• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-LIVORNO

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-LIVORNO

Klose non perdona, difesa amaranto da sagra degli 'orrori'


Festa Lazio (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

15/12/2013 18:06

PAGELLE E TBAELLINO DI LAZIO LIVORNO/ ROMA – La Lazio ritrova la vittoria in campionato battendo 2-0 il Livorno. Protagonista assoluto del match dello stadio 'Olimpico' è Miroslav Klose, autore della doppietta che stende la difesa livornese nel primo tempo. Da dimenticare la prestazione degli amaranto, male dietro con Coda e Ceccherini.

LAZIO

Marchetti 6 – Praticamente inoperoso, guarda da posizione privilegiata i compagni tornare alla vittoria in campionato dopo più di un mese.

Konko 6 – Spinge e copre con la stessa intensità: sempre buona la sua intesa con Candreva sull’out di destra.

Cana 6 – Un tempo in cui si incolla a Palinho limitandone la pericolosità in avanti prima di uscire per lasciar posto a Biava. Dal 46’ Biava 6 –  Seconda presenza consecutiva dopo il rientro dall’infortunio buona per mettere nelle gambe minuti preziosi in vista della seconda parte di stagione.

Dias 6 – Nessuna sbavatura per il centrale brasiliano che ha vita facile contro lo sterile reparto offensivo dei livornesi. Dall’80 Ciani sv

Radu 6,5 – Più intraprendente di Konko, è una spalla molto utile per le incursioni di Lulic.

Biglia 6,5 – Si piazza davanti alla difesa tessendo le trame del gioco biancoceleste: fondamentale il suo lavoro di copertura su Siligardi.

Hernanes 5,5 – Nel giorno in cui la Lazio torna ad assaporare il gusto della vittoria, non riesce ad esprimersi ai suoi livelli. Ammonito per simulazione, salterà il prossimo impegno contro il Verona.

Candreva 7 – Martello costante sulla fascia destra, offre a Klose l’assist per il primo gol e cerca senza fortuna la gloria personale.

Ederson 6 – Mostra a sprazzi le sue qualità galleggiando tra il centrocampo e l’attacco. Dal 66’ Perea sv

Lulic 6,5 – Quasi inarrestabile nel primo tempo, quando mette in area di rigore diversi palloni invitanti, cala leggermente nella ripresa.

Klose 7,5 – Si prende la Lazio sulle spalle portandola alla vittoria che mancava in campionato da più di un mese con due gol da rapace d’area di rigore. Fondamentale.

All. Petkovic 6,5 – Rischia tutto sul prato verde dell’Olimpico presentandosi senza incontristi di ruolo e incassa al termine della gara trovando una vittoria che in campionato mancava dal 27 ottobre. Punti che fanno comodo sia alla Lazio che alla sua panchina traballante.

LIVORNO

Bardi 6 – Non può nulla sui due gol di Klose che condannano il Livorno all’ennesima sconfitta fuori casa. Bravo ad evitare ai suoi la goleada nella ripresa.

Schiattarella 6 – Tanta corsa unita alla voglia di lottare fino alla fine: una delle poche note positive nel grigio pomeriggio del Livorno.

Coda 5 – Si fa sorprendere dal taglio in verticale di Klose sul filtrante di Candreva in occasione del vantaggio biancoceleste. Dal 46’ Valentini 6 – Meglio del suo predecessore, sbroglia un paio di situazioni pericolose in area di rigore.

Emerson 5,5 – Cerca di tenere botta di fronte all’irruenza di un Klose in stato di grazie.

Ceccherini 4,5 – Suo il tocco con il quale serve involontariamente Klose permettendo al bomber tedesco di chiudere i conti: sfortunato.

Mbaye 5,5 – Perde il duello ravvicinato con Candreva dimostrandosi comunque intraprendente in avanti. Dal 46’ Greco 5,5 – Da ex romanista sente aria di derby e si fa ammonire a pochi minuti dal suo ingresso in campo senza incidere sul match.

Luci 5 ,5 – L’impegno non manca ma soccombe insieme ai compagni di reparto impotenti di fronte alle qualità dei palleggiatori biancocelesti.

Biagianti 5,5 – Nicola lo sposta leggermente indietro dandogli la licenza di impostare: lui risponde presente ma i risultati non sono quelli che si aspettava il tecnico dei labronici.

Duncan 6 – Ha la forza fisica e mentale per gettarsi in avanti a fine primo tempo, quando il Livorno è già sotto di due reti.

Siligardi 5,5 – Dovrebbe assistere Paulinho muovendosi tra le linee ma finisce per restare ingabbiato nella copertura preventiva di Biglia. Dal 64’ Emeghara 6 – Si muove tanto cercando di dare al match una svolta che non arriva.

Paulinho 5,5 – Ha una sola occasione buona per colpire e la spreca, calciando a lato da posizione favorevole nel primo tempo.

All. Nicola 5 – Ripropone lo stesso undici capace di fermare il Milan una settimana fa ma soccombe di fronte ad una Lazio che aveva un solo risultato a disposizione. Preoccupa la mancata reazione nella ripresa.

Arbitro Peruzzo 6 – Scorre via senza troppi problemi il match diretto dal fischietto di Schio che decide di ricorrere spesso ai cartellini mandando un chiaro messaggio ai giocatori.

TABELLINO

LAZIO-LIVORNO 2-0

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Konko, Cana (dal 46’ Biava), Dias (dall'80' Ciani), Radu; Biglia, Hernanes; Candreva, Ederson (dal 65’ Perea), Lulic; Klose. All.: Petkovic.

Livorno (5-3-1-1): Bardi; Schiattarella, Coda (dal 46’ Valentini), Emerson, Ceccherini, Mbaye (dal 46’ Greco); Luci, Biagianti, Duncan; Siligardi (dal 64’ Emeghara); Paulinho. All.: Nicola.

Arbitro: Peruzzo
Marcatori: 19’ Klose (Laz), 26’ Klose (Laz)
Ammoniti: 5’ Coda (Liv), 31’ Hernanes (Laz), 43’ Luci (Liv), 45’ Schiattarella (Liv), 56' Greco (Liv), 67' Radu (Laz), 74' Duncan (Liv).




Commenta con Facebook