• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-CITTADELLA

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-CITTADELLA

Munoz ed Hernandez regalano il successo ai rosanero. Pellizzer tiene in patita i suoi.


Ezequiel Munoz(Getty Images)
Giorgio Elia

14/12/2013 17:41

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-CITTADELLA/PALERMO - Allo stadio 'Renzo Barbera' il Palermo supera per 2-1 il Cittadella nel match valido per la diciottesima giornata del campionato cadetto. Una doppietta di Munoz e una rete di Hertnandez permettono ai rosanero di tornare al successo dopo il pari di Lanciano. Nuova sconfitta per la compagine di Foscarini per una situazione di classifica sempre più complicata. 

PALERMO

Ujkani 6 - Non ha colpe sulla rete messa a segno da Pellizzer, non vendendo mai particolarmente impegnato nel corso della partita. 

Munoz 7,5 - L'eroe dela giornata. Se non fanno più notizia i suoi miglioramenti in azione difensiva lo fa e come la doppietta realizzata, con le due reti di testa contributo fondamentale nella vittoria finale della squadra. 

Milanovic 6 - Buono il suo ritorno in campo dopo le esclusioni contro Novara e Lanciano, con la marcatura su Perez prova di sbavature. 

Andelkovic 5,5 - Non una buona prova per il centrale sloveno. Poca precisione in fase di gestione della palla con alcuni alleggerimenti che mettono in difficoltà Ujkani, venendo sovrastato da Pellizzer nell'azione della rete del Cittadella. Si riscatta in parte nella ripresa con una gran chiusura in scivolata su Di Roberto. 

Pisano 5,5 - Non parte benissimo palesando i soliti limiti nella gestione della sfera di gioco e nel chiudere l'azione con traversoni verso l'area di rigore avversaria. Riesce a riscattarsi solo in parte in un paio di circostanze con chiusure difensive nelle quali fa prevalere la sua fisicità. 

Bolzoni 6,5 - Come sempre è l'uomo a tutto campo di Iachini, con i suoi sette polmoni che garantiscono alla squadra copertura alla linea difensiva per tutta a durata dell'incontro. Recupera una grande quantità di palloni, facendosi trovare pronto nel proporsi in avanti in fase di ripartenza. 

Ngoyi 6 - Torna in campo da titolare venendo schierato da vertice basso, chiamato a smistare il gioco per la squadra. Ricopre il suo compito in maniera scolastica ma comunque efficace, aiutando Barreto e Bolzoni in fase di non possesso. 

Barreto 6 - In crescita sotto il profilo della condizione fisica aumenta i giri rispetto alle precedenti uscite, provando sempre a sdoppiarsi nel regalare alla squadra il suo apporto nella rottura del gioco avversario e nell'immediata costruzione della propria manovra. Regala a Munoz due assist da spingere in rete. 

Daprelà 6,5 - Sta bene e si vede vista la sua capacità di ricoprire l'intera fascia sinistra con agilità ed efficacia. In costante crescita regala un'opzione in più alla squadra in fase di costruzione della manovra offensiva. 

Belotti 6,5 - Si procura due punizione dalle quali nascono altrettante reti del Palermo, venendo stoppato sul più bello da un miracolo di Di Gennaro che neutralizza un suo colpo di testa. Dal 83's.t. Troianiello s.v.

Lafferty 6 - Lotta al fianco di Belotti abbassando spesso il suo raggio d'azione per stanare i centrali difensivi avversari dall'area di rigore, punto di riferimento aggiunto della squadra nell'organizzazione della manovra di gioco. Una prestazione generosa la sua, riuscendo anche a far sentire la sua presenza in area di rigore avversaria, conce in occasione dell'azione pericolosa da lui costruita e conclusa con un tiro finito sull'esterno della rete. Dal 71's.t. Hernandez 6,5 - Prova a guadagnare palloni per rendersi pericoloso in avanti, costruendosi la rete del 3-1 che chiude l'incontro.  

