• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-NAPOLI

Padroni di casa aggressivi ma remissivi dopo il vantaggio: gli azzurri sprecano un'occasione preziosissima


Nainggolan contro un Maggio imbarazzante (Getty Images)
AntonioPapa (Twitter: @antoniopapapapa)

22/12/2013 00:12

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-NAPOLI / CAGLIARI - Mastica amaro il Napoli, che perde due punti fondamentali nella corsa alle posizioni di vertice. Colpa della solita topica difensiva, a cui stavolta l'attacco sopperisce solo a metà. Cagliari determinato e molto combattivo, ma dopo il vantaggio poteva fare sicuramente di più. 



CAGLIARI

Avramov 6 - Il rigore era abbastanza centrale da poterlo parare, ma di sicuro non lo si può incolpare di questo. Per il resto del match si ritrova a rintuzzare gli attacchi degli avversari, che arrivano spesso nei pressi della porta ma tirano raramente.

Pisano 5,5 - Parte a destra, trovandosi a combattere con Insigne soprattutto sulla corsa. Partita decisamente più complicata nel secondo tempo, quando si ritrova dall'altra parte, a marcare Callejon.

Del Fabro 6,5 - Battesimo del fuoco in questa stagione per il giovane centrale di Alghero, che però si disimpegna bene, finendo anche per innervosirlo. Per un difensore è una nota di merito.

Astori 6 - Partita agrodolce: l'assist per il gol di Nenè e poi l'ingenuo fallo da rigore su Pandev che propizia l'1-1. Meglio in attacco che in difesa, paradossalmente. 

Avelar 5 - Maggio e Callejon lo schiacciano per tutto il primo tempo, costringendolo spesso a ripiegare ma senza mai riuscire ad arginare gli avversari. Se ne accorge anche Diego Lopez, che lo cambia nell'intervallo. (Dal 1' st Ekdal 6 - Va a fare il terzo centrale di centrocampo, sicuramente quello con più qualità. Bravo nei disimpegni, meno in fase di contenimento).

Dessena 6 - La sostanza in mezzo al campo, la corsa quando scala a destra dopo l'ingresso di Ekdal, dove però non gioca di certo una partita memorabile.

Conti 6 - Contro il Napoli ha sempre il dente avvelenato, lui che in queste occasioni gioca con un'animosità diversa, anche più intensa del solito. Non a caso finisce beccandosi con Higuain, per "difendere" il giovane compagno Del Fabro. Da capitano vero, quasi da zio.

Nainggolan 6,5 - Il pubblico di casa lo adora ed adora quelle progressioni palla al piede che spesso però si concludono con un nulla di fatto. Comunque una partita di grande applicazione, con qualche sporadica sortita degna di nota.

Cossu 6,5 - Si muove più in orizzontale che in verticale, un movimento importante per togliere punti di riferimento ai centrali avversari. Sempre pericoloso, in fase offensiva è spesso e volentieri l'uomo in più. (Dal 39' st Ibraimi sv)

Nenè 6,5 - Il primo glielo annulla l'arbitro, per un fuorigioco che punisce un gesto tecnico notevolissimo. Si rifà giusto due minuti dopo con un preciso diagonale, in tempo per esultare prima di farsi male ed uscire. Tutto in 13 minuti. (Dal 13' Pinilla 5,5 - Fa più il compagno in un quarto d'ora che lui in 75 minuti. Lo si vede per un colpo di testa che va vicino al palo, poi poco altro).

Sau 6 - Prestazione di corsa e qualità per il folletto sardo, che si muove fra le maglie dei difensori giocando soprattutto sul movimento ad aprire spazi. Gli manca però il guizzo vincente.

All. Lopez 6,5 - Fin dal primo minuto si capisce che il Cagliari affronta la partita con il piglio del big match. Atteggiamento mentale adeguato e vantaggio meritatissimo, peccato che poi sull'1-1 il Cagliari cerchi palesemente il pareggio. Contro questo Napoli si poteva anche vincere. 

NAPOLI 

Reina 6 - La jella si accanisce sul portiere spagnolo, che oggi riesce a rimanere in campo solo per un tempo; poi si tocca il flessore della coscia destra, lo stesso che gli aveva già dato problemi nelle ultime settimane, e chiede subito il cambio. (Dal 46' pt Rafael 6 - Entra quando il Cagliari il suo l'ha già fatto, si sporca ben poco i guanti).

