• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Legge stadi, ministro Delrio: "Una svolta per lo sport"

Legge stadi, ministro Delrio: "Una svolta per lo sport"

Il ministro degli Affari regionali, con delega allo sport, commenta la norma per gli impianti sportivi



21/12/2013 12:22

LEGGE STADI GRAZIANO DELRIO MINISTRO INTERVISTA / ROMA - Graziano Delrio, ministro degli Affari regionali con delega allo sport, ha rilasciato un'intervista al 'Corriere dello Sport' in merito all'emendamento sull'impiantistica sportiva e non solo.

LA LEGGE - "L'emendamento non riguarda solo gli stadi ma tutti gli impianti compresi quelli più piccoli. E' una procedura che risolve uno dei grandi problemi delle opere pubbliche italiane: la mancanza di certezza dei tempi. In meno di 10 mesi si possono avere risposte certe nel rispetto pieno delle leggi esistenti, senza dare adito a speculazioni o varianti urbanistiche. Sono previsti sei mesi per le prime risposte e altri 3-4 per le altre. Critiche? Le soluzioni equilibrate come al solito trovano dei detrattori. Sono abituato a questo tipo di reazioni. Credo comunque che coloro che hanno una volontà seria di investire in strutture sportive troveranno in questo emendamento una parte delle risposte che attendevano".

CREDITO SPORTIVO - "Abbiamo sbloccato in maniera definitiva anche il Credito Sportivo, mancano alcuni dettagli e poi avremo lo statuto approvato. Inoltre aumentano i fondi di garanzia in questa finanziaria, proprio per aiutare l’ammortamento dei tassi di interesse per chi investe. Ci sarà un effetto moltiplicatore: credo che abbiamo creato le condizioni affinché chi ha gambe cammini. Poi è evidente che nessuno può camminare al posto di altri”.

IL CALCIO - "C'è l'esigenza che il calcio non viva più solo di diritti televisivi, ma anche di merchandising e vendita di biglietti. Anche per questo è importante la legge sugli stadi".

 

S.D.




Commenta con Facebook