Allenatore Iachini 6 - Sorprendente la sua scelta di schierare Ngoyi al posto di Bacinovic con il primo che si rende comunque protagonista di una prova sufficiente, con la sua squadra che paga il calo di concentrazione al raggiungimento del raddoppio causando il ritorno in partita degli avversari. 

CITTADELLA

Di Gennaro 5,5 - Esente da colpe sulla prima rete di Munoz non fa una bellissima figura sulla seconda marcatura dell'argentino, sorpreso dalla traiettoria di Barreto. Compie un miracolo su Belotti.

Coly 5,5 - Bene quando riesce a giocare d'anticipo un po' meno quando deve agire in marcatura. 

Pellizzer 6 - Il meno distratto della retroguardia veneta spesso chiamato a ripiegare sulle disattenzioni dei compagni di reparto. Tiene in vita i suoi con la rete del 2-1. 

Marino 5 - Male in marcatura su Lafferty non fa una bella figura in occasione della seconda rete di Munoz. 

Colombo 5 - Soffre la maggiore velocità e potenza fisica di Daprelà, perdendo il duello con l'esterno sinistro rosanero. Dal 40'p.t. La Camera 6 - Con il suo ingresso Foscarini regala alla squadra un palleggiatore in più, aspetto del quale trae giovamento la manovra della stessa. 

Pecorini 5 - Sovrastato da Munoz perde il contrasto decisivo nell'azione della rete dell'argentino. 

Busellato 6 - Agisce prevalentemente in fase di interdizione, rendendosi protagonista di una prova sufficiente. 

Paolucci 5 - Accompagna poco la manovra della sua squadra, finendo per esser inghiottito dal centrocampo rosanero. 

Pugliese 5,5 - Non sfrutta la poca aggressività e la prestazione tutt'altro che perfetta di Pisano, con un atteggiamento rinunciatario in fase di spinta. Dal 67's.t. Minesso 5 - Non riesce a far valere il suo peso in avanti. 

Di Roberto 6,5 - Tra i più attivi entra in ogni azione pericolosa della sua squadra, con le sue accelerazioni che creano grattacapi alla retroguardia avversaria. 

Perez 5 - Limitato da Milanovic si fa notare solo per un paio di confusioni fuori misura. Dal 85's.t. Dumitru s.v.

Allenatore Foscarini 6 - Rinunciatario l'atteggiamento della sua squadra fino al secondo gol subito, con l'uno-due di Munoz che risveglia i suoi uomini che riescono a restare in partita grazie soprattutto alla rete di Pellizzer. 

Arbitro Ostinelli 6 - Buona la sua direzione di gara e la gestione dei cartellini. 

TABELLINO

PALERMO-CITTADELLA  3-1

PALERMO: Ujkani; Munoz, Milanovic, Andelkovic; Pisano, Bolzoni, Ngoyi, Barreto (cap.), Daprelà; Belotti(Troianiello 83's.t.), Lafferty(Hernandez 71's.t.). A disp.: Fulignati, Sanseverino, Di Gennaro, Lores, Morganella, Bacinovic, Malele. Allenatore: Giuseppe Iachini.

CITTADELLA: Di Gennaro; Coly, Pellizzer (cap.), Marino; Colombo(La Camera 40'p.t.), Pecorini, Busellato, Paolucci, Pugliese(Minesso 67's.t.); Di Roberto, Perez(Dumitru 85's.t). A disp.: Pierobon, Gasparetto, Sosa, De Leidi, Di Donato. Allenatore: Claudio Foscarini.

Arbitro: Ostinelli

Marcatori: Munoz(P) 23'p.t., 26'p.t., Pellizzer(C) 44'p.t., Hernandez(P), 82's.t.

Ammoniti: Coly(C), Paolucci(C), BarretoP)




Commenta con Facebook