Maggio 4,5 - La goffa caduta che dà origine al gol di Nenè è l'ennesima figuraccia di una stagione disastrosa, che sta dimostrando in maniera disarmante tutta la sua inadeguatezza da terzino. Quest'estate si è chiuso un ciclo, e quando si chiude un ciclo i suoi interpreti principali di solito vanno in naftalina...

Fernandez 6 - Sbaglia il movimento su Nenè in occasione del gol, ma a sua discolpa c'è da dire che i danni maggiori li fa Maggio. Poi non suda praticamente più, anche perché il Cagliari tira i remi in barca, giocando di rimessa.

Albiol 6 - Più deconcentrato del solito, diversi errori gratuiti che fanno arrabbiare anche Benitez, che lo tiene (giustamente) come un pupillo. Comunque non demerita.

Reveillere 5,5 - Il compitino, senza infamia e senza lode. Rischia grosso in un'occasione su Pinilla, che di testa lo sovrasta mentre lui salta praticamente trenta centimetri. Per sua fortuna la palla va fuori, di poco ma va fuori.

Behrami 6 - Che non sia il Behrami della scorsa stagione si vede lontano un chilometro. Fa più spesso fallo, perde più palloni, ne recupera meno. Ma il fatto che sia diventato "normale" non lo rende certo insufficiente.

Dzemaili 6 - Lì in mezzo non è un fulmine di guerra, ma si sacrifica con corsa e abnegazione a ricucire gli strappi che si aprono a centrocampo.

Callejon 6 - Il gol lo segna anche stasera, con un missile al volo dal limite dell'area. Peccato che l'arbitro glielo annulli, era davvero un gran gol. Per il resto del match non sfigura, tenendo costantemente schiacciato il terzino avversario. 

Pandev 6,5 - Sonnecchia sornione per larghi tratti del match, ma quando poi prende palla sa far male. Come in occasione del rigore, procurato con mestiere in un momento difficile della gara. Provvidenziale. (Dal 36' st Duvan sv)

Insigne 5 - Il folletto stasera non incide come dovrebbe, anzi si incaponisce nell'ormai ritrito dribbling+tiro in porta che non trova mai il bersaglio. Ma proprio mai: zero gol in 17 partite sono una media da portiere, neanche da difensore. (Dal 26' st Mertens 6 - Ingresso positivo, dà una scossa importante alla squadra, peccato che serve a poco).

Higuain 6 - Il rigore trasformato con grande freddezza, poi una partita troppo spesso lontano dalla porta, quasi fosse un trequartista. Che è poi ciò che effettivamente va a fare dopo l'ingresso di Duvan Zapata.

All. Benitez 5,5 - Stasera il Napoli mostra qualche passo indietro rispetto all'exploit visto contro l'Inter. Distratto come al solito in difesa, molto meno incisivo in avanti. Quando la coperta è così corta bisogna fare i miracoli lì davanti, e non sempre è possibile.  

Arbitro Valeri 7 - Il rigore è evidente anche dalle timidissime proteste dei cagliaritani: il perno di Pandev è furbo, ma il fallo c'è. Polemiche molto più forti, invece, sul gol annullato al Napoli. La chiamata del guardalinee Marrazzo è coraggiosa, ma sostanzialmente giusta: il fuorigioco degli attaccanti azzurri è passivo ma c'è, e ostacola la visuale del portiere. A completare l'ottima serata il gol annullato a Nenè (sempre da Marrazzo) dopo 9 minuti: giusto anche questo. 

TABELLINO

CAGLIARI-NAPOLI 1-1

Cagliari (4-3-1-2): Avramov; Pisano, Del Fabro, Astori, Avelar (1' st Ekdal); Dessena, Conti, Nainggolan; Cossu (40' st Ibraimi); Nenè (14' Pinilla), Sau.A disp.: Adan, Oikonomou, Perico, Murru, Eriksson, Cabrera. All.: Diego Lopez.

Napoli (4-2-3-1): Reina (45' Rafael); Maggio, Fernandez, Albiol, Reveillere; Behrami, Dzemaili; Callejon, Pandev (36' st Duvàn), Insigne (26' st Mertens); Higuain. A disp.: Colombo, Britos, Armero, Bariti, Radosevic, Inler. All.: Rafael Benitez.

Arbitro: Valeri

Marcatori: 9' Nenè (C), 19' rig. Higuaìn (N)

Ammoniti: Nenè, Callejon, Behrami, Pisano.




Commenta con Facebook