
Samuele Perotti

22/12/2013 19:05

PAGELLE E TABELLINO SASSUOLO-FIORENTINA / REGGIO EMILIA – La Fiorentina ottiene il massimo con il minimo sforzo e in virtù della vittoria per 1-0 si porta a meno 3 dalla zona Champions League. Il Sassuolo mette in mostra un buon gioco ma sbaglia sempre l’ultimo passaggio e soprattutto per l’ennesima volta crolla nel finale. Montella risistema la squadra nella ripresa decidendo di togliere un opaco Borja Valero. Rossi lotta, attende il momento giusto e come ha lo spazio sigla il goal vittoria. Ambrosini mette in scena la solita prova tutta cuore ed esperienza mentre Aquilani è svogliato e troppo impreciso. Nel Sassuolo Pegolo è l’ultimo ad arrendersi, Berardi non segna ma crea molti potenziali occasioni ed Antei è sempre puntuale in difesa. Ziegler nel tridente d’attacco non convince e Marzoratti nei momenti finali è disastroso.

 

SASSUOLO

Pegolo 7 – L’estremo difensore emiliano svolge per 80’ normale amministrazione poi nel finale compie miracoli su Rossi e Ambrosini. Non può nulla invece sul goal viola.

Antei 6,5 – Determinato sia in anticipo che in chiusura sui lanci lunghi dei toscani. Sbaglia qualche appoggio di troppo in uscita ma non sono decisivi.

Bianco 6 – Si disimpegna bene nella prima frazione di gioco. Nella ripresa quando la Fiorentina alza i ritmi va un po’ in difficoltà. Sfortunato sul goal di Rossi, quando la palla gli carambola addosso prima di finire sul destro dell’italoamericano

Marzorati 5 – Un ora di grandissima concentrazione poi quando inizia ad accusare la fatica va in barca totale. Prima regala a Borja Valero la palla del vantaggio e al 79’ lascia troppo spazio a Rossi al limite dell’area.

Gazzola 6 – Concentrato e intelligente da equilibrio alla squadra decidendo di occuparsi soprattutto della fase difensiva.

Chisbah 6,5 – Davanti alla difesa si fa trovare sempre nella posizione corretta; corre tantissimo e con generosità prova anche ad avviare le ripartenze neroverdi, ma non è il suo mestiere e si vede.

Marrone 6 – Lega bene la difesa al centrocampo sia con giocate palla al piede che con appoggi e lanci verso gli attaccanti. Attento anche in fase di contenimento. Dal 46’ Kurtic 5,5 – Entra per evitare a Marrore la seconda ammonizione ma non si mette mai in mostra.

Longhi 6 – Nel primo tempo spinge sulla fascia sinistra con grande personalità e crea diversi problemi nella difesa viola. Nella ripresa si abbassa troppo e soffre gli attacchi di Tomovic.

Berardi 6,5 – Il meglio di se il Sassuolo lo dà nella prima frazione di gioco e guarda caso tutte le occasioni partono dai suoi piedi. Svaria su tutto il fronte d’attacco e mette in mostra tutte le sue grandi doti tecniche. Dal 81’ Laribi sv

Zaza 6 – Fa a sportellate con Savic e grazie alla sua velocità mette in difficoltà l’ex City. Prova a dialogare con Berardi ma a volte è troppo frettoloso.

Ziegler 5,5 – Schierato a sorpresa nel tridente offensivo al posto di Floro Flores, gioca in modo elementare, cercando di innescare la corsa di Longhi ma non riesce ad incidere. Dal 85’ Floro Flores sv

All. Di Francesco 5,5 – Il suo Sassuolo gioca bene ma si perde sempre sul più bello e soprattutto nella ripresa scompare dal campo. C’è molta strada da fare per puntare alla salvezza.

 

FIORENTINA

Neto 6 – In avvio è attento sulle uscite sia di piede che in presa alta. Nella ripresa fa gelare il sangue ai tifosi viola quando effettua un tunnel involontario su Zaza.

