• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > VIDEO - Speciale 'Ex e Precedenti': Balotelli contro i fantasmi del passato

VIDEO - Speciale 'Ex e Precedenti': Balotelli contro i fantasmi del passato

Nella rubrica di Calciomercato.it un archivio storico sulle sfide in programma nel weekend di campionato e sui suoi protagonisti presenti e passati


Balotelli con l'Inter (Getty Images)
Jonathan Terreni

21/12/2013 12:59

VIDEO SPECIALE EX E PRECEDENTI / ROMA - 'Speciale ex e precedenti'. Ogni venerdì Calciomercato.it analizza le gare del week-end di campionato ripercorrendo la storia delle sfide passate tra le squadre e degli ex calciatori che adesso vestono la maglia un tempo nemica. Ecco quelli della 17a giornata di Serie A:

 

LIVORNO-UDINESE (sabato ore 18)

Bilancio positivo per i bianconeri al 'Picchi'. Nei nove precedenti in Toscana (il primo disputato nella stagione 1931/32), due vittorie del Livorno, cinque successi dell'Udinese e due pareggi. L'ultima vittoria degli amaranto risale alla stagione 2006/2007: 1-0 con la rete di Bakayoko. Nel 2010 invece l'ultima sfida con successo degli ospiti per 2-0 (Di Natale e Sanchez). Un solo confronto in Coppa Italia. Era il 23 agosto 1987 e il Livorno si impose per 1-0 grazie alla rete di Protti.

Ex: Coda (dal 2006 al 2013, 132 presenze), Domizzi (a Livorno tra il 1998 e il 2000), Benussi, Gemiti (debutto in Italia con i bianconeri, 30 partite tra il 2002 e 2004).

 

CAGLIARI-NAPOLI (sabato ore 20.45)

La sfida del 'Sant'Elia' è caratterizzata da molti pareggi nei precedenti: ben 14 nelle 28 gare in Sardegna. L'ultimo successo dei sardi risale alla stagione 2008/2009 quando i rossoblu si imposero con le reti di Jeda e Lazzari. Nel 1970 invece il primo successo terminato anche quello per 2-0. Lo scorso anno i partenopei si imposero per 0-1 grazie alla rete siglata da Marek Hamsik al 73'. Spettacolare il 3-3 del 12 dicembre 2009: al doppio vantaggio azzurro i rossoblu ribaltarono la gara in un quarto d'ora con Larrivey, Matri e Jeda prima del definitivo pareggio di Bogliacino.

Ex: -

 

BOLOGNA-GENOA (domenica 12.30)

Quello di domenica sarà il quarantottesimo incontro al 'Dall'Ara' tra le due squadre. Statistiche che sorridono decisamente ai padroni di casa, vincitori in ventiquattro occasioni contro le cinque ospiti. Solo un match giocato in serie cadetta nel 2006/2007. In tre occasioni gli emiliani hanno ottenuto il loro successo più ampio, 4-1, che si è ripetuto nel 1935/1936, 1940/1941 e 1955/1956. Da segnalare anche lo 0-3 con cui i liguri espugnarono Bologna nel 1990/1991 che rappresenta ancora oggi il successo più largo del 'Grifone'

Ex: Gilardino (13 reti la scorsa stagione a Bologna), Gamberini (due esperienze in Emilia: 1999-2002 con 34 preseze e 2003-2005, 44 presenze)

 

ATALANTA-JUVENTUS (domenica ore 15)

Precedenti che sorridono ai bianconeri, vincenti in ventitre occasioni nelle cinquantuno totali giocate a Bergamo. Solo sette i successi nerazzurri, l'ultimo il 2-1 della stagione 2000/2001. Lo scorso maggio la sfida terminò 0-1 con rete di Matri. Centotrenta le reti totali degli incontri in casa atalantina: 82 juventine e 48 bergamasche. Il successo più importante dei padroni di casa è il 3-0 del 1963/1964. In due occasioni i bianconeri si sono imposti per 5-1.

Ex: Padoin (156 presenze in cinque anni atalantini), Peluso (112 presenze e quattro reti a Bergamo), Conte (stagione 2009/2010 sulla panchina nerazzurra con cui debutta in Serie A. Il 18 ottobre ottiene contro l'Udinese la prima vittoria. Si dimette dopo 13 giornate)

 

HELLAS VERONA-LAZIO

L'Hellas può vantare un buono score nelle sfide casalinghe contro i biancocelesti. Venti incontri e dieci vittorie gialloblu contro le appena due dei capitolini (nel 1991/1992 e nel 1973/1974) e gli otto pareggi. ultima sfida nella stagione 2000/2001 quando terminò 3-1 per i veneti grazie alle reti di Colucci, Camoranesi e Mutu intervallate dal gol di Crespo. Un solo precedente al 'Bentegodi' in Serie B, quello del 1981/1982 che terminò 3-2.

