• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-TRABZONSPOR

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-TRABZONSPOR

Prova incolore per i biancocelesti che pungono solo su palle inattive con Floccari. Insufficienti le prove di Felipe Anderson e Keita.


Keita (Getty Images)
Marco Ciotola

13/12/2013 00:29

PAGELLE E TABELLINO LAZIO-TRABZONSPOR / ROMA – Una Lazio con un solo risultato utile per il primato del girone si mostra timida e non riesce a far valere la velocità di Keita ed Ederson né la fisicità di Floccari, bloccato da un impeccabile Bamba. Fondamentale anche l’esperienza di Bosingwa e Malouda per i turchi che raggiungono il pari senza troppi patemi d’animo.

 

LAZIO

 Berisha 6- Attento dopo 7 minuti sul tiro da fuori di Malouda e bravo a tenere bene la posizione in occasione della punizione velenosa di Adin al 26’.

Cavanda 6,5- Attivo sulla corsia sinistra fin dai minuti iniziali e sempre presente anche in fase di ripiego. Nel finale rischia con un retropassaggio corto che costringe Berisha ad un’uscita disperata, ma è fra i più positivi dei suoi.

Novaretti 6- ha poco da fare dietro. Prova a far valere la sua stazza su un paio di palle inattive rendendosi pericoloso.

Biava 6,5 - Sicuro in occasione di tutti gli interventi difensivi. Ha personalità ed è un punto di riferimento per la retroguardia biancoceleste.

Radu 6- Vivace in fase offensiva nella prima frazione, si spegne un po’ nella ripresa limitandosi al compitino.

Onazi 5,5- Encomiabile dal punto di vista dell’impegno ma tanti errori in fase di impostazione, spesso anche in occasione di banalissimi appoggi a pochi metri. Dal 66’ Hernanes 6- prova a dare qualità e guadagna qualche calcio di punizione, ma la partita è già sui binari dello 0-0.

Ledesma 5,5 – Il gioco passa sempre per i suoi piedi ma ci si aspettava molto di più dal punto di vista della costruzione.

Ederson 6,5- Partenza timida, poi prende coraggio e diventa fondamentale in tutte le ripartenze dei suoi, costringendo spesso al fallo la retroguardia turca. Sfiora il gol al 44’ con una rovesciata in area di rigore. Dal 75’ Klose sv – trasforma un paio di palle sporche in potenziali occasioni da gol ma non trova il sostegno dei compagni.

Felipe Anderson 5,5- Fallisce un’occasione nel finale della prima frazione spedendo al lato da posizione più che invitante. Nel secondo tempo comincia con tutt’altro piglio e spazia sulla trequarti rendendosi pericoloso in un paio di circostanze ma è ancora troppo timido. Dal 59’ Candreva 6,5 - sul primo pallone giocabile fa ammonire Demir costretto a stenderlo per evitare una pericolosa ripartenza. La sua determinazione è sempre fondamentale per il gruppo.

Floccari 5,5- Al 40’ è sfortunato su una spizzata di testa che esce di pochi centimetri. Prova a darsi da fare ma l’intesa con Keita e Ederson non è delle migliori.

Keita 5,5 - Grande tecnica come al solito ed accelerazioni che mettono in difficoltà la retroguardia turca nelle fasi iniziali. Ma troppo spesso dà l’impressione di voler strafare e si scorda dei compagni. Acerbo.

All. Petkovic 5,5- Col 4-3-3 prova a far male fra le linee e sulle corsie laterali affidandosi soprattutto ai dribbling di Ederson e Keita, ma le occasioni migliori arrivano tutte da palle inattive e i ritmi sono troppo bassi per riuscire davvero a impensierire gli ospiti. Sul finale manda dentro Hernanes e Klose ma la musica non cambia.

 

TRABZONSPOR

 

Kivrak 5,5- Grossi limiti nelle uscite. Rischia grosso prima su Floccari poi su Ederson. Per il resto non gli tocca un gran lavoro.

Bosingwa 6,5- L’esperienza parla per lui. Sembra voler congelare il match fin dai minuti iniziali e riesce perfettamente nell’intento.

Yumlu 5,5- Dovrebbe dare garanzie sulle palle alte ma in realtà soffre molto sui traversoni dalla destra e in occasione delle palle inattive.

Bamba 7- Fisicità impressionante per il centrale ivoriano che non si fa saltare mai e fa sue tutte le palle alte. Fondamentale sulla conculsione di Floccari al 70’. Sicurezza.

Demir 5,5- Non proprio un fulmine di guerra, fa valere la sua stazza ma più di una volta è costretto al fallo sui rapidi trequartisti biancocelesti.

Adin 6,5- Sembra l’unico fra i suoi a provarci. È rapido e le occasioni migliori arrivano tutte dai suoi piedi.

Akgun 6- Soffre le discese di Ederson nella fase iniziale, ma quando i suoi si ricompattano si mostra attento e sbaglia poco.

Colman 5,5- Costruisce poco e appare svogliato, ma fa il suo per mantenere uno 0-0 che vale il primato.

Malouda 6,5- Ci prova dopo soli 7 minuti con una conclusione dai 25 metri su cui deve distendersi Berisha. È uno dei più vivaci nel primo tempo, poi ci mette l’esperienza per mantenere il pari.

Alanzinho 6- Rapido nelle ripartenze, insieme ad Adin prova a mettere in difficoltà la retroguardia biancoazzurra nei primi minuti. Poi sparisce e cerca di dare una mano dietro. Dal 65’ Erdogan 6 – Cerca di mantenere la parità e mettere ordine al centro del campo nelle fasi finali.

Henrique 4,5- Praticamente un fantasma. Tocca pochissimi palloni e si fa costantemente anticipare dalla retroguardia biancoazzurra. Dall’87’ Gural sv

All. M. Ackay 6,5- Punta su una strategia conservativa nonostante le tre mezze punte che in realtà diventano molto più utili in fase di non possesso. Ottiene ciò che voleva senza soffrire più di tanto.

 

Arbitro Turpin 6- Gara non difficile per il fischietto francese che gestisce con oculatezza i cartellini ed è sempre a due passi dal gioco.

 

TABELLINO

LAZIO-TRABZONSPOR 0-0

Lazio (4-3-3): Berisha, Cavanda, Novaretti, Biava, Radu, Onazi (dal 66’ Hernanes), Ledesma, Ederson (dal 75’ Klose), Felipe Anderson (dal 59’ Candreva), Floccari, Keita. All. Petkovic

Trabzonspor (4-2-3-1): Kivrak, Bosingwa, Yumlu, Bamba, Demir, Adin, Ozdemir, Colman, Malouda, Alanzinho (dal 65’ Erdogan), Henrique (dall’87’ Gural). All. M. Ackay

Arbitro: Turpin

Ammoniti: 22’ Akgun (T), 33’ Biava (L), 60’ Demir (T), 68’ Erdogan (T), 86’ Radu (L), 91’ Candreva (L)

 

 

 

 




Commenta con Facebook