Breaking News
© Getty Images

Inter, Pancev spiega il flop: "Giocavamo troppo male. Mi rivedo in Lewandowski e Suarez"

L'ex attaccante nerazzurro 'velenoso' sul suo passato a Milano

INTER INTERVISTA PANCEV / MILANO - Arrivato come il cobra, diventò presto il 'ramarro'. Ma il veleno gli è rimasto ancora e Darko Pancev, ai microfoni de 'La Gazzetta Sportiva', parla della sua avventura fallimentare all'Inter: "Bagnoli non era male come allenatore, ma non era da Inter. Tutta la situazione intorno mi ha portato alla disperazione per non riuscire a dare il meglio. E pensare che avevo rifiutato Real, Barcellona, Manchester United... All'epoca i tifosi dell'Inter si entusiasmavano per un tackle o una palla recuperata perché in quella squadra non esistevano i passaggi. Giocavamo male. Il problema è che gli scout dell'Inter mi avevano visto per almeno dieci volte, io invece non avevo mai visto come giocava l'Inter. Moratti? L'ho vissuto pochi mesi e mi dispiace che invece di parlarmi di persona mi mandava altre persone. In chi mi rivedo oggi? Lewandowski. In seconda battuta Suarez".

L.P.

Serie A   Inter  
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
Il tecnico sul brasiliano: "Si confronterà anche con la società"
Serie A   Inter   Lazio
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Il tecnico nerazzurro ha incontrato i giornalisti in sala stampa
Serie A   Inter  
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Solo due punti in otto partite. La curva contesta, Handanovic e Eder alzano i toni in tv