• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Calciomercato, tassa sui trasferimenti: le reazioni

Calciomercato, tassa sui trasferimenti: le reazioni

Il provvedimento inserito nella legge di Stabilita' divide i dirigenti della Serie A



16/12/2013 12:49

CALCIOMERCATO TASSA TRASFERIMENTO CALCIATORI / ROMA - Il calcio italiano si spacca sull'emendamento alla legge di Stabilità approvato in commissione Bilancio della Camera: il provvedimento prevede un'imposta del 15% sull’importo derivante dalla compravendita degli atleti professionisti, calciatori compresi.

Negativo il commento di Nereo Bonato, direttore generale del Sassuolo, che all'ingresso degli uffici della Lega ha dichiarato: "Si tratta di una tassa che aggrava ulteriormente il peso fiscale delle società. Ora c'è da capire le finalità di questa imposta che credo abbia avuto l'approvazione dell'Associazione Calciatori". 

Giudizio positivo invece da parte di Sandro Mencucci, amministratore delegato della Fiorentina: "Bisogna valutare la norma nella sua stesura definitiva, mi sembra però un bene che ci sia più chiarezza rispetto alle norme attuali che lasciano libero arbitrio alle agenzia delle entrate locali". 

Molto contrariato il presidente del Parma Ghirardi: "Se vogliono rovinare il calcio italiano ci stanno riuscendo. Dimenticano che diamo lavoro a migliaia di persone, siamo controllati da enti di certificazione. Così il calcio in Italia non ci sarà più"

B.D.S.




Commenta con Facebook