Tomovic 6 – Non è un terzino puro ma orami da anni si adatta sulla fascia destra. Nel primo tempo contiene come può le spinte di Longhi, nella ripresa trova il coraggio di offendere anche se non trova cross precisi.

Compper 6 – Chiamato a sostituire l’infortunato Rodriguez ci mette esperienza e una grande cattiveria agonistica che gli permette di arginare gli attaccanti avversari.

Savic 6 – In apertura soffre la fisicità e la velocità di Zaza e in un paio di occasioni rischia di commettere l’errore decisivo. Con il passare dei minuti però gli prende le misure e non rischia più nulla.

Pasqual 5,5 – Il capitano viola non è in grandissima forma e si vede. Manca di velocità quando ripiega in difesa ma soprattutto spinge poco e con modesti risultati.

Aquilani 4,5 – Schierato da Montella davanti alla difesa gioca in maniera svogliata. Sovrebbe avviare le azioni viola, in realtà gioca sempre in orizzontale e sbaglia tantissimi lanci. Nel finale si divora un goal già fatto a pochi passi dalla linea di porta.

Ambrosini 6,5 – Si mette al servizio dei compagni più giovani. Da vero gladiatore non tira mai indietro il piede e recupera molti palloni. Sfiora il goal di testa su calcio d’angolo.

Borja Valero 5 – Gli spazi non ci sono e così fatica a trovare la tranquillità necessaria per prendere in mano la Fiorentina. Si fa vedere ma con il pallone tra i piedi è impreciso e frettoloso.  Dal 67’ Mati Fernandez 6 – Entra bene in partita. Punta palla al piede la difesa emiliana e la manda in crisi.

Ilicic 6,5 – Nella prima ora di gioco quando la Fiorentina non incide è l’unico a creare pericoli ai padroni di casa saltando l’uomo e puntando in velocità gli spazi. Il palo nel finale gli nega il meritato goal Dal 89’ Wolski sv

Vargas 5 – Parte largo sulla sinistra e finisce per estraniarsi completamente dal gioco. Poco mobile, si mette in mostra solo per alcuni rientri in fase difensiva. Dal 64’ Pizarro 5,5 – Pronti via scivola due volte e mette in difficoltà i compagni. Non riesce più a prendere per mano i viola.

Rossi 7,5 – Nel primo tempo i compagni non lo servono a dovere ma lui lotta e non si innervosisce. Nella ripresa i difensori del Sassuolo gli concedono spazio al limite dell’area e lui prima impensierisce Pegolo e poi con una grande reattività realizza il goal vittoria.

All. Montella 6 – La Fiorentina non gioca la sua migliore gara ma ottiene lo stesso i tre punti. Legge bene la partita con i cambi e ha il coraggio di togliere un uomo importante come Borja Valero.

 

Arbitro: Marco Guida 6,5 – La partita è nervosa e lui la tiene facilmente sotto controllo sventolando in modo autoritario ben otto cartellini gialli.

 

TABELLINO

SASSUOLO-FIORENTINA 0-1

SASSUOLO (3-4-3): Pegolo; Antei, Bianco, Marzorati; Gazzola, Chisbah, Marrone (46’ Kurtic), Longhi; Berardi (81’ Laribi), Zaza, Ziegler (85’ Floro Flores). Allenatore: Di Francesco.

FIORENTINA (4-3-2-1): Neto; Tomovic, Compper, Savic, Pasqual; Aquilani, Ambrosini, Borja Valero (67’ Mati Fernandez); Ilicic (89’ Wolski), Vargas (64’ Pizarro); Rossi.  Allenatore: Montella.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Marcatori: 82’ Rossi (F).

Ammoniti: 14’ Gazzola (S), 18’ Marrone (S), 37’ Longhi (S), 45’ Tomovic (F), 62’ Pegolo (S), 66’ Pasqual (F), 64’ Compper (F), 65’ Kurtic (S).




Commenta con Facebook