• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Cagliari-Napoli, Benitez: "Abbiamo creato di piu'. Difficile giocare su un campo bruttissim

Cagliari-Napoli, Benitez: "Abbiamo creato di piu'. Difficile giocare su un campo bruttissimo"

Il tecnico spagnolo commenta cosi' il pareggio ottenuto in casa dei sardi


Rafa Benitez (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

22/12/2013 00:00

CAGLIARI NAPOLI BENITEZ JUVETUS ROMA/ ROMA - Al termine di Cagliari-Napoli, Rafael Benitez è intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' per analizzare il pareggio ottenuto dai partenopei in casa dei rossoblu'. Il tecnico spagnolo ha fatto anche un bilancio dei suoi primi mesi alla guida degli azzurri dichiarando di puntare ancora ad arrivare il più in alto possibile in campionato.

IL CAMPO - "Era difficile giocare su un campo bruttissimo e far girare la palla con velocità - ha dichiarato Benitez - Abbiamo avuto più occasioni di loro ma non siamo riusciti a vincere. Quella di stasera era una partita importantissima anche per loro, il pareggio non è un risultato negativo".

MAGGIO - "Ci è mancato qualcosa nella fase difensiva e non in quella offensiva. L'errore di Maggio? Avevamo detto di cercare di giocare prima la palla per via delle condizioni del campo. Lui avrà pensato che la palla potesse fare un palleggio in più e così non è stato".

BILANCIO - "Noi dobbiamo fare il nostro lavoro e pensare a vincere tutte le partite. Questa sera abbiamo un punto in più anche se si potrebbe dire che sono due in meno. In ottica Champions League il nostro bilancio è positivo ma non possiamo controllare quello che fanno le altre squadre: Juventus e Roma stanno facendo benissimo e per restare in scia dobbiamo essere perfertti. Questa è una maratona, qualcuno può fermarsi ma noi dobbiamo continuare".

 




Commenta con Facebook