• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Galatasaray-Juventus, UFFICIALE: si riparte alle 14, stesse formazioni

Galatasaray-Juventus, UFFICIALE: si riparte alle 14, stesse formazioni

Il match di Champions League era stato sospeso per via di una forte nevicata


La nevicata di ieri sera a Istanbul (Getty Images)
Redazione

11/12/2013 13:25

DIRETTA GALATASARAY JUVENTUS SOSPESA NEVE RINVIO / ROMA - AGGIORNAMENTO ORE 14.18 - A fine primo tempo Conte e Pogba hanno spiegato all'arbitro Proença le loro ragioni, sostenendo che sarebbe impossibile andare avanti in queste condizioni.

ORE 13.43 - Confermata anche la formazione del Galatasaray.

ORE 13.27 - La Juventus ha appena confermato lo stesso undici titolare di ieri sera.

ORE 13.17 - La partita si gioca. Lo ha deciso Proença dopo aver fatto rimbalzare il pallone sul terreno di gioco.

ORE 13:05 - Volti tesi e contrariati tra i giocatori, in campo per testare il terreno di gioco che appare molto fangoso e scivoloso. L'arbitro Proença, accolto dai fischi dello stadio, è appena sceso in campo per provare se il pallone rimbalza o meno. Si attende la decisione dell'arbitro.

ORE 12:30 - La Juventus è arrivata allo stadio  'Turk Telekom Arena' per prepararsi alla decisiva sfida, che vale la qualificazione agli ottavi di Champions League, contro il Galatasaray.

ORE 12:05 - Sopralluogo positivo: c'è l'ok per quanto riguarda la sicurezza dell'impianto. C'è un però: a Istanbul è tornata copiosa la neve. La sensazione è che solo alle 14 ore italiana si avrà la certezza se si potrà giocare o meno.

ORE 11:45 - Secondo quanto riferisce 'SportMediaset', gli arbitri sono appena arrivati allo stadio: tra poco la decisione definitiva.

ORE 11:30 - Dallo stadio di Istanbul filtra un cauto ottimismo per lo svolgimento della partita: la neve pare aver dato un momento di tregua e i lavori sul tetto dell'impianto procedono a grande ritmo.

ORE 11:00 - In attesa del sopralluogo fissato per le 12 ora italiana, il cielo su Istanbul continua a stupire: sole e neve si alternano rapidamente creando problemi agli addetti ai lavori, che stanno provando in questi minuti a risolvere l'inconveniente sul tetto dell'impianto.

ORE 10:20 - E' previsto un nuovo sopralluogo alle 13 (le 12 ora italiana) per verificare la sicurezza dell'impianto: sul tetto dello stadio, in corrispondenza di una delle due porte, si è accumulata una grande quantità di neve che piano piano si sta sciogliendo cadendo pericolosamente al suolo. Il rischio di un ulteriore rinvio - riporta 'Sky' - è al momento elevato. In caso di ulteriore rinvio, il sorteggio per gli ottavi di finale non verrà posticipato: ci sarà una pallina con la vincente di Galatasaray-Juventus.

ORE 10:00 - Meteo instabile su Istanbul: abbondanti e improvvise nevicate si alternano in continuazione al sole che fa timidamente capolino sulla città. Intanto, allo stadio, sono stati tirati via i teloni e gli addetti stanno 'pulendo' il campo dalla neve. Il terreno di gioco si presenta in cattive condizioni.

ORE 9:00 - Altro che inferno. La bufera di neve abbattutasi sulla 'Turk Telekom Arena' ieri sera, durante Galatasaray-Juventus, ha imposto il rinvio della partita decisiva per l'accesso agli ottavi di finale ad oggi, mercoledì 11 dicembre, alle 14.00 ore italiana. Il meteo di questa mattina prevede una debole nevicata su Istanbul nel primo pomeriggio turco: la partita non dovrebbe (il condizionale è d'obbligo) subire ulteriori slittamenti. Si riprenderà dal 31' del primo tempo.

Queste le formazioni delle due squadre in campo ieri sera:

Galatasaray (4-3-3): Muslera; Gulselam, Chedju, Kaya; Eboue, Inan, Felipe Melo, Riera; Sneijder; Yilmaz, Drogba. All. Mancini.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pogba, Marchisio, Asamoah; Tevez, Llorente. All.: Conte.

 




Commenta con Facebook