Ex: -

 

ROMA-CATANIA

Bilancio tutto a favore dei giallorossi nelle sfide dell''Olimpico'. Quattordici i successi capitolini contro nessuna vittoria siciliana. Solo quattro i pareggi (il 31 maggio 1964 un pirotecnico 4-4 e il 21 novembre 1965, 1-1. Poi altre due 'X' nel 2012, tra cui l'ultima sfida terminata 2-2). Il successo più ampio è il clamoroso 7-0 della stagione 2011/2012 (2 Panucci, 2 Mancini, Perrotta, Montella, Totti) mentre il risultato più frequente nella storia è l'1-0.

Ex: Tachtsidis (lo scorso anno a Roma con Zeman, 21 presenze)

 

SAMPDORIA-PARMA

Sono venti i precedenti a 'Marassi' tra Sampdoria e Parma, con un bilancio vede in vantaggio i doriani con dodici vittorie, quattro pareggi e quattro affermazioni crociate. Nel 2010/2011 il Parma vinse per 1-0 con gol del solito Christian Zaccardo. La vittoria blucerchiata più ampia è un 5-2 del 1997/1998 (2 Signori, 2 Vergassola, Montella); si ricorda anche un doppio 3-0 del 1995/1996 e del 2007/2008.

Ex: Cassano (a Genova con Mazzarri dal 2007 al 2011 conquista l'Europa e mette a segno 35 reti. Assente però per squalifica)

 

SASSUOLO-FIORENTINA

Sarà la prima assoluta tra Sassuolo e Fiorentina in Serie A. Un precedente risale al 22 dicembre del 2002 quando, per il campionato di C2 l'allora Florentia Viola si impose con una rete di Riganò.

Ex: -

 

TORINO-CHIEVO VERONA

Un tabù per i veronesi. Cinque i precedenti in massima serie tra Torino e Chievo di cui due giocati al 'Delle Alpi' e tre all''Olimpico' che vedono i granata imbattuti con tre vittorie e due pareggi. La vittoria più larga è l'ultima in ordine cronologico: 2-0 'Toro' con Gazzi e autorete di Sardo. 2-2 della stagione 2001/2002, quando Ferrante e Maspero rimontarono due volte il vantaggio veneto firmato da Corradi. Altri due successi granata e due pareggi nelle sfide cadette. Unica sfida in coppa Italia nella stagione 2004/2005 (1-0 Torino)

Ex: Corini (in granata da giocatore nel 2007/08 e nel 2008/09), Brighi (al Chievo dal 2004/05 al 2006/07), Pellissier (giovanili granata con esordio in prima squadra nel 1997/98), Lazarevic.

 

INTER-MILAN (domenica ore 20.45)

Sono 103 i derby della 'Madonnina' tra Coppa Italia, Champions League e campionato in casa nerazzurra. In Serie A, domenica sera Inter e Milan si incontreranno per la novantunesima volta, i precedenti sorridono ai nerazzurri che contano 32 vittorie contro le 29 rossonere e i 29 pareggi. L’ultimo derby in casa nerazzurra si è disputato il 24 febbraio scorso e terminò 1 a 1 con rete iniziale di El Shaarawy e pareggio di Schelotto. Nei due anni precedenti niente segni 'x': il 6 maggio del 2012 i nerazzurri si imposero per 4-2, mentre il 14 novembre 2010 furono i rossoneri a spuntarla di misura (1-0). Memorabile per i tifosi rossoneri lo storico 0 a 6 dell'11 maggio del 2001 con doppietta di Comandini e di Shevchenko e gol di Giunti e di Serginho. Per trovare un largo successo casalingo dei nerazzurri bisogna tornare alla stagione 1966/1967 quando finì 4-0 (Cappellini, Facchetti, Suarez, Domenghini). Le statistiche dicono che l'1-1 è il risultato più frequente.

Ex: Poli, Balotelli (i nerazzurri lo prelevano dal Lumezzane e già da giovanissimo è un fenomeno saltando categorie su categorie. Esordio con Mancini in prima squadra nel 2007/2008. Arriva fino alla conquista del 'triplete' con Mourinho poi, dopo molto amore e odio, passa al City. 20 reti in nerazzurro), Muntari (2008-2011, 62 presenze. Bene negli anni di Mourinho), Pazzini (arrivato a gennaio 2011 debutta all'Inter con una doppietta poi passa al Milan nel 2012).

VIDEO - Inter-Milan 0-6




Commenta con